Le voci dei Simpson raggiungono un accordo

Le voci dei Simpson raggiungono un accordo

Il cast dei “Simpson” ha raggiunto un accordo di quattro anni con la 20th Century Fox TV, accordo che permetterà ai membri chiave del celebre cartone [Dan Castellaneta (Homer), Julie Kavner (Marge), Nancy Cartwright (Bart), Yeardley Smith (Lisa), Hank Azaria (Moe) e Harry Shearer (Mr

    simpson

    Il cast dei “Simpsonha raggiunto un accordo di quattro anni con la 20th Century Fox TV, accordo che permetterà ai membri chiave del celebre cartone [Dan Castellaneta (Homer), Julie Kavner (Marge), Nancy Cartwright (Bart), Yeardley Smith (Lisa), Hank Azaria (Moe) e Harry Shearer (Mr. Burns)] di guadagnare circa 400,000 dollari ad episodio.

    Subito dopo l’accordo i doppiatori sono tornati al lavoro, compreso Shearer, per cui mancano ancora dei dettagli anche se la firma è attesa a breve. Come parte del suo accordo, Castellaneta è stato nominato “consulting producer” della serie, e farà, oltre che da doppiatore, anche da sceneggiatore.

    Le buone notizie però finiscono qui, perché se è vero che il contratto è di quattro anni, l’accordo tra la Gracie Films’ e la 20th Century Fox scade alla fine della stagione, la Fox non ha rinnovato lo show per l’anno prossimo e, come avevamo anticipato, quest’anno ci saranno solo 20 episodi dei Simpson invece di 22. In attesa di sapere che fine farà una delle serie storiche non solo della tv americana, ma anche di quella italiana, le parti hanno definito le trattative “cordiali”, con gli attori/doppiatori che hanno fatto presente come le loro richieste fossero solo una piccola fetta dei miliardi di dollari che la Fox guadagna grazie a loro; dall’altra parte, lo studios ha fatto presente come negli ultimi anni gli ascolti siano calati, facendo guadagnare meno denaro a tutti; Castellaneta e compagni chiedevano 500,000 dollari per ogni episodio (ne guadagnavano 360,000, ndr), le trattative hanno portato il salario a di guadagnare circa 400,000: sempre meglio che nel 2004, quando le voci dei Simpson ’scioperarono’ per due sedute di doppiaggio, chiedendo un aumento di paga rispetto agli allora 125,000 dollari ad episodio, e sempre meglio che nel 1998, quando Castellaneta e soci dovevano accontentarsi di ’soli’ 30,000 dollari: in quell’occasione, la 20th assunse dei direttori di casting per trovare dei rimpiazzi in cinque città diverse.

    412