Life on Mars sbarca su Jimmy

Life on Mars sbarca su Jimmy

Arriva anche in Italia la serie che ha spopolato in Gran Bretagna

    In colpevole ritardo vi segnalo una nuova serie televisiva in onda su Jimmy dalla settimana scorsa: Life on Mars.

    Sam Tyler (John Simm), professione detective della polizia di Manchester, è sulle tracce di un sadico serial killer, ma rimane vittima di un incidente. Quando si risveglia dal coma scopre che non è più nel 2005, ma nel 1973; da qui il titolo della serie, ispirato all’omonima canzone di David Bowie: risvegliarsi nel 1973, 32 anni prima del giorno dell’incidente, è per Sam come essere sbarcato su Marte.
    La prima stagione, andata in onda lo scorso anno in Gran Bretagna, è stata un successo: circa sette milioni di spettatori (a puntata), con uno share variabile dal 24% al 28%. La seconda serie è partita nel febbraio scorso, e svelerà, trattandosi dell’ultima stagione, se quello che Sam ha vissuto è stata un’allucinazione, un’esperienza reale o un evento causato dal coma.
    La serie, creata da Ashley Pharoah, Matthew Graham e Tony Jordan, già creatori di Hustle – I signori della truffa, avrà probabilmente anche uno spin-off, il cui titolo è ispirato ad un’altra celebre canzone di Bowie: Ashes to Ashes.

    Il protagonista non sarà però Sam Tyler, ma l’ispettore-capo Gene Hunt (Philip Glenister), un poliziotto “cattivo” ma che è riuscito a ritagliarsi un ruolo da co-protagonista.
    L’appuntamento per gli amanti dei polizieschi anni ’70 con la passione per la fantascienza, è ogni mercoledì alle 22.00 su Jimmy (canale 140 di Sky). La seconda stagione, che come detto sta andando in onda in questi giorni in Gran Bretagna, verrà trasmessa sempre su Jimmy a partire dal 30 maggio.

    321