Le Iene: la puntata di martedì 8 marzo 2016 [DIRETTA LIVE]

Il bacio tra Pif e Alessia Marcuzzi. I servizi e le interviste della serata | FOTO

da , il

    Televisionando segue in diretta live la puntata de Le Iene del martedì, in onda l’8 marzo 2016 su Italia 1 e disponibile anche in streaming sul sito ufficiale della rete: www.mediaset.it/italia1. I servizi che vedremo? Tra gli altri, le conseguenze provocate dall’assenza degli assistenti ai disabili nelle scuole del Municipio X di Roma (Sabrina Nobile); la vicenda di Don Lucio Sinigallia, indagato dalla procura di Padova per appropriazione indebita pluriaggravata (Gaetano Pecoraro); il comandante dei vigili urbani di Strongoli, Crotone, rinviato a giudizio per abuso d’ufficio (Giulio Golia) e, infine, l’oculista di Pisa accusato di promettere miracolosi interventi chirurgici (Andrea Agresti).

    Le Iene: la puntata di martedì 8 marzo 2016 | Diretta

    Ore 00:25 – Un piccolo appunto anche per l’inappuntabile Nadia Toffa: non si dice mai che ‘la puntata sta finendo’. Segno che comunque è finita. Io vi lascio con un tweet-domanda. Le Iene tornano domenica 13 e – salvo errore nel promo – giovedì 17 marzo 2016.

    Ore 00:15 – Viviani ha finto di fare di tutto e gli esperti di informatica sono riusciti ad installare un software che consente di gestire i contatti, le foto e tutto quello che c’è nel telefono della iena ‘vittima’.

    Ore 00:10 – Rivediamo un servizio già noto a firma di Matteo Viviani, ‘il più cliccato dell’anno scorso’, dice Nadia Toffa. Il tema è una: i nostri cellulari sono sicuri? Spiano le nostre conversazioni? Un software progettato per determinate finalità, spiega un esperto di sicurezza informatica, potrebbe essere usato per scopi che non tutelano la privacy.

    Ore 00:05 – Dove sta la fregatura? Franciosi e sua moglie, stanchi delle condizioni alienanti del programma di protezione, hanno deciso di uscirne, chiedendo la liquidazione prevista in questi casi. Da una richiesta iniziale di circa 400.000 euro, gliene hanno dati solo 60.000 euro e, per continuare ad avere la sua sicurezza, deve procurarsela praticamente da solo. Nonostante i narcotrafficanti lo tengano d’occhio…speriamo bene.

    Ore 24:00 – Nonostante Franciosi stesse al gioco della Polizia inizialmente è stato arrestato per 7 mesi, ma dopo un po’ è diventato un vero e proprio infiltrato per conto delle Forze dell’Ordine, nonostante sia un meccanico, al fine di capire meccanismi e dinamiche del narcotraffico e, con lui, anche la moglie. Grazie a lui, infatti, i trafficanti sudamericani sono stati arrestati e condannati.

    Ore 23:50 – Il servizio di Pablo Trincia ‘Vita da infiltrato’, dedicato a Gianfranco Franciosi, finito al centro di un’incredibile vicenda legata al narcotraffico. Scopriamo che dei trafficanti (uno napoletano, l’altro spagnolo, che conoscevano tale ‘Tortellino’, ucciso mesi prima) hanno chiesto a Franciosi di creare dei particolari gommoni e addirittura di condurli.

    Ore 23:40 – Cisco torna a ‘somministrare’ il sistema metrico genitali a vari vip: simpatica la reazione degli ‘Elii’, mentre Renzo Arbore ammette: ‘E’ da parecchio che non misuro. Vado a riscaldare il piffero’. Pierluigi Pardo confonde le misure del pene con la share che vorrebbe fare: ‘Mi sembra un obiettivo alla portata’. I centimetri, non gli ascolti. Ovviamente. E Piero Chiambretti? Così piccolo, ma…

    Ore 23:30 – Un nuovo servizio di Giulio Golia prova a fare sintesi: i soci danno soldi a cooperative romane che hanno l’obbligo di fare housing sociale (più semplicemente fare e vendere case), ma nonostante l’assenza di bilanci regolari e revoca del permesso, non solo non avrebbero restituito i soldi ai debitori, ma addirittura qualcuno starebbe vendendo altre quote ancora adesso.

    Ore 23:20‘Proposta indecente con servizio completo’. Le iene Corti e Omnis raccontano di esperienze ‘lavorative’ in cambio di prestazioni sessuali (‘solo orali’). Così, i due sono pronti ad ‘intervenire’ per parlare col ‘furbetto’, ma il ragazzo sembra arrabbiato e per non lasciarlo andare via comunque soddisfatto, le due iene improvvisano un bel se*y car wash.

    Ore 23:15Enrico Lucci va in Puglia per un servizio importantissimo…quest’uomo da preso in giro, perché figlio del pescivendolo locale, ora rivolge le sue preghiere a Freddy Mercury: ‘Diventi Dio di te stesso’, dice, tra le tournée in Spagna e i tradimenti della fidanzata (che, per scoprirlo, ha messo persino le telecamere in camera da letto). Per il Freddy Mercury pugliese si tratta di narcisismo puro e una forma di riscatto? La mamma proprio non tollera questa scelta…tanto che scoppia a piangere davanti all’inviato, anche perché Agenzia delle Entrate vorrebbe 400.000 euro di omessi versamenti: ‘Io non pago niente, pagherà Freddy Mercury’. Menomale che la prende con filosofia!

    Ore 23:05Pif prima mette all’asta un suo bacio per 500 euro, poi decide di uscire dallo studio in cerca di un bacio della prima che passa. Indovinate? Il momento sembra registrato, comunque sia ‘quella che passa di lì’ è Alessia Marcuzzi. Il commento del conduttore in diretta: ‘Mi aspettavo meglio’.

    Ore 23:00 – Una frase tanto vera quanto scioccante: ‘I pentiti nei vicoli non li vogliamo’. Sono le regole del crimine: fanno sembrare normale ciò che dovrebbe essere reato. Pelazza fa un giro nel quartiere Sanità e chiede di Giovanni Sequino, ‘un nome un po’ brutto’, dicono gli abitanti del luogo. La iena va dal sindaco di Napoli De Magistris per spiegargli il caso di Celeste e i suoi figli: dice di prendersi l’impegno di mettere in sicurezza queste persone e quanti rischiano. Sarà vero?

    Ore 22:55 – Napoli, Via Donna Regina. Ennesima sparatoria lo scorso febbraio. Ce ne parla Luigi Pelazza nel servizio ‘Chiusi in casa per non morire’. Un clan che nel quartiere Sanità ha ordinato omicidi su omicidi, ma un boss ad un certo punto si è pentito, contribuendo a mandare in carcere altri criminali. Risultato? Mentre la Giutizia fa il suo corso (anche se il programma protezione sembra sia saltato) la famiglia del boss teme ancora un morto in famiglia, il modo che usano gli affiliati ‘avversari’ per gridare vendetta.

    Ore 22:45 – I processo a carico degli agenti del carcere di Asti? Si sono chiusi senza punizione ‘perché in Italia non esiste il delitto di tortura’, si dice nel servizio. Viviani va dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, che riconosce una sorta di ‘ingorgo normativo’ e si impegna per un risultato, anche perché si tratta di una emergenza.

    Ore 22:40 – Il racconto dell’ex agente di Polizia Penitenziaria Andrea Fruncillo e quello di Andrea Cirino (con un passato dietro le sbarre) sembrano concordare in quanto a violenze subite da alcuni detenuti da parte della ‘sezione agenti’ del carcere di Asti. Non solo botte, quindi, ma anche il ‘sistema che girava intorno per coprirle’, sintetizza Viviani. Un rappresentante dell’associazione Antigone, Patrizio Gonnella, si dice preoccupato, perché sembra che in alcune prigioni le regole di civile convivenza non valgano quasi mai.

    Ore 22:30Matteo Viviani e il servizio esclusivo su ciò che succede in alcune carceri, tra presunte torture, denunce di violenze, abusi e omertà. Sembra che in molti casi nessuno creda alle presunte vittime, ma la iena è riuscito ad intervistare un ex agente di Polizia Penitenziaria, che in un certo pare comprovare il racconto di Andrea Cirino, torturato in cella, lasciato nud0 e al freddo in celle (così chiamate) di punizione.

    Ore 22:20 – L’inviata vuole parlarne col Commissario del Municipio, ma l’accoglienza non è delle migliori, tanto che qualcuno mette catene alla porta (pur negandolo). Alla fine, una rappresentanza delle famiglie dei ragazzi disabili riesce ad incontrare il Commissario (senza la presenza de Le Iene): pare che il servizio verrà rinnovato almeno fino a giugno. Tornati in studio, il commento su Francesco Facchinetti che si butta in politica (vedi foto!).

    Ore 22:15 – La iena Sabrina Nobile si occupa della ‘scuola negata ai disabili’. Ragazzi come Camilla e Angela, affetti da sindromi come quella di Rett o altre, non hanno più a disposizione il proprio assistente personale, dopo che lo scandalo Mafia Capitale ha portato al blocco delle cooperative che gestivano questo servizio. Inizialmente il bando che lo garantiva è stato prorogato, fino a che il tutto è stato sospeso, col risultato che per il momento questi bambini ancora emarginati.

    Ore 22:10 – Pecoraro intervista un altro prete (che non viene ripreso in volto), ma lui rifiuta di confrontarsi con l’inviato sulla storia di Sinigallia, anche perché ‘non mi piace il programma’ e ‘il modo in cui pensate di tirar fuori la verità’. La iena arriva fino a casa del sacerdote attenzionato, ma viene accolto così dalla madre: ‘Vada al diavolo!’ (detto dalla mamma di un prete…così commenta l’inviato).

    Ore 22:05 – Qualche fedele appare ancora convinta che Don Lucio sia ‘una bravissima persona’, nonostante alcune presunte spese assurde documentate dalla iena e, a quanto pare, certificate anche dai carabinieri, tra cui: appartamenti, macchina in regalo ad amico sacerdote e intervento chirurgico per la gambe della madre (del prete). L’inviato prova a chiedere in giro di Sinigallia, ma i silenzi debuttano dopo frasi come: ‘non c’è niente da vedere’, o ‘mi sono imposto di non dire niente’, frasi che arrivano anche da parte di suore ‘impegnate’.

    Ore 21:55 – La iena Gaetano Pecoraro racconta ‘il prete che ruba i soldi destinati ai poveri’. Dal servizio, sembra che il sacerdote abbia lasciato un patrimonio di milioni e milioni di euro, indicato come testamento, ma la cui maggior parte sarebbe andata alla Caritas o ad altri preti per usi personali. L’inviato porta avanti l’inchiesta con alcuni familiari di Don Lucio. Quando si dice spese pazze…

    Ore 21:50Giulio Golia e l’inchiesta sul ‘capo dei vigili che non vigila se stesso‘. Al di là di una multa a quanto pare mai fattagli (anche perché in questo caso il confine tra controllato e controllore sembra davvero sottile), Domenico Vetere, comandante dei vigili urbani, sarebbe anche imputato su vari fronti. La iena riporta di presunti lavori edilizi abusivi e, dal servizio, sembra che l’uomo sia coinvolto anche in un altro ‘caso’: pare abbia suggerito risposte ad un concorso per vigili (ma non solo, vi abbiamo riportati gli esempi più eclatanti).

    Ore 21:40 – In studio si commenta la notizia di Carlo Cracco, denunciato per via di un piccione cucinato a MasterChef. Geppi Cucciari fa dell’ironia sulle accuse degli animalisti, alcuni giorni fa in presidio davanti al ristorante milanese dello chef: ‘Per entrare hanno aspettato mesi’, dice riferendosi alle prenotazioni. La grafica ritrae il giudice a Sky in versione ‘cuoco con patatina’.

    Ore 21:35 – Dopo il servizio della scorsa settimana, Andrea Agresti ha raccolto altre segnalazioni in merito all’oculista che raggirerebbe malati promettendo interventi chirurgici gratuiti grazie all’iscrizione in liste. In questa seconda parte, l’inviato verifica le presunte falsità dette dal medico durante sue visite. Ad esempio? Non è il direttore sanitario della clinica da lui nominata, non ha mai curato Rino Gattuso – è lo stesso calciatore a smentirlo -, né Andrea Bocelli l’ha mai conosciuto. Il cantante, peraltro, si augura che il tutto finisca nelle mani della Magistratura.

    Ore 21:30 – C’è la sigla ballata dai conduttori, fino a che non ‘approdano’ dietro al bancone. Geppi Cucciari (che capelli!) dice che il programma gode di tante imitazioni (peraltro meglio riuscite, afferma, ma a chi si riferisce?), mentre Pif legge messaggi a lui indirizzati: pare gli scrivano per conoscerlo.

    Ore 21:25 – Poi si va tutti a Hollywood per fare foto in giro, con tanto di tappa all’Hard Rock Cafe, ma nonostante l’ora tarda l’energia è ancora molta, così si va tutte a mangiare giapponese, tra risate contagiose e classifica dei maschi più belli.

    Ore 21:20 – Subito il primo servizio di Nina Palmieri, dedicato a ‘Donne Speciali’. La iena fa quattro chiacchiere con alcune atlete con sindrome di Down. Di cosa parlano Flora, Alice, Irene e Carlotta? Di quello che parlano tutte le donne: uomini, vestiti, lavoro…

    Ore 21:15 – Anteprima Coming Soon Le Iene con Nadia Toffa che dà gli auguri a Geppi Cucciari per la Feste delle donne. La comica festeggia baciando Pif (quasi) sulle labbra. Pubblicità.