Lindsay Lohan finisce di nuovo in carcere, troppe assenze nel servizio sociale

Lindsay Lohan torna in carcere

da , il

    lindsay lohan mugshot

    Lindsay Lohan ci è ricascata… e tornerà in carcere. Non c’è pace per la divetta tv, che è tornata in manette dopo che il giudice della corte di Los Angeles, Stephanie Sautner, le ha revocato la libertà vigilata per non aver finito il programma di riabilitazione, “pena” per il furto della collana. Per la 25enne si riaprono le porte del carcere e rischia di stare dietro le sbarre per un anno e mezzo. (Nella foto un combo dei suoi mugshot, le sue foto segnaletiche).

    La Lohan non avrebbe completato il percorso riabilitativo presso il Downtown Woman Center di Los Angeles, un’associazione che aiuta le donne senza tetto, dove era stata assegnata per svolgere 360 ore di servizi sociali all’indomani del furto della collana. Per nove giorni è stata assente e un’altra volta se ne è andata dopo un’ora.

    L’avvocato della difesa ha tentato di convincere la corte che l’attrice era fuori città per lavoro e quindi non si era potuta presentare. Lilo ci ha messo però il carico da 90 e ha definito il suo compito al Downtown Woman Center “poco appagante”. Ritornata a vestire la tuta arancione, la Lohan potrebbe già essere libera fra un paio di ore, ma prima della prossima udienza, il 2 novembre, dovrà svolgere le 16 ore mancanti di servizio sociale nell’obitorio della città californiana.