Le mani dentro la città: anticipazioni da Simona Cavallari e Giuseppe Zeno

Le mani dentro la città: anticipazioni da Simona Cavallari e Giuseppe Zeno

Le mani dentro la città: anticipazioni da Simona Cavallari e Giuseppe Zeno

    TV, Sorrisi e Canzoni ha intervistato Simona Cavallari e Giuseppe Zeno, che ci hanno regalato qualche anticipazione sulla fiction Le Mani dentro la città che li vede protagonisti: lo show debutterà su Canale 5 il 14 marzo e si articolerà in sei puntate che, come dicevamo nei giorni scorsi, racconteranno la lotta di Viola Mantovani (la Cavallari) e dell’ispettore Michele Benevento (Zeno) contro la ‘ndrangheta, intenzionata a gestire i suoi affari anche nel Nord Italia.

    Partiamo dai loro personaggi: Giuseppe Zeno confessa di aver cercato di discostarsi «da tutti i poliziotti che si sono visti finora in tv o al cinema. Michele non è un supereroe, spesso sbaglia e perde. È intuitivo e combatte il crimine con grande passione, anche perché ha un conto in sospeso con i Marruso (la famiglia di ‘ndranghetisti della fiction, ndr). Mi sono documentato studiando atti processuali e documenti in cui si racconta la ‘ndrangheta al Nord».

    Simona Cavallari, invece, spiega che la sua «Viola è una poliziotta semplice, all’antica. È molto chiusa e non ha una vita privata. Affronta sempre il suo lavoro con scrupolo, cercando di arginare le intemperanze di Michele. Per distinguere Viola da Claudia Mares di “Squadra Antimafia” ho tagliato i capelli corti. Questa è una storia tutta diversa, che racconta un altro tipo di criminale: quello che manda i figli a studiare economia e finanza a Londra».

    Quello della mafia è un tema che i due attori sentono particolarmente: «Sono un napoletano cresciuto in Calabria – spiega Zeno – anche se non hai contatti diretti, la respiri nell’aria, conosci i nomi, tutti sanno, anche se non si dice». «Nel mio piccolo cerco di essere attenta a questi temi – aggiunge Cavallari - l’onestà me l’ha insegnata mio padre e io cerco di seguire il suo esempio. In questo mi aiuta anche il fatto di essere buddista da 20 anni».

    E in attesa del responso degli ascolti, è chiaro che già si pensa ad una seconda stagione per Le mani dentro la città: «Dopo otto mesi sul set voglio stare coi miei tre figli.

    Se si girerà “Le mani dentro la città 2”? Può darsi, ma quest’estate starò con i bambini a Favignana: devo sistemare la casa!», conclude infatti la Cavallari.

    Aggiornato il 5 marzo 2014 da Fulvia Leopardi.

    Le mani dentro la città: anticipazioni sulla fiction con protagonista Simona Cavallari

    Tra qualche settimana Simona Cavallari tornerà in tv con Le mani dentro la città, nuova fiction di Canale 5 che la vede nuovamente protagonista nel ruolo di una ‘paladina della giustizia’, dopo aver interpretato il ruolo del vice questore Claudia Mares in Squadra antimafia – Palermo oggi, serie TV alla quale ha preso parte dal 2009 al 2012. Dopo il salto, qualche anticipazione su questo nuovo progetto prodotto da Taodue, su un soggetto di Pietro Valsecchi sviluppato da Daniele Cesarano, Claudio Fava, Barbara Petronio e Leonardo Valenti; la regia è invece affidata ad Alessandro Angelini.

    In Le mani dentro la città, Simona Cavallari darà il volto a Viola Mantovani, capo di un’indagine contro la ‘ndrangheta che è intenzionata a gestire i suoi affari anche al nord e precisamente a Milano; un tema, quello delle infiltrazioni della ‘ndrangheta nel Nord Italia, trattato anche nel tv-movie Rai con Diego Abatantuono, ma qui sviluppato in sei puntate.

    Cavallari sarà la dottoressa Mantovani, commissario della fittizia Trebbiate, un paese della provincia milanese dove la famiglia Mancuso – in particolare il capofamiglia Carmine (Andrea Tidona) e il Fulvio (Giulio Beranek), allievo del padre – è proprietaria di un’impresa di ristorazione che usa per coprire le sue attività illecite, nello specifico un vasto traffico di cocaina in circolo a Milano.

    Un giorno però, la famiglia Mancuso deciderà di esportare i suoi affari all’estero chiudendo la fabbrica lombarda, dando il via alla protesta di duecento operai che chiedono di poter continuare a lavorare; a far capire al commissario che i Mancuso sono collegati al traffico di cocaina e anche ad altri ‘fatti’ su cui la protagonista indaga sarà – come riporta Tvblog.it – l’ispettore Michele Benevento (Giuseppe Zeno), che insieme alla Mantovani creerà una una squadra d’indagine per stroncare i traffici illeciti dei Mancuso.

    Nel cast della fiction – che metterà in scena i modi con cui la criminalità organizzata si è fatta largo nel capoluogo milanese, tra spaccio di droga, corruzione di appalti, ricatti, compravendita di voti e violenza – ci saranno anche Viola Sartoretto (Giulia Ventura), Massimiliano Gallo (Gabriele Ercolani), Denis Fasolo (Duccio Pinchera) e Marco Rossetti (Pinuccio Mancuso; non c’è ancora una data di debutto per “Le mani dentro la città”, ma l’idea è quella di testarla in primavera.

    855

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI