Le Iene 2017: anticipazioni servizi puntata di mercoledì 29 marzo

Nel programma di Italia 1, condotto da Ilary Blasi e Teo Mammucari, vedremo strane foto al cimitero e una drammatica storia di negazione dei diritti civili

da , il

    Le Iene 2017: anticipazioni servizi puntata di mercoledì 29 marzo

    A Le Iene 2017, le anticipazioni dei servizi per la puntata di mercoledì 29 marzo ci portano alla scoperta di casi esemplari di cronaca nazionale. Nel nuovo appuntamento con l’attualità, presentata su Italia 1 in prima serata da Ilary Blasi e Teo Mammucari, gli inviati saranno come sempre in prima linea per smascherare ingiustizia e corruzione. Questa volta, avremo modo di seguire l’indagine di Giulio Golia sulle foto scattate da un impiegato Metronotte a delle bare aperte, per poi spostarsi in Marocco con Marco Maisano e un giovane omosessuale osteggiato dalla propria famiglia. Il clima si prospetta ancora una volta decisamente infuocato.

    Nelle anticipazioni dei servizi di mercoledì 29 marzo a Le Iene 2017 si parla di tombe aperte e crisi familiari, andando a proporre al pubblico fedele di Italia 1 alcune delle più scottanti inchieste televisive in circolazione. Per chi volesse vivere l’esperienza a 360 gradi, a completare il pacchetto c’è la pagina Facebook dello show, dove verranno postati estratti del backstage e momenti inediti in studio: tutto ciò che non va in onda.

    ANTICIPAZIONI SERVIZI PUNTATA LE IENE DEL 29 MARZO 2017

    - Giulio Golia e il servizio sul possibile profanatore di cimiteri di Ruvo di Puglia ci portano in provincia di Bari. Alcuni giorni fa, una guardia giurata della Metronotte avrebbe, infatti, avuto accesso al camposanto di Ruvo di Puglia, dove sarebbe stata scattata una fotografia che ritrae l’uomo in mezzo a delle tombe aperte. L’immagine con le salme sarebbe poi arrivata su una chat di gruppo con i colleghi, che forse non hanno apprezzato completamente la goliardia della guardia. La foto è arrivata in poco tempo alle televisioni locali, facendo scoppiare una polemica ben giustificata. La iena Golia tenterà di rintracciare il protagonista della vicenda, parlando anche con il sindaco del paese e con il Presidente della Metronotte locale.

    - Il servizio di Marco Maisano sul ragazzo omosessuale in Marocco è, invece, dedicato a una richiesta di aiuto. Un cittadino italiano 19enne di origini marocchine ha subito pesanti ritorsioni e liti continue con i genitori in seguito alla scoperta della sua omosessualità. Maisono raccoglierà la testimonianza del giovane, costretto a un viaggio in Marocco e qui privato dei documenti fondamentali per il ritorno sul suolo italiano. Nella peggiore delle ipotesi, la madre potrebbe addirittura denunciare il figlio omosessuale e vederlo punito a norma di legge, visto che a Casablanca e in diversi stati di religione islamica la comunità LGBT non è solo osteggiata, ma commette un vero e proprio reato ufficiale.