Le Iene: ultima puntata del 5 maggio 2016 [DIRETTA LIVE]

Le Iene: ultima puntata del 5 maggio 2016 [DIRETTA LIVE]

I servizi, le interviste e l'intera serata con Nadia Toffa, Pif e Geppi Cucciari | FOTO e DIRETTA

da in Italia 1, Le Iene, Programmi TV, Blogcronaca, diretta mediaset
Ultimo aggiornamento:

    Televisionando commenta live l’intera ultima puntata de Le Iene Show, in onda su Italia 1 giovedì 5 maggio 2016 e visibile in diretta streaming sul sito ufficiale della rete: www.mediaset.it/italia1. Si tratta dell’appuntamento finale di questa edizione trasmesso al giovedì sera con la conduzione di Nadia Toffa, Pif e Geppi Cucciari, alle prese con i servizi da lanciare minuto dopo minuto. In particolare, stasera quattro sono attesi più di tutti…

    Infatti tra i servizi che vediamo stasera – 5 maggio 2016 – nell’ultima puntata de Le Iene Show, ci sono anche quello di Cristiano Pasca, che intervista gli autisti di Falcone e Chinnici sopravvissuti alle stragi della mafia; Vladimir Luxuria alle prese con l’esperimento sociale ‘una transessuale nel bagno degli uomini, quali sono le reazioni?’; l’inchiesta di Nadia Toffa sugli sprechi alimentari e infine l’intervista doppia alla coppia formata da Alessandro Matri e Federica Nargi.

    Saluti finali ultima puntata Le Iene

    Ore 24:35 – Pif ringrazia Davide Parenti, autori e produzione. Nadia Toffa ricorda tutti gli inviati, mentre Geppi Cucciari anche ‘chi ci ha psicoanalizzato’. L’ultima puntata de Le Iene termina qui. Grazie per averci seguito. Buonanotte a tutti.

    32 Dino Giarrusso, il dubbio dei saluti fascisti in chiesa

    Ore 24:30Dino Giarrusso si chiede ‘Che succede in questa chiesa?‘: alla presenza del parroco, pare che qualcuno faccia il saluto fascista. Intercettato il sacerdote, si scusa, anche se dice ‘ammiro Mussolini’ e definisce il saluto in chiesa come social-folkloristico.

    Viviani

    Ore 24:20 – Non sappiamo se le parole di Alice ricostruiscono un fatto reale o aspetti fantasmatici, ma nel servizio si sottolinea come purtroppo esistano video con torture ai bambini. Vediamo altre immagini forti di un’altra ragazza che sembra ricordare di violenze subite a 5 anni dal padre. La magistratura ha archiviato questo caso.

    27 Matteo Viviani, la memoria di Alice

    Ore 24:05Matteo Viviani raccoglie la testimonianza di Alice, che fa un ‘Racconto terribile oltre ogni immaginazione’. La ragazza dice di ricordare una scena forte vista da lei, con bambini vestiti da sette nani, al centro di un posto enorme e sgozzati da donne truccate. Scena che lei pare ricordare, ma un esperto fa presente che tante interferenze possono modificare la memoria. Secondo l’esperto, Alice potrebbe avere una personalità istrionica.

    25 Le Iene, carta d'identità di Geppi Cucciari

    Ore 23:55 – E’ il momento di svelare le carte d’identità dei conduttori: Geppi Cucciari ‘soubrette’, Pif ‘artista’ e Nadia Toffa ‘Libera professionista’, ‘alta 1 metro e 70 dentro’. Pubblicità.

    26 Le Iene, carta d'identità di Nadia Toffa

    Ore 23:50 – Dopo l’intervista all’ex ciclista Danilo De Luca, Le Iene sarebbero state denunciate da Assocorridori, così il programma fa l’elenco di tutti gli squalificati dalle gare ciclistiche per doping. C’è poi la testimionanza dell’ex ciclista Francesco Reda.

    23 Enrico Lucci, Il film del matrimonio

    Ore 23:45 – L’ironia di Enrico Lucci ci parla de ‘Il film del matrimonio, tra sceneggiature anni ’60 ‘per uomini e donne altolocati’, anche se si sono conosciuti al bar di Poggiomarino, e inquadrature stile esterna oltre ogni crisi di coppia: ‘E’ bello, perché si diventa un po’ attori’, dice qualcuno. E immancabile è anche il drone che ‘riprende a 360 gradi’.

    22 Nina Palmieri, Non posso vedere mia sorella da 8 anni

    Ore 23:35 – Matteo, che qui ha il volto coperto, sostiene di non poter vedere la sorella da otto anni perché la madre glielo negherebbe. Questo ragazzo fa un appello finale alla sorella affinché si faccia sentire. Nina Palmieri è riuscito a dargli alcuni consigli, anche grazie ad un esperto di diritto di famiglia.

    21 Giulio Golia, Quando l'autostrada asfalta la tua casa

    Ore 23:20Giulio Golia: ‘Quando l’autostrada asfalta la tua casa‘ e finisci a vivere in 20 metri quadrati, costretto a non poter dormire insieme alla moglie dopo quarant’anni di coppia. La iena va al comune di Cento, Emilia Romagna, per parlare col sindaco, ma c’è la par condicio…un tecnico dell’amministrazione ammette l’assurdità dei vincoli paesaggistici.

    20 Marco Maisano nel regno della droga a Kabul

    Ore 23:15 – In questo posto non c’è soltanto la disperazione sui volti inquadrati, ma anche condizioni igienico-sanitarie allarmanti, tra persone che fanno i bisogni all’aperto e il rischio alto di contrarre malattie. La iena decide di andar via da lì, perché qualcuno si arrabbia e lancia lo stantuffo della siringa verso chi è insieme a lui.

    19 Marco Maisano, La fogna dei drogati di Kabul

    Ore 23:05Marco Maisano ci racconta ‘La fogna dei drogati di Kabul’, una sorta di mini-città dove vivono numerosi tossico-dipendenti, tra chi fabbrica pipe per fumare e chi distribuisce dosi di droga, come se fosse il comportamento più normale al mondo. Uno degli intervistati confessa di assistere spesso a morti per overdose e che la polizia va spesso lì per recuperare i corpi delle persone uccise dagli stupefacenti.

    18 Le Iene, intervista a Paola Barale

    Ore 23:00 ‘Paola Barale nuova conduttrice di Italia 1′, ovvero l’intervista a Madonna made in Italy: la presentatrice ha 49 anni, ricorda La sai l’ultima? come ‘bella televisione’ e smentisce la diceria ‘sono stata con una conduttrice famosa della tv’. Si è sempre parlato di lei e Maria De Filippi, ma preferisce fare sesso con gli uomini, dice.

    17 Cisco, Sistema metrico genitale, parla Rocco Siffredi

    Ore 22:50 – Torna il ‘sistema metrico genitale’ firmato Cisco, che raggiunge l’attore di film erotici Rocco Siffredi. Vi ricordate le misure di Valerio Scanu? Secondo Rocco è tutto vero, ma ‘il numero uno è Tomba’, dice. La iena passa alle misurazioni ufficiali per Rocco, ma sembra ci sia un errore di 4 cm (Rocco sostiene 23, l’inviato 19).

    17 Gaetano Pecoraro, Quando lo Stato non tutela i diritti

    Ore 22:45 – C’è il servizio di Gaetano Pecoraro dal titolo ‘Quando lo Stato non tutela i diritti‘ con la storia di Alessandro: malato di sclerosi multipla, deve sostenere la prova per cercare di diventare professore di ruolo a Chieti, ma nelle sue condizioni di salute per lui è molto faticoso. Ma lo Stato in pratica gli ha risposto di arrangiarsi…(alessandroalconcorso@gmail.com, questa la mail per aiutarlo).

    16 Corti Omins 'sposano' la coppia Nargi Matri a Le Iene

    Ore 22:35 – Corti-Omnis presentano la nuova coppia showgirl-calciatore formata da Federica Nargi e Alessandro Matri. ‘Amo, scusa, ma Totti è Totti’, dice lei, prima di anticipare che il bimbo in arrivo sarà una femminuccia. Poi ai due vengono chiesti dettagli sul loro primo bacio (lui era in tuta), sulla ‘prima volta’ (‘nel letto di lei’, chiarisce lui) e su una delle défaillance del calciatore (‘non funzionava’, ammette). Gran finale con le due iene che sposano la coppia.

    13 Pif, battuta sui nudisti a Le Iene, non cominciate a spingere

    Ore 22:25 – In studio si commenta questa foto con nudisti: ‘Non cominciate a spingere…’, dice Pif. Pubblicità.

    11 Luigi Pelazza, il dubbio che ad Ostia ci sia la mafia

    Ore 22:15 – Secondo la ricostruzione fornita dall’intervistato, Baficchio teme di essere stato gambizzato perché suo figlio – che ha riconosciuto dopo vent’anni – avrebbe denunciato alcuni esponenti della famiglia Spada, collaborando coi Carabinieri. Sembra che il clan volesse impossessarsi di alcuni appartamenti. Intervistato uno degli Spada, dà del ‘pezzo di merd*’ a Pelazza, negando le accuse partite dalle indagini degli investigatori.

    10 Filippo Roma, Suburra, il dubbio della mafia a Roma

    Ore 22:10 – E’ il momento della ‘iena con i baffi’ Luigi Pelazza con il servizio ‘A Roma c’è una guerra di mafia?‘, con le immagini della gambizzazione di Baficchio e una giornalista di Repubblica, Federica Angeli, sotto scorta dal 2013 dopo aver raccontato le storie di criminalità organizzata sul territorio romano. Nel servizio si nomina la famiglia Spada, nome legato ad una recente operazione anti-mafia.

    9 Filippo Roma, Furbetti dopo il decreto anti fannulloni

    Ore 22:05Filippo Roma torna a parte dei cosiddetti furbetti dopo il decreto anti-fannulloni: secondo una testimonianza raccolta, sono ancora tanti i dipendenti pubblici, in questo caso all’ospedale Umberto I di Roma, che risultano a lavoro, mentre in realtà sono al bar, o se ne vanno al mercatino locale, e senza strisciare il badge.

    8 Vladimir Luxuria fa la pipì nel bagno degli uomini, Le Iene

    Ore 22:00 – ‘Lo scorso marzo nel North Carolina è entrata in vigore la cosiddetta House Bill 2, legge che introduce restrizioni per l’utilizzo di bagni pubblici da parte dei transessuali e che impedisce ai governi locali di fissare delle norme proprie contro la discriminazione sessuale. In seguito all’approvazione di questa legge, meglio nota come Bathroom Bill, negli Stati Uniti, e non solo, si è acceso un fortissimo dibattito sui diritti LGBT. Contro l’HB2, si sono schierati anche i candidati alle prossime elezioni presidenziali, Hillary Clinton e Donald Trump, ma anche artisti del calibro di Bruce Springsteen, Cindy Lauper, Pearl Jam e Ringo Star, che hanno cancellato per protesta le date dei loro concerti in North Carolina. E in Italia come reagiscono gli uomini se una transessuale usufruisce del bagno riservato ai maschi? Le Iene lo sperimentano insieme a Vladimir Luxuria‘. C’è chi le promette di farle conoscere un amico ‘con mezzo metro di pesce’ e chi dice che non riesce più a farla.

    7 Le Iene 5 05 2016, gag su Salvini

    Ore 21:50 – In studio si commenta l’incontro tra Matteo Salvini e Donald Trump. Pif scherza dicendo che è giusto chiudere le frontiere, ma è l’assist per Geppi Cucciari: la comica teme che il politico possa rientrare dagli Stati Uniti.

    6 Uno spreco difficile da digerire, Nadia Toffa

    Ore 21:45 – C’è poi chi si alza alle sei del mattino non perché abbia realmente bisogno, ma perché non sopporta gli sprechi. Queste due ragazze, infatti, sono convinte di poter trovare degli ottimi cibi nei sacchi della spazzatura dei supermarket e a quanto pare non hanno tutti i torti: ‘Vista così sembra monnezza, ma a guardarci dentro no’. Quindi non resta che realizzare un pranzo in stile freegan, dal primo al dolce.

    5 Nadia Toffa, Uno spreco difficile da digerire

    Ore 21:40 – Avete mai pensato a quanti alimenti si buttano? Nel servizio ‘Uno spreco difficile da digerireNadia Toffa raccoglie una serie di testimonianze di chi ha messo in comunicazione le grandi catene di supermarket con le numerose persone che hanno bisogno. Secondo un esperto, spreconi al massimo sono i giovani, ma anche gli accumulatori seriali non scherzano.

    3 I conduttori raggiungono gli studi de Le Iene in auto

    Ore 21:30 – I conduttori devono raggiungere gli studi de Le Iene, ma prima di salire in auto fanno un giro in redazione, tra baci degli addetti ai lavori e una partitina a biliardino. Un volta in macchina guida Nadia Toffa e per strada sembra incontrino Malgioglio.

    2 Cristiano Pasca intervista gli autisti di Chinnici e Falcone

    Ore 21:25 – Il primo servizio dell’ultima puntata è di Cristiano Pasca: l’inviato del programma intervista Giovanni Paparcuri e Giuseppe Costanza, gli autisti dei giudici Rocco Chinnici e Giovanni Falcone, morti per mano della mafia. Di seguito le risposte dei due sopravvissuti:

    Iene: Ma c’era la paura di essere vittime di un attentato?

    Costanza: Sì, c’era.

    Paparcuri: La loro sensazione che era arrivato il loro momento era per avere toccato secondo me i colletti bianchi e determinati santuari.

    Iene: Vi hanno mai nominato qualcuno?

    Paparcuri: No, mai.

    Costanza: Sì.

    Iene: A te Falcone ha fatto dei nomi?

    Costanza: Sì.

    Iene: Giuseppe allora questi nomi ce li puoi fare?

    Costanza: No.

    Iene: Perché?

    Costanza: Perché non ho prove per potere dire una cosa del genere.

    Iene: Ci puoi dire almeno se erano politici che facevano parte di vecchi partiti?

    Costanza: Senti, stiamo scendendo in un campo molto minato.

    Iene: Perché?

    Costanza: Se sono a conoscenza io e ho delle prove, te lo dico. Ma se io mi devo esporre è pericoloso.

    Iene: Va bene, i nomi non te li chiediamo.

    Costanza: Sì, ma tu mi dici dei partiti… E i vecchi partiti già si capisce dove andiamo.

    Iene: Ma qualcuno di loro fa ancora il politico?

    Costanza: No.

    Iene: Ok, e all’epoca era uno di destra o di sinistra?

    Costanza: Centro.

    Iene: Guarda e dimmi se riconosci qualcuno dei nomi che ti ha confidato Falcone (ndr, gli mostra delle fotografie di politici che erano al governo tra gli anni ’80 e la fine dei ‘90)

    Iene: C’è qualcuno di quelli che ti ha indicato Falcone?

    Costanza: C’è.

    Iene: E i magistrati te li hanno mai chiesti questi nomi?

    Costanza: No.

    Iene: Ma almeno con loro non sarebbe il caso di tirarli fuori?

    Costanza: Sono persone che sono morte e non ci sono più.

    Iene: Qualcuno che era nelle foto?

    Costanza: Sì.

    Iene: E che vuol dire?

    Costanza: Che quando si muore finisce tutto.

    Inoltre, quando la Iena domanda loro come si stiano comportando lo Stato e le varie associazioni antimafia dopo quello che hanno vissuto, i due rispondono di non capire come mai il 21 marzo, Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, non vengano mai nominati.

    Costanza: Almeno far sapere alla gente l’esistenza. Io c’ero a Capaci, io c’ero in qualsiasi momento del giorno che il dott. Falcone rischiava la sua vita.

    Paparcuri: Quando c’è la commemorazione e mia figlia mi dice “Non c’eri pure tu quel giorno?”. Io che cosa le devo rispondere?

    Costanza: Dovevo morire? Se morivo, venivo nominato.

    Paparcuri: Io non ho fatto il mio dovere, e continuo a farlo, per avere un grazie. Io lo faccio per Falcone, Borsellino,

    Chinnici. Ma se io lo dovessi fare per quella parte di Stato che mi ha trattato male, io non lo rifarei più.

    1 Cristiano Pasca, sopravvissuti alle stragi di Mafia

    Ore 21:17 – C’è l’anteprima Coming Soon Le Iene: al momento i conduttori sono per le scale si affrettano a raggiungere lo studio. Pubblicità.

    3282

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Italia 1Le IeneProgrammi TVBlogcronacadiretta mediaset Ultimo aggiornamento: Venerdì 06/05/2016 00:39
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI