Le Invasioni Barbariche, Enrico Ruggeri contro Daria Bignardi: ‘La mia ospitata cancellata’

Le Invasioni Barbariche, Enrico Ruggeri contro Daria Bignardi: ‘La mia ospitata cancellata’

Enrico Ruggeri attacca Daria Bignardi e Le Invasioni; doveva essere ospitate ma c'è stata "una disonorevole retromarcia"

    Enrico Ruggeri fa il Lucignolo della situazione contro Daria Bignardi. E’ subito polemica, ‘lanciata’ naturalmente dall’ormai ufficio stampa dello spettacolo: su Twitter il cantautore e conduttore di Italia1 si è scagliato contro la padrona di casa de Le Invasioni Barbariche, a seguito di un ospitata che, stando a quanto riferisce Ruggeri, sarebbe stata annullata per motivi ‘caldi’.

    Ci pensa lo stesso Enrico Ruggeri, pochi minuti fa sul social network, a dare la sua versione dei fatti, ricostruendo gli accaduti e i motivi – a suo dire – che avrebbero portato alla cancellazione della sua ospitata:

    Il 19 marzo non sarò a Le Invasioni Barbariche. La mia partecipazione era stata concordata in virtù di un mio intervento del 28 febbraio per uno scherzo (bruttino) fatto ad Alessio Boni. In quell’occasione Daria Bignardi aveva annunciato il mio ritorno, appunto, il 19 di questo mese“.

    Da qui, ecco quanto ricostruito da Ruggeri circa le presunte scelte compiute da La7, poco libera – dice – in sostanza, di organizzare le scalette della puntata, sempre meno decise da Daria Bignardi ma, nei fatti, invece, dalla Rete di Urbano Cairo:

    Ieri la redazione ci ha contattato annullando l’appuntamento.

    I motivi addotti sono stati questi: il programma è in crisi di ascolti e gli ospiti vengono scelti dalla Rete e non dalla redazione, nè dalla conduttrice“.

    Occasione ghiotta per ‘cantarle’, da buon cantautore affermato, anche alla padrona di casa, Daria Bignardi, che l’avrebbe ‘silurato’ senza troppi andirivieni, suscitando (e non poco) le ire del conduttore di Lucignolo:

    Se così fosse sono molto rammaricato per Daria Bignardi, non più in grado di decidere la linea della trasmissione, né di mantenere la parola data, cosa gravissima che difende valori e cultura“.

    Almeno al diretto interessato, appaiono chiari i motivi che avrebbero determinato la cancellazione della sua partecipazione al programma, giacché – stando a quanto riporta Ruggeri – pare non si sia parlato di una posticipazione, né di una sospensione momentanea. C’entra qualcosa il suo nuovo singolo in radio (L’onda)?

    In realtà – ha concluso Enrico Ruggeri – credo che l’ascolto della canzone ‘L’Onda’ abbia determinato questa maldestra e disonorevole retromarcia: forse il testo del brano ha messo in imbarazzo qualcuno e in questi casi, in ossequio a una strategia le cui conseguenze subisco da anni, si preferisce il silenzio al dibattito“.

    520

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI