Le Iene: rimosso il video con le minacce della mafia a un artista calabrese

Le Iene: rimosso il video con le minacce della mafia a un artista calabrese

Le Iene hanno deciso di rimuovere un video che ritraeva una telefonata di minacce in diretta all'artista calabrese Santo Cardamone

da in Italia 1, Le Iene
Ultimo aggiornamento:

    Le Iene video con minacce in diretta

    Le Iene hanno rimosso un video di una telefonata con delle minacce della mafia all’artista calabrese Santo Cardamone. È stato lo stesso Cardamone a chiedere che il video venisse tolto dal loro profilo Facebook ufficiale, nel breve filmato (un servizio della iena Luigi Pelazza), a quanto pare l’uomo veniva minacciato e alla fine scoppiava in lacrime, le ragioni che hanno spinto Cardamone a inviare il video per poi cambiare idea: ‘ulteriori problemi (già segnalati alle Autorità di competenza) sorti dopo la divulgazione del vostro video, dove anche la quiete e la sicurezza della mia famiglia oggi è in serio pericolo‘. Ma qual era il contenuto del video incriminato?

    Ecco il testo integrale della lettera di Santo Cardamone: ‘Alla cortese attenzione della Direzione, con riferimento alle precedenti e-mail, dove Vi segnalavo ulteriori problemi (già segnalati alle Autorità di competenza) sorti dopo la divulgazione del vostro video, dove anche la quiete e la sicurezza della mia famiglia oggi è in serio pericolo. Vi prego pertanto, per tutela della mia famiglia, d’intervenire rimuovendo tale video dalla Vs. pagina di Facebook e pubblicare la stessa per giustificare tale rimozione. Cordiali saluti’.

    Nel servizio in questione, girato a casa di Santo Cardamone a Falerna, l’uomo veniva intervistato dall’invito Luigi Pelazza e durante le riprese riceveva una telefonata anonima con minacce e subito dopo scoppiava a piangere. In alcuni quotidiani locali sono state pubblicate alcune notizie che potrebbero però mettere in dubbio la veridicità del filmato delle Iene, secondo alcuni la telefonata ricevuta da Cardamone potrebbe trattarsi di una bufala.

    L’avvocato Fernanda Gigliotti sul Giovani Scrittori Indipendenti accusa Cardamore di essersi inventato tutto e ha aggiunto che non è la prima volta che l’uomo fa qualcosa del genere per guadagnarsi l’attenzione dei media. L’avvocato Gigliotti ha così definito Cardamone: ‘È notoriamente un impostore che si inventa sempre di essere la vittima protagonista di una vicenda criminale. Qualche anno fa quando era candidato alla provincia di Catanzaro, si inventò un attentato e un tentato omicidio, incolpando un povero giovane di Nocera Terinese di un reato gravissimo e costringendolo a difendersi in un processo kafkiano. [...] Per poi scoprire che si era inventato tutto‘. E non solo l’uomo si sarebbe inventato anche grandi scoperte archeologiche, un sequestro di persone e un matrimonio con una principessa riuscendo a farci cascare anche una giornalista del Tgr Calabria. Che Le Iene abbiano preso un granchio? Noi, intanto, vi proponiamo il video:

    497

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Italia 1Le Iene
    ALTRE NOTIZIE