Le Iene, dodicesima puntata 3 dicembre 2014 diretta live: tutti i servizi

Le Iene, dodicesima puntata 3 dicembre 2014 diretta live: le minatrici sarde, come un tumore ti sconvolge la vita

da , il

    Le Iene show torna questa sera su Italia 1 alle 21.10 con Ilary Blasi e Teo Mammucari: nell’attesa della diretta live della dodicesima ed ultima puntata di questo 2014, Televisionando vi offre le anticipazioni per i servizi del 3 dicembre 2014. Tra i principali, Mauro Casciari si occupa delle trentasette minatrici dell’ex Igea che da giorni occupano le gallerie delle cave: dopo il salto, il listino dei servizi che andranno in onda.

    Luigi Pelazza ci parla di come affrontare la notizia di un tumore, intervistando il personale di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e alcune famiglie che hanno avuto un figlio o un parente ammalato di tumore.

    21.10 E si comincia. Con Mammucari incappucciato. O sarà qualcun altro? Poi pubblicità

    21.13 E si torna in studio

    Teo è Teo, ma ha messo la testa a posto ed ha il cappuccio, dice Ilary. O forse avrà i capelli bianchi?

    E si scopre che Teo è imbandanato

    Il figurante che non sta zitto

    21.15 Si parte con Pietro Pulcini, il figurante che non sta zitto.

    Il parrucchiere Pazzo

    21.20 Nadia Toffa racconta di parrucchieri che non sanno fare il proprio lavoro. La vittima è Noemi, una ragazza toscana che voleva farsi una decolorazione per la maturità.

    E questo è il risultato.

    Noemi ha un’ustione con probabile perdita dei bulbi, il dottore dice di fare attenzione. L’eventuale risoluzione del problema di Noemi ci sarà solo tra un anno. Per la cronaca: usare il cellophan è pericoloso.

    Alla fine Toffa confronta il parrucchiere (ancora aperto nonostante il casino)… ma i cinesi non vogliono tradurre per il collega. Salvo poi capire tutto.

    Omicidio Gucci e il testimone da risarcire

    21.31 Giuseppe, il portiere del palazzo dove fu ucciso Maurizio Gucci, deve avere dei soldi da Patrizia Reggiani, la mandante dell’omicidio del celebre esponente della famiglia della moda. La storia è raccontata da Andrea Agresti.

    L’uomo ha rischiato di morire ammazzato per mano del killer. L’assassino gli ha sparato, ma la mano di Giuseppe ha deviato la pallottola. Dalla Reggiani dovrebbe avere 160.000 euro, ma… la donna è nullatenente. Però oggi lavora, guadagna 600 euro, e Giuseppe vorrebbe un quinto dello stipendio, 120 euro da donare a chi ne ha bisogno.

    E comincia l’intervista. La donna sostiene di non aver fatto niente e che al massimo si meritava 3-4 anni. Fortuna che il carcere le ha insegnato l’umiltà, chissà come sarebbe stata l’intervista… la donna dice che ha cercato un killer perché ci vedeva poco e voleva che il marito – assente all’epoca in cui la moglie era malata – fosse ucciso. Poi arriva l’amica che le suggerisce di star scherzando.

    E alla fine arriva il portiere. La Reggiani si dice disponibile a dargli un quinto del suo stipendio. Ci vorranno solo 111 anni per ripianare il debito.

    21.43 Nel frattempo in studiosi scopre perché Teo ha la bandana. Ma era meglio di no. Il conduttore è biondo.

    21.47 E pubblicità.

    21.52 E ritorno in studio. Con Luigi Pelazza, che insieme a Le Iene ha inciso una canzone a scopo benefico.

    Tumore: le testimonianze dei malati e delle famiglie

    21.54 Il singolo de Le Iene a scopo benefico servirà ad aiutare i malati di tumore. Il servizio di Pelazza infatti rivela cosa succede quando un medico comunica a dei genitori che il loro figlio è ammalato di tumore, intervistando il personale medico del reparto oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e alcune famiglie che si sono trovate alle prese con la malattia.

    Ogni anni 1500 famiglie devono trattare casi di tumore infantile: ma la mortalità è in diminuzione, dice Pelazza. “E non siate tristi perché è inutile, se andrà bene andrà bene e poche persone potranno dire di aver avuto quello che avete avuto voi”, dice Stefano. Questo è l’iban per donare.

    Chirurgia estetica maschile

    22.03 Enrico Lucci parla di chirurgia plastica maschile. Certo chi fa la scaletta i servizi de Le Iene potrebbe pensarci un po’ meglio.

    Questo qui la chirurgia se la fa in coppia con la fidanzata. Aridatece l’omo vero.

    22.12 E pubblicità

    22.18 E ritorno in studio

    Nuovo servizio

    22.19 Matteo Viviani parla di auto usate: esistono società che affittano macchine a partita Iva, anche per lungo periodo – si parla di auto che si fanno 100.000 km. Poi queste auto vengono rivendute su siti dedicati, con truffa.

    Perché probabilmente gli vengono scalati i km.

    Viviani tenta la truffa…

    E ci riesce…

    Qualcuno lo fa anche con un’app per cellulari.

    E la truffa è servita….

    Dormici su sette cuscini“. Eh sì.

    E poi Viviani va a parlare con i concessionari che rivendono ‘ste macchine. Che ovviamente non sanno niente, o quasi.

    UAHAAHAAAH. Ecco. Si fregano pure da soli.

    22.34 Si torna in studio parlando di Miley Cyrus. Per cinque minuti.

    22.37 E pubblicità.

    22.43 E ritorno in studio.

    Il dottor Metadone

    22.44 Nadia Toffa torna a parlare di Fabrizio Rivadossi, aka il dottor Metadone. Il dottore – che lavora al pronto soccorso dell’ospedale di Gavardo – era stato sospeso per un mese a fine ottobre. Per la cronaca il dottore era sotto indagine dei carabinieri del Nas e dei carabinieri di Brescia.

    Ma Toffa si occupa dell’assistente sociale.

    Che rischia il licenziamento.

    Toffa va a chiedere spiegazioni alla responsabile della signora Fiorenza, l’assistente sociale in questione.

    Nuovo servizio

    22.55 Nel ’92 Teresa sposa un ricco industriale, che quando muore le lascia miliardi di lire e un attico a Sanremo. La donna, che non sta bene mentalmente, viene fatta condannata a tre anni di carcere dopo un accoltellamento (tentato omicidio) ai danni del vicino; le fanno fare otto anni e mezzo di ospedale psichiatrico.

    Poi la donna – che è schizofrenica – viene fatta interdire; e ovviamente, le affida un custode per gestire i beni. Sono spariti 300.000 euro di soldi e un sacco di gioielli, secondo Teresa.

    E Golia intervista il giudice che ha interdetto Teresa. Non si sente di chiedere scusa a Teresa.

    Lei – un giudice che ha inibito la donna dallo scrivere lettere – invece si scusa. Lieto fine: è caduta l’interdizione per la donna, che da quindici anni non poteva disporre del suo denaro.

    Il ritorno di Lillo e Greg

    23.03 Marketta per l’ultimo film di Lillo e Greg (Un natale stupefacente), con annessa intervista doppia.

    23.09 E pubblicità.

    23.16 E ritorno in studio.

    Le minatrici di Iglesias

    22.16 Mauro Casciari si occupa delle 37 minatrici dell’ex Igea di Iglesias, che da quattro giorni occupano le gallerie delle cave. Le donne protestano contro la Regione Sardegna perché da oltre un anno non ricevono lo stipendio. La Iena ha intervistato le minatrici, che raccontano le motivazioni del loro gesto.

    La Regione ha disatteso gli accordi, hanno lavorato 7 mesi senza stipendio e ora vorrebbero i soldi … e la dignità. Per la cronaca: sono incappucciate perché passibili di denuncia. Il caso riguarda 252 dipendenti.

    Casciari va a parlare con l’assessore al lavoro: “Siamo in ritardo, stiamo facendo di tutto per salvare la società e i posti di lavoro“.

    Anche i conduttori hanno il caschetto.

    Nuovo servizio

    22.23 Nina ci parla di prostituti. Franchina, Wonder e Mary, di Catania. San Berillo è il centro storico della città; devote perché dicono il rosario. Storie dure, ma belle: Wonder è stata violentata da bambina, si prostituisce da quando aveva 18 anni (ha smesso a tratti per amore) e ha speso una fortuna in droga. Franchina venne cacciata di casa. Mary ha un figlio ed è bisnonna

    23.36 Pubblicità

    23.42 Ritorno in studio.

    Chi sarà l’erede di Grillo

    23.42 Filippo Roma e la Iena Dino chiedono ai deputati chi potrebbe essere l’erede di Grillo tra i cinque del direttorio. Vince Roberto Fico.

    Enrico Lucci e le scissioni dei partiti

    23.51 Enrico Lucci intervista i dirigenti del PD critici con il Premier Matteo Renzi per capire chi avrà intenzione di fare una scissione e chi no. Ma anche i parlamentari di altri partiti.

    23.56 E pubblicità

    00.01 Ritorno in studio, con Pio e Amedeo. Ovviamente per una marketta sul film.

    Angelo Duro vecchio rissoso

    00.05 Angelo Duro è un vecchio maleducato e rissoso. Con un mix di servizi passati.

    La Magnafarm e i clisteri

    00.12 Torna Paolo Calabresi nel ruolo di Egidio Magnozzi della Magnafarm.

    Mafia Capitale

    00.17 A Roma la mafia esiste? Alla luce dei recenti fatti di cronaca, sì. E le Iene intervistano Carlo Bonini, scrittore che ha scritto un romanzo sul tema. “Ma è una mafia 3.0, senza coppola e lupara: chiamatela Mafia Capitale, con M e C maiuscole“, dice Bonini.

    Riccardo Trombetta

    00.25 Riccardo Trombetta ci parla di bambini autistici, che hanno il diritto di essere aiutati. Ma lo sono?

    A quanto pare.. no. Ma le mamme chiedono solo l’applicazione delle leggi esistenti.

    Inquinamento da cartucce

    00.30 La caccia inquina. Ogni anno si perdono 366 milioni di cartucce l’anno, un milione al giorno. Questo perché i fucili sparano a 3 km di distanza.

    La start up per far vedere i ciechi

    00.36 Niccolò intervista un ipovedente e una cieca, che stanno lavorando ad un progetto che potrebbe cambiare la vita dei non vedenti. Ma hanno bisogno di fondi.

    Siamo quello che mangiamo

    00.40 Il nutrizionista ricorda che i bambini devono mangiare carne. Anche se è vero che assumiamo troppe proteine.

    00.42 E pubblicità

    00.47 Ritorno in studio. Con il singolo de Le Iene.

    E arrivederci al 2015