Le Iene, per Luigi Pelazza Brignano ancora in pole con Argentero

Le Iene, per Luigi Pelazza Brignano ancora in pole con Argentero

La Iena Luigi Pelazza anticipa le sue prossime inchieste per la nuova stagione de Le Iene

    Luigi Pelazza al concerto di Capone & Bungt Bangt al GFF 2011

    La Iena Luigi Pelazza è al Giffoni Film Festival come testimonial dell’EdiPower per il progetto ‘Motore, Azione, Energia’, ma l’attenzione è tutta per la prossima stagione de Le Iene e per le sue prossime inchieste. E’ in partenza per una destinazione segreta in quel dei Paesi Arabi, ma non si sbilancia per questioni di sicurezza. Prima di ‘interrogarlo’ sulle sue prossime inchieste, è doverosa una domanda sui nuovi conduttori de Le Iene: conferma Argentero, mentre rilancia l’opzione Enrico Brignano.

    Luigi Pelazza è appena tornato dall’Ecuador dove è volato per occuparsi ancora di bande criminali, concentrandosi sui Latin King e sui suoi rapporti con gang del Nord Italia, e ha appena finito di montare un servizio sulla ‘truffa’ dei Filtri Antiparticolato: “Dimostreremo che non servono a nulla” dice Pelazza che non teme certo di pestare i piedi all’industria automobilistica.

    Si incentra sui ragazzi la seconda inchiesta pronta per la nuova stagione de Le Iene, al via tra la fine di settembre e gli inizi di ottobre sempre su Italia 1: a insospettire Le Iene il gran battage del Governo Italiano per il vaccino contro il Papillomavirus – indicato come una delle cause principali del cancro del collo dell’utero – che lanciato nel 2007 dall’allora ministro Livia Turco e che tuttora impegna l’agenda sanitaria del Dicastero alla Salute, con tanto di campagna di vaccinazione per le ragazzine di 12 anni.

    Un farmaco inutile, ma ‘pompato’ come se fossimo in piena epidemia” dice Pelazza e immaginiamo che le polemiche non mancheranno.
    Per il resto nessuna novità sulla nuova coppia di conduttori, chiamati a sostituire Luca e Paolo: confermato Luca Argentero, resta in forse Enrico Brignano, nonostante il comico abbia declinato l’invito qualche settimana fa perché impegnato sul set del ‘telepanettone’ di Sky.

    E visto che Le Iene è uno dei pochi programmi di informazione alternativa, i ragazzi non hanno risparmiato domande sullo stato del giornalismo in Italia: “Per fare questo mestiere non c’è bisogno di corsi di laurea o di master, e soprattutto non credete a tutto quello che leggete sui giornali o vedete in tv… cercate di farvi la ‘vostra’ informazione“.

    413

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Le IeneLuca Argentero

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI