Le Invasioni Barbariche: Valeria Marini e Bruno Barbieri ospiti da Daria Bignardi

Le Invasioni Barbariche: Valeria Marini e Bruno Barbieri ospiti da Daria Bignardi

Le Invasioni Barbariche: Valeria Marini e Bruno Barbieri ospiti da Daria Bignardi

    Le Invasioni Barbariche: Valeria Marini e Bruno Barbieri sono stati ospiti da Daria Bignardi durante la puntata dell’11 marzo 2015. Negli studi La7 si sono alternati molti personaggi, provenienti dal mondo socio-politico e dal mondo dello spettacolo, che si sono raccontati ai microfoni della conduttrice, trattando i temi più svariati: dalla politica, ai matrimoni con persone dello stesso sesso, passando poi a temi più leggeri ma pur sempre interessanti. Quali rivelazioni avranno fatto alla Bignardi Daniela Santanché, Monsignor Domenico Sigalini, Vescovo di Palestrina, Sebastiano Mauri, Nicola Savino, Francesco Scianna, Bruno Barbieri e Valeria Marini?

    Densa di interviste, come sempre, è stata la puntata dell’11 marzo de Le Invasioni Barbariche 2015: la puntata si è aperta con uno spazio dedicato al mondo della politia. Daniela Santanché è la prima ospite della sera: i temi che vengono affrontati sono Il Patto del Nazarano, le differenze e uguaglianza tra Renzi e Berlusconi e l’assoluzione di quest’ultimo, giunta proprio nella giornata di ieri, e commentata con Barbacetto e Feltri, in collegamento. La Santanché difende il suo Leader politico, mentre si passa a parlare del confronto tra Renzi e Salvini: la sentenza della polita è che l’erede di Berlusconi attualmente non esiste.

    Prossimo ospite a fare il suo ingresso in studio è Monsignor Domenico Sigalini, Vescovo di Palestrina: con lui si affronta un tema quanto mai attuale e, se vogliamo, delicato: il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Interviene lo scrittore Sebastiano Mauri: i due hanno pareri opposti e sembrano fermi nelle loro posizioni. Per il Vescovo la famiglia è formata da un uomo e una donna, lo scrittore invece sostiene la necessità di ‘progredire’, riportando dati anche dall’estero.

    Momento di collegamento tra i fatti trattati e il mondo dello spettacolo è l’imitazione di Nicola Savino che si finge Papa Francesco: il conduttore di Quelli che il calcio, che racconta simpatici aneddoti circa il suo matrimonio ‘compromesso’ da un cane, non si risparmia nelle imitazioni, passando da Galeazzi a Rocco Siffredi. Un momento di commozione per Savino quando si parla dei genitori, persi a distanza di pochi mesi: seppure fossero adulti, il dolore è comunque immenso.

    Mentre Nicola va via, ecco che fa il suo ingresso Francesco Scianna, protagonista del film Latin Lover di Cristina Comencini: l’intervista non poteva che essere fatta in bianco e nero per adattarsi alla scenografia del film. L’attore, che si presta a l gioco, con tanto di sigaretta spenta tra le mani, racconta della decisone di diventare attore presa a 15 anni: Daria lo mette alla prova, invitandolo a fingersi fidanzato innamorato e mostrare la sua arte seduttiva.

    Ecco che arriva Bruno Barbieri, secondo il quale la competizione in cucina è giusta: non si poteva non commentare lo spoiler di Striscia la Notizia circa il vincitore di MastreChef 4.

    Lo chef si è dichiarato dispiaciuto per i telespettatori che seguono il programma e per coloro che lavorano nella produzione del talent di cucina: dire che lui non lo aveva riferito neanche alla madre il nome del vincitore, ma la finale è stata un successo. L’arrivo di Cannavacciuolo sarà di sicuro un passo avanti per il programma: Daria vorrebbe essere il primo giudice donna, ma solo per degustare i piatti. Dopo il riferimento allo scherzo di Striscia la Notizia, è già il momento di passare al prossimo ospite.

    Ultima eliminata di Notti sul Ghiaccio, fa il suo ingresso Valeria Marini, che può dare i suoi giudizi sulla ‘giuria’ dello show. I preferiti della Marini sono Miccio e Ventura, un po’ meno invece Selvaggia Lucarelli: la blogger la ‘punzecchia‘ continuamente anche quando non è in scena, ma la show-girl sottolinea che la Lucarelli, nella vita parla male di tutti. Valeria ammette di essere molto critica verso se stessa, perché l’importante è prima piacersi, per poter piacere agli altri: non si sente una ‘diva’, ma una ‘donna del popolo’. Valeria Marini decide di parlare della sua vita privata: ha sofferto molto per amore, e trova il suo rifugio nelle mamma, che definisce ‘Wonder‘, ma anche la sua migliore amica. Ma la sua certezza è una: prima dei 50 anni vuole un figlio, perché la famiglia è tutto.

    802

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI