Lo strano percorso da Dr House a Barack Obama

Lo strano percorso da Dr House a Barack Obama

Nell'episodio 5x20 di Dr House, Simple Explanation, non abbiamo solo visto Meat Loaf, ma anche il suicidio di Lawrence Kutner; la motivazione? Tanto semplice quanto incredibile, e cioè: l'attore è finito a lavorare per Obama! "Non mi ritirerò dalle scene, spiega Kal Penn, prima o poi ritornerò, ma al momento sento che il mio lavoro è la politica e vado avanti in questo senso

    Questo post contiene spoiler grossi come una casa su Dr House e uno dei suoi personaggi; ovviamente, se non avete visto l’ultima puntata (la 5×20, Simple Explanation) e non volete sapere nulla…fate finta di non averlo mai letto questo post, né andate sul sito ufficiale della Fox.

    Nell’episodio 5×20 di Dr House, Simple Explanation, non abbiamo solo visto Meat Loaf, ma anche il suicidio di Lawrence Kutner; la motivazione? Tanto semplice quanto incredibile, e cioè: l’attore è finito a lavorare per Barack Obama…il presidente degli Stati Uniti!

    Non mi ritirerò dalle scene, spiega Kal Penn, prima o poi ritornerò a recitare, ma al momento sento che il mio lavoro è la politica e vado avanti in questo senso. Sono stato choccato come i telespettatori quando ho scoperto che fine avrebbe fatto il mio personaggio, ma mi piace come è finita. Penso che la cosa bella dell’essere attore sia far provare a qualcuno delle emozioni che pensava di non poter provare“.

    Ancora più sorpreso, comunque, il nostro ex dottor Kutner è stato quando ha saputo che Obama guarda Dr House! “L’ho incontrato nel tardo 2007 ad una raccolta fondi (l’attore ha fatto campagna per Obama, ndr), mi sono presentato e lui mi ha detto ‘Oh sì, tu sei in quello show…quale?’ E quando io gli ho spiegato che ero in House, lui ha risposto ‘Oh sì, lo show del dottorebella serie“.

    Ma cosa farà adesso Kal Penn? Sarà direttore associato nel White House Office of Public Liaison, che ha il compito di portare l’amministrazione fuori da Washington. “Andremo, spiega l’attore, per tutto il Paese, continuando quel dialogo che la gente ha cominciato durante la campagna elettorale per assicurare i cittadini che coloro che sono stati eletti fanno il loro lavoro. Ma non sarò di stanza alla Casa Bianca“. Quanto al futuro, “le mie due passioni sono la recitazione e la politica, conclude Penn, vedremo come conciliarle o quale scegliere a seconda delle circostanze.

    Non lascerò Hollywood, ma di sicuro non reciterò mentre lavoro per la Casa Bianca“.

    Sulla dipartita di Kutner si sono espressi anche David Shore e Katie Jacobs, secondo cui “fin dall’inizio Kal ci ha detto che avrebbe potuto lasciare per la politica. Ha portato avanti molti progetti mentre lavorava in House, ha spiegato Shore, tra cui la campagna elettorale per Obama. Un giorno è venuto e ci ha detto ‘Amo lo show e lavorare con voi, ma ci sono cose che devo fare“.

    Ma perché la scelta del suicidio piuttosto che un altro lavoro in un altro ospedale? “Perché il suicidio è importante ai fini narrativi, ha spiegato Shore, non c’è una ragione apparente, manca una risposta, cosa impossibile per House, l’uomo delle risposte che non ha una risposta al suicidio di questo ragazzo che ha lavorato con lui per due anni“. “E non l’ha potuto prevedere, aggiuge la Jacobs, e adesso gli è entrato sotto pelle e non può riposare finché il puzzle non è risolto, quindi l’idea di far fare un gesto inspiegabile a qualcuno che ha lavorato con lui per due anni era una storia interessante“.

    Il suicidio di Kutner avrà anche effetti sulla coppia Chase-Cameron, “che non torneranno nel team, anticipano Shore e la Jacobs, ma che – come tutti gli altri – saranno colpiti dagli effetti della morte di Kutner, anche come coppia (lo saranno anche House e la Cuddy, che si avvicineranno). Quando ti muore qualcuno di vicino, la cosa che vuoi fare è andartene a casa e abbracciare qualcuno. Abbiamo lavorato duramente per far sì che in House ognuno reagisse alla tragedia diversamente“.

    Kutner Tribute

    851

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI