Le ragazze di Un Calippo e’ Na Bira opinioniste di PomeriggioCinque

Le ragazze di Un Calippo e’ Na Bira opinioniste di PomeriggioCinque

Barbara D'Urso ha proposto a Romina Olivi e Debora Russo, le ragazze di Un calippo e na bira, di diventare opinioniste di Pomeriggio Cinque! Non c'è mai fine al peggio

    Attente ex veline, letterine, coloradine, meteorine, gieffine e quant’altro, correte ai ripari: c’è il rischio che perdiate il vostro posto come prezzemoline della tv. In favore di chi? Ma di Romina Oliva e Deborah Russo, ovvio, le due ragazze quindicenni diventate famose questa estate grazie all’espressione “Un calippo e ‘na bira”, trasformatasi poi in un vero e proprio tormentone su YouTube. Dal portale video di Google, su cui sono cliccatissime, al piccolo schermo il passo è stato brevissimo, e ora potrebbero addirittura approdare su un set! Intanto i programmi di Canale 5 se le contendono.

    La tv fa ormai a gara per avere nei propri salotti Romina Olivi e Debora Russo. Ma cos’avranno mai fatto di speciale queste due ragazzine di Ciampino? Niente. Appunto, verrebbe da dire, visto che ormai basta anche solo partecipare a un reality show per sentirsi (più che diventare) dei personaggi dello spettacolo. Sta di fatto che a Romina e Debora è bastato dire “Un calippo e ‘na bira” per diventare il nuovo fenomeno (trash) del piccolo schermo. La loro frase, espressa durante un’intervista a Sky Tg24 sul litorale di Ostia, è stata trasformata ben presto in un tormentone su YouTube e a distanza di mesi ne stanno ancora raccogliendo i frutti.


    E così dopo una serie di interviste un po’ più posate rilasciate ai media nazionali, sono approdate su Canale 5: Piero Chiambretti le ha volute in seconda serata al suo Chiambretti Night, Silvia Toffanin le ha chiamate per la seconda puntata del suo Verissimo ma a spuntarla su tutti i contendenti (ci sarebbe da piangere!) non poteva che essere lei, Barbara D’Urso, che ieri in diretta a PomeriggioCinque ha proposto a Romina e Debora di diventare opinioniste fisse del suo programma pomeridiano.

    Le due quindicenni, che non hanno un buon rapporto con l’italiano e lo studio e preferiscono essere chiamate borgatare e non coatte, perché i coatti sono descritti in maniera dispregiativa, ovviamente hanno accettato di buon grado. Ci toccherà sorbirci il loro romanesco ancora per un bel po’, a quanto pare, anche perché sarebbero già in attesa di ricevere un ingaggio su un set. Poveri noi, “un Calippo e’ Na Bira” please!

    417

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI