Le Iene: la puntata di giovedì 7 aprile 2016 [DIRETTA LIVE]

Le Iene: la puntata di giovedì 7 aprile 2016 [DIRETTA LIVE]

Nadia Toffa, Geppi Cucciari e Pif conduttori e i servizi della serata | FOTO e DIRETTA

da in Italia 1, Le Iene, Programmi TV, Blogcronaca, diretta mediaset
Ultimo aggiornamento:

    Televisionando segue in diretta live la puntata de Le Iene di giovedì 7 aprile 2016, in onda su Italia 1 e visibile anche in streaming sul sito ufficiale della rete: www.mediaset.it/italia1. Si tratta di un nuovo appuntamento condotto in prima serata dal trio di presentatori Nadia Toffa, Pif e Geppi Cucciari, scelti da Davide Parenti come padroni di casa delle puntate in onda il giovedì sera.

    Tra i servizi che vediamo nella puntata de Le Iene in onda giovedì 7 aprile 2016 su Italia 1 ci sono:

    - Marco Maisano in Iraq per documentare la cattura dei terroristi dell’Isis
    - Nadia Toffa intervista Stefano Savi, lo studente della ‘coppia dell’acido’
    - Filippo Roma in Calabria per una chiesa che sarebbe stata costruita con i soldi dell’n'drangheta
    - Luigi Pelazza si occupa di LSU, i lavoratori socialmente utili

    Promo Iene

    Ore 00:25 – Geppi Cucciari ricorda che dopo Le Iene va in onda Fronte del palco con ospite musicale Noemi. La puntata è finita. Grazie per averci seguito e buonanotte a tutti. A giovedì prossimo!

    Marco Mazzoli

    Ore 00:15 – A grande richiesta, almeno secondo i conduttori, rivediamo il servizio de Le Iene ‘Mazzoli va a trans’.

    Nadia Toffa, paradisi fiscali

    Ore 24:00 – I Panama Papers e il commento di Geppi Cucciari. ‘Si è arrabbiato Flavio Briatore che ha detto: ma come non ci sono? (nella lista ndr). Mi prendono per cassintegrato!’. Le battute annunciano il vecchio servizio di Nadia Toffa dedicato proprio al tema dei ‘Paradisi Fiscali’ e a come sia in un certo senso facile portare i soldi in questi luoghi tramite alcune società. Il beneficio più grande sembra quello di non pagare troppe tasse…

    Stefano De Martino stuzzicato da Le Iene, Andrea Agresti

    Ore 23:50Andrea Agresti Sergente Hartman offende vip a caso: c’è Cecilia Rodriguez, accusata di lavorare solo perché sorella di Belen, l’85enne Emilio Fede che ha scelto il ‘miglior c*lo da leccare’, dice, ma anche Paola Barale (’50 anni tua sorella!’, questa la sua reazione) e Stefano De Martino, che sostiene di aver riposto le armi…

    Enrico  Lucci, La Rottura nel PD

    Ore 23:45Enrico Lucci si occupa de ‘La Rottura del PD’, ‘sempre la stessa storia’, dice. Le dichiarazioni di Matteo Renzi sembrano un buon motivo per consentire all’inviato di ‘infastidire’ i politici ‘guerriglieri’ del Partito Democratico, così li invita insistentemente a volersi tutti più bene…Gianni Cuperlo compreso.

    Gianluigi Nuzzi a Le Iene

    Ore 23:35 – Nel servizio di Gaetano Pecoraro, una signora col volto coperto sostiene che quando Papa Francesco è andato in America era sì a bordo di una 500, ma avrebbero speso quasi 200.000 euro per blindarla. I presunti privilegi di cui godono i vari cardinali? Anche il 20% di sconto su vizi come le sigarette. Dettagli in più arrivano dal giornalista Gianluigi Nuzzi, secondo lui ‘gli appalti in Vaticano costano due-tre volte tanto rispetto a quelli in territorio italiano’. Il grande problema è che spenderebbero anche i soldi delle offerte.

    Pif ironizza sul cardinal Bertone

    Ore 23:25 – Dopo Emma, in studio Pif commenta lo scandalo del cardinal: ‘Bertone? Ha fatto suo il motto cogli…l’attico!’. Anche Geppi Cucciari ci dà dentro: ‘Il suo inferno sarà un monolocale tutto arredato con i mobili dell’Ikea, ancora tutto da arredare’. Le battute sono giustificate dal prossimo servizio di Gaetano Pecoraro, Le offerte per i poveri e le case dei cardinali.

    Emma nel mirino di Billo e Venanzio

    Ore 23:20 – Tornano Billo e Venanzio, stavolta alle prese con il finto plagio di Emma Marrone, Occhi profondi. Le iene fanno credere ad Emma che il suo brano esiste già. Volete sapere la sua reazione? Emma si arrabbia tantissimo e, dopo aver capito che è uno scherzo, commenta così: ‘Sono brutta, un cesso, struccata e m’avete fatto fa pure ‘na figura de mer*a‘.

    Tod L'Orso Parlante, Niccolò Torielli

    Ore 23:10 – Gli scherzi di Niccolò Torielli: Tod L’Orso Parlante se la prende anche con Federica Nargi. Quando il vecchio è più attuale che mai… Pubblicità.

    Veronica Ruggeri, iban per aiutare Anna, truffata

    Ore 23:05 – Scopriamo tutte le fragilità di Anna. E’ stato facile ingannarla, perché è una persona che si sente sola e poco coinvolta nel rapporto affettivo col marito. Così si rende finalmente conto dei soldi che ha buttato, addirittura facendo prestiti in banca e spendendo anche il denaro del coniuge…il divorzio è scontato, dice. Questo il codice Iban per aiutare questa donna.

    Veronica Ruggeri, quando innamorarsi in chat diventa un pericolo

    Ore 23:00 – C’è il servizio di Veronica Ruggeri dal titolo ‘Quando innamorarsi in chat diventa un pericolo’. Anna, una donna sposata, comincia a parlare con Christopher tramite Facebook. Dopo un po’ di tempo decidono di vedersi dal vivo, ma lui resta ‘bloccato’ in Nigeria e, dicendo di essere stato derubato e aggredito, si fa inviare tanti soldi. La iena scopre che le foto Facebook di questo fantomatico Chris sono rubate – anche perché riesce a parlare con l’uomo titolare del profilo – quindi Anna capisce finalmente di essere stata truffata…e cade dal pero, perché finora ha creduto che questo truffatore l’amasse davvero.

    Mercedesz Henger a L'Isola dei Famosi, ironia a Le Iene

    Ore 22:50 – In studio si parla della ‘tragedia sfiorata a L’Isola dei Famosi’. Rivediamo il filmato di Mercedesz Henger sott’acqua, mentre Alessia Marcuzzi grida ‘Alvin, Alvin, Alvin’. Geppi Cucciari paragona questo momento ad un altro storico ‘meme’ della televisione: quando Sandra Milo urlò ‘Ciro!’. Pubblicità.

    Marco Maisano, la guerra negli occhi dei bambini

    Ore 22:45 – Come gli altri, anche Maisano sta rischiando grosso, tra esplosioni continue a terra e aerei pericolosi che assediano dall’alto. Intanto l’inchiesta prosegue con la iena che mostra come i terroristi Isis hanno scavato tunnel anche nelle case dei civili per difendersi dagli attacchi, riempiendo anche alcune bottiglie di pipì perché impossibilitati ad uscire durante la battaglia. La distruzione e la guerra, però, è anche (o forse soprattutto) davanti agli occhi di molti bambini…

    Marco Maisano racconta la guerra contro l'Isis

    Ore 22:35 – Scortato dai peshmerga, Maisano racconta le storie di guerra e personali dei combattenti curdi che, nella guerra contro l’Isis, hanno perso anche qualche loro familiare, non senza scatenare terribili reazioni violente. Ad esempio questo combattente curdo dice che berrebbe anche il sangue di un avversario perché non può accettare le barbarie commesse dagli uomini degli Isis.

    Marco Maisano, La guerra quotidiana all'Isis

    Ore 22:25 – C’è il servizio ‘La guerra quotidiana all’Isis’ firmato dalla iena Marco Maisano inviato in Iraq, tra soldati dell’esercito curdo con la faccia coperta da passamontagna e in attesa di un ordine per attaccare, tra perquisizioni nel pieno della notte, tentativi intelligenti per fermare in anticipo le cellule dormienti dell’Isis, ma anche tanta omertà.

    Lavorare in nero per lo Stato, l'inchiesta di Luigi Pelazza

    Ore 22:20 – Per capirne di più, Luigi Pelazza si reca in Regione per parlarne con qualcuno. All’inizio viene ribalzato da tutti, poi finalmente riesce a confrontarsi con una dirigente, che sostiene di essere solo ‘un burocrate che applica le norme’, anche se ammette le responsabilità della legge (vedi foto).

    Luigi Pelazza, lavorare in nero per lo Stato

    Ore 22:15 – C’è il servizio di Luigi Pelazza dal titolo ‘Lavorare in nero per lo Stato’: la storia di diversi lavoratori che, pur lavorando in un’istituzione pubblica, qual è ad esempio questo Comune in Sicilia, risultano disoccupati, cioè lavoratori in nero e molto probabilmente senza né contributi pagati né pensione in futuro. Li chiamano lavoratori socialmente utili

    Filippo Roma, Don Giuseppe Campisano

    Ore 22:10 – Il collaboratore di giustizia Antonio Femia sostiene che la ‘ndrangheta ha finanziato la costruzione di una chiesa a Prisdarello. A dire che le dichiarazioni sono verificate è il Procuratore Capo di Reggio Calabria Federico Cafiero. La iena vuole parlarne col parroco della chiesa Don Giuseppe Campisano, ma lui li caccia accusando i rappresentanti della trasmissione di essere dei ‘pagani’. L’atmosfera si scalda: mentre il prete cerca di togliere il microfono a Filippo Roma, un altro parroco sembra colpisca un collaboratore della iena. Viene mostrata un’intercettazione tra Don Campisano e Antonio Simonetta, quest’ultimo considerato un ‘contatto stretto’ con ‘i vertici della mafia’. Il Procuratore Cafiero definisce quel denaro come ‘sporco di sangue’ e invita la Chiesa ad essere ‘più vigile’.

    Le Iene 7 04 2016, notizie curiose

    Ore 21:52 – In studio si commentano alcune notizie curiose. C’è anche questa…

    Giulio Golia, truffatore finti posti di lavoro

    Ore 21:50 – Dopo una segnalazioni di due persone, la iena Giulio Golia si occupa de ‘Il truffatore dei finti posti di lavoro’. Le accuse verso Daniele? Vengono addirittura confermate da sua madre. La iena raggiunge il presunto truffatore in un parco e – oltre ogni aspettativa – promette di restituire i soldi alle sue vittime. Dalla fine del servizio sembra che il presunto truffatore sia stato poi arrestato (ma per rapina…).

    Stefano Savi intervistato a Le Iene

    Ore 21:40 – Stefano ha subito già tanto, ma nonostante questo dice di non provare rancore, anche se per certi versi è arrabbiato. Inoltre, sostiene di essere concentrato più su se stesso e sulle cure e i trattamenti che deve affrontare per migliorare le condizioni del viso, come una maschera di silicone da indossare per circa 15 ore al giorno. Trattamenti che però non gli vengono rimborsati…

    Nadia Toffa intervista Stefano Savi

    Ore 21:35 – C’è l’intervista di Nadia Toffa a Stefano Savi, una delle vittime della cosiddetta ‘coppia dell’acido’, che ha scambiato Stefano per un altro ragazzo che gli somiglia, di nome Giuliano. Stefano dice di aver visto Boettcher per la prima volta in tribunale, quando si è incrociato col suo sguardo. Quindi il commento sulla prima sentenza (‘Secondo me sono persone lucide che hanno premeditato tutto quanto. Non penso sono pazzi, i pazzi agiscono di impulso’) e il ricordo dell’aggressione: ‘Ho visto che da dietro c’era una figura che mi veniva incontro. Mi sono girato, ho cominciato a sentire dolore e a non vederci più’.

    Conduttori 7 aprile 2016

    Ore 21:25 – Nadia Toffa e Geppi Cucciari fingono di escludere e deridere Pif, poi cercano di recuperare. La prima che ci prova è Geppi: ‘Se lo abbandoni in autostrada, torna sempre. Pif is back!’. Lui risponde ad entrambe con la stessa moneta.

    Ore 21:20 – Subito il primo servizio della serata, firmato da Dino Giarrusso: ‘Quanto ne sanno de Roma i candidati sindaco?’. La iena sottopone gli aspiranti sindaco di Roma Meloni, Fassina, Bertolaso, Marchini, Giachetti e Raggi ad un piccolo test di cultura generale, tra i nomi dei 7 re di Roma e l’imitazione di Alberto Sordi.

    Dino Giarrusso, test ai candidati sindaco di Roma

    Ore 21:15 – C’è l’anteprima Coming Soon Le Iene: si apre con lo stacchetto dei conduttori. Nadia Toffa commenta la sua chiacchierato con Stefano Savi, il ragazzo sfregiato con l’acido. ‘Ho incontrato un ragazzo davvero speciale. Vi colpirà la sua energia, la sua voglia di vivere’. L’intervista a Savi la vediamo nel corso della puntata. Pubblicità.

    2712

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Italia 1Le IeneProgrammi TVBlogcronacadiretta mediaset Ultimo aggiornamento: Venerdì 08/04/2016 00:27
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI