Lip Service, la miniserie BBC da stasera su FoxLife

Nella seconda serata di FoxLife debutta stasera la serie tv inglese Lip Service prodotta dalla BBC

da , il

    L’inedita e scandalosa Lip Service approda in anteprima assoluta per l’Italia nella seconda serata di Sky. La miniserie, che è stata prontamente definita la risposta inglese a The L Word, è ambientata a Glasgow e racconta la storia di un gruppo di ragazze omosessuali alle prese con problemi d’amore, passione, amicizie e tradimenti. Ideato e sceneggiato da Harriet Braun il nuovo serial drama britannico è stato prodotto dalla BBC.

    La miniserie in sei puntate Lip Service andrà in onda in prima visione assoluta su FoxLife (canale 114 di Sky) tutti i venerdì alle 22.45 a partire da stasera.

    La nuova serie tv inglese, di cui è già in cantiere la seconda stagione dopo il successo di pubblico e critica riscosso dalla prima, ruota intorno alle turbolenti vicende amorose di un gruppo di ventenni omosessuali scozzesi: la giovane Frankie Alan (Ruta Gedmintas, I Tudor, Spooks: Code 9), una vivace ed energica fotografa tornata nella sua città natale, Glasgow, per indagare su un misterioso messaggio lasciatole dalla zia in fin di vita, e che è incapace di impegnarsi in rapporti stabili; Cat Mackenzie (Laura Fraser, Il destino di un cavaliere, Virtual Sexuality), promettente architetto ex fidanzata di Frankie che rimane molto turbata dal suo ritorno perché ancora innamorata di lei; Tess Roberts (Fiona Button), migliore amica e coinquilina di Cat, aspirante attrice da sempre attratta da donne poco raccomandabili; e Sam (Heather Peace), la poliziotta con cui Cat tenterà invano di dimenticare Frankie.

    Il titolo della serie, Lip Service, è un idiom che significa significa sostenere o dirsi d’accordo con qualcosa solo a parole, ma non coi fatti, ma anche un gioco di parole per un’evidente allusione sessuale tipica del gergo lesbico.