Leopoldo Mastelloni, confessione choc: “Ho una pensione da fame e penso al suicidio”

Leopoldo Mastelloni, confessione choc: “Ho una pensione da fame e penso al suicidio”

La confessione choc di Leopoldo Mastelloni: "ho una pensione da fame e penso spesso al suicidio"

da in La Fattoria, Personaggi Tv
Ultimo aggiornamento:

    Leopoldo Mastelloni confessa di avere una pensione da fame e di pensare spesso al suicidio. Mastelloni, attore, regista e cantante napoletano, che a Luglio compirà 70 anni, racconta, infatti, di non riuscire più ad arrivare alla fine del mese e di percepire una pensione di 625 euro al mese dopo cinquant’anni di lavoro. Dopo la denuncia di Orietta Berti arriva la richiesta di aiuto di Leopoldo Mastelloni che lancia il suo grido d’allarme sfogandosi così: ‘Se non avessi degli amici che mi aiutano a pagare l’affitto, prenderei 40 pillole di sonnifero e me andrei via: ci penso sempre più spesso a farla finita‘.

    Leopoldo Mastelloni, l’artista napoletano che qualche anno fa tornò in televisione partecipando al reality show La Fattoria, non si vergogna ad ammettere come stanno le cose: Leopoldo è ridotto sul lastrico e, a causa di questa situazione, confessa di pensare sempre più spesso al suicidio.

    La sua richiesta d’aiuto arriva subito dopo la denuncia di Orietta Berti: Leopoldo Mastelloni sostiene che proprio la Berti, che ha recentemente dichiarato di percepire 800 euro al mese di pensione e che senza l’aiuto del marito sarebbe stata costretta a chiedere l’elemosina, è stata la persona che gli ha dato il coraggio per rendere pubblica la sua situazione. L’artista sostiene: ‘ormai mangio solo quello che i supermercati mettono in offerta speciale e se non avessi Barbara Mastroianni, la figlia di Marcello, che mi aiuta, non so come farei‘. Leopoldo racconta di aver fatto richiesta per la legge Bacchelli ma che, a distanza di un anno, non ha ancora ricevuto risposta.

    L’unico aiuto ottenuto è stato grazie a Gino Paoli: Leopoldo è riuscito ad ottenere, tramite la Siae, un contributo momentaneo di 10 euro al giorno come “artista di chiara fama in situazione di indigenza”. L’attore sostiene che il suo errore sia stato quello di credere nella cultura, reinvestendo nella produzione di spettacoli teatrali quello che guadagnava: ‘Forse avrei dovuto mettere i soldi sotto il materasso ed evadere il fisco per non ridurmi in miseria. Ormai io spero che mi prenda un colpo il prima possibile perché non so cosa posso fare in questa situazione. E devo pure sperare che qualcuno mi faccia un funerale: perché lo stata paga la bara ai clandestini ma a noi no’.

    451

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN La FattoriaPersonaggi Tv Ultimo aggiornamento: Lunedì 11/05/2015 12:24
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI