Le Tre Rose di Eva: intervista esclusiva a Karin Proia

Le Tre Rose di Eva: intervista esclusiva a Karin Proia

Karin Proia, protagonista della fiction Le Tre Rose di Eva in onda il giovedì sera, ci ha rilasciato un'intervista esclusiva in cui ci parla anceh del suo personaggio Marzia Taviani

da in Canale 5, Fiction italiane, Le Tre Rose di Eva, Personaggi Tv, Karin Proia
Ultimo aggiornamento:

    karin proia le tre rose di eva

    Karin Proia, protagonista della fiction televisiva Le Tre rose di Eva, ha rilasciato un’intervista esclusiva a Televisionando. Dopo aver debuttato fin da giovanissima come modella e showgirl in alcuni celebri trasmissioni italiane, una tra tante Bulli & Pupe, Karin Proia si dedica alla carriera cinematografica e televisiva partecipando a diverse fiction del panorama italiano e serie di rilievo come Boris 2. In Le Tre Rose di Eva Karin Proia interpreta Marzia Taviani, una delle tre sorelle protagoniste della storia che sta appassionando milioni di telespettatori. Ecco che cosa ci ha raccontato, rispondendo alle nostre domande.

    • Hai esordito molto giovane come modella e successivamente come ballerina e showgirl in programmi come Non è la Rai e Bulli & Pupe. Pensi che sia stato un buon trampolino di lancio o che questo genere di esperienze possa aver frenato la tua successiva carriera artistica?
      ‘Nel mio caso non sono stati né l’uno né l’altro. Erano un modo per mantenermi agli studi e per comprarmi una moto che non ho neanche mai comprato. Per quanto riguarda “Non è la rai” essendoci stata per l’esattezza 20 giorni, è per lo più una curiosità da raccontare. Per il resto il trampolino di lancio penso di non averlo ancora incontrato, anzi, vi prego, se lo individuate prima di me avvisatemi…!’
    • Oltre alla recitazione hai studiato anche musica. Hai mai pensato di intraprendere una carriera diversa?
      ‘Fin da piccola ho studiato pianoforte perché la musica è stata la prima arte che mi ha conquistata, essendo per me la più immediata. Ma il mio desiderio è sempre stato quello di diventare regista. Amo comunque, in particolare, i registi che sanno dare, nel racconto filmico, anche adeguato spazio alla musica.’
    • Hai lavorato come protagonista in diverse fiction, ma uno dei motivi per cui la gente ti ricorda maggiormente è il famoso tormentone “Anto’, fa caldo!“. La cosa ti dà fastidio?
      ‘No, non mi dispiace. Anche se devo dire che quel tormentone ultimamente è stato soppiantato da quello della serie di “Boris” in risposta alla fatidica domanda: “volete sapere chi ha ucciso il conte?”
    • Tra tutte le fiction in cui hai recitato, qual è quella che ti è rimasta maggiormente nel cuore o che ti ha lasciato di più da un punto di vista emotivo?
      ‘Quando interpreto un ruolo penso e agisco solo in funzione del personaggio, però appena finito il lavoro abbandono tutto di sana pianta. Praticamente mi scindo in due: Karin fuori dal set e il personaggio dentro il set.

      Sinceramente nessuno dei ruoli che ho interpretato ha aiutato o cambiato il mio percorso personale. Comunque uno di quelli che ho amato di più interpretare perché più simile a me, in quanto ad azioni e reazioni, è stato Catherine di “uno sguardo dal ponte” di A. Miller.’

    • Tra le tue apparizioni puoi vantare quella in Boris (stagione 2 e film), serie tv italiana che in realtà prende in giro tutto il mondo delle fiction di cui tu fai parte. E’ stato difficile essere così “autoironica”?
      ‘È stato spassoso, direi. Sono autoironica per natura e decisamente molto critica con me stessa.’
    • Le Tre Rose di Eva sta riscuotendo un notevole riscontro a livello di pubblico. Quale pensi che sia l’elemento scatenante di questo successo?
      ‘Una trama molto articolata, tanti colori che si intrecciano. È stata assolutamente la prima volta che alcuni membri della troupe sono venuti a chiedermi indiscrezioni sugli sviluppi della trama. La cosa che mi diverte di più è che le amiche di mia madre continuano a chiederle “Ma come va a finire?!”.’
    • Nella fiction interpreti Marzia Taviani. Nella realtà, a quale delle sorelle Taviani ti senti più somigliante?
      ‘A nessuna delle tre. Sono una che ama fare chiarezza subito. Specie con le persone che amo. Ma se mi avessero dato la possibilità di scegliere il ruolo avrei ovviamente scelto quello di Aurora, anche se l’avrei affrontato diversamente da come è stato fatto in pratica.’

    Grazie mille per la disponibilità!
    Grazie a voi!

    Ringraziamo anche Katya Marletta per la collaborazione.

    730

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Canale 5Fiction italianeLe Tre Rose di EvaPersonaggi TvKarin Proia Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI