Lights Out, brutto debutto per il drama sul pugilato di FX (foto e video)

Lodata dai critici, snobbata dal pubblico: Lights Out, martedì 11 gennaio, debutta pessimamente su FX, solo 1

da , il

    Lodata dai critici, snobbata dal pubblico: Lights Out, martedì 11 gennaio, debutta pessimamente su FX, solo 1.5 milioni di telespettatori con un rating di 0.6 nella fascia che conta, quella 18-49 (poco meno di 800.000 telespettatori). Non vorremmo portare sfiga, ma considerato che Terriers – cancellata pochi giorni fa – debuttò con 1.6 milioni di telespettatori e poi il calo fisiologico la portò al baratro, le premesse non sono buone.

    Brutto debutto per Lights Out, la serie creata da Justin Zackham con protagonista l’ex pugile Patrick Leary (Holt McCallany) che dopo il ritiro deve trovare un modo di riconnettersi con la famiglia e che, nonostante l’eventualità dell’insorgere della demenza del pugile (la malattia che colpisce chi prende di frequente colpi in testa, come i pugili), considera di tornare sul ring per evitare il fallimento e la ‘caccia’ degli esattori delle tasse.

    Nonostante un cast di primo piano (due nomi su tutti, Catherine McCormack nel ruolo di Theresa Leary, moglie del protagonista, e Stacy Keach, aka Robert “Pops” Leary, padre ed ex allenatore di Patrick) e le lodi della critica, martedì 11 gennaio, giorno di debutto, Lights Out è stata vista da 1.5 milioni di telespettatori, con un rating nella fascia 18-49 pari a 793.000 spettatori.

    Numeri non esattamente confortanti, se si pensa che Terriers – da poco cancellata – ha debuttato con 1.6 milioni di telespettatori (659.000 dei quali di età compresa tra i 18-49), che Justified (la cui series premiere andò in onda sempre di martedì, il 16 marzo scorso), fece il botto con 4.2 milioni di telespettatori di cui 1.5 nella fascia 18-49) e che Damages (al debutto martedì 24 luglio 2007) tocco i 3.7 milioni di telespettatori (0.94 dei quali nella 18-49).

    Tenendo conto delle repliche nell’arco della serata, la premiere di Lights Out ottiene 2.4 milioni di telespettatori, 1.3 dei quali nella fascia 18-49: considerato che difficilmente gli ascolti di una serie salgono dopo la premiere (di solito si fa il botto all’inizio e poi si cala), ai fan dello show non resta che incrociare le dita e sperare per il meglio.