Le Iene 2015, puntata 26 febbraio: diretta live con tutti i servizi e le interviste

Le Iene 2015, puntata 26 febbraio: diretta live con tutti i servizi e le interviste

Le Iene 2015, puntata 26 febbraio: diretta live con tutti i servizi e le interviste

da in Italia 1, Le Iene, Programmi TV, Blogcronaca
Ultimo aggiornamento:

    Per almeno una cosa vale la pena guardare la puntata de Le Iene di stasera 26 febbraio 2015 (in diretta su Italia 1 live su Televisionando): tra tutti i servizi e le interviste della serata, infatti, ci saranno anche nuovi retroscena sul ‘caso del Comandante Francesco Schettino all’Isola dei Famosi’, a cura di Giulio Golia. La scorsa settimana, Le Iene hanno contattato l’avvocato Francesco Pepe, facendo credere al presunto rappresentante legale di Schettino che Mediaset fosse interessata a lui per il cast della nuova edizione del reality show, ora a Mediaset. Stasera, annunciano da Italia 1, verranno mostrate le “effettive responsabilità di quanto accaduto”.

    Le Iene raddoppiano: dalle 21.00 su Italia 1 e su Televisionando

    Ilary e Teo

    21:15 – Partita su Canale 5, Un passo dal cielo su Rai 1: con questa concorrenza comincia la quarta puntata de Le Iene: sigla, stacchetto d’apertura di Ilary (in abito turchese-nero) e Teo. S’inizia, ma prima un po’ di ca**eggio. Primo servizio di Giulio Golia con anziano “anti borseggio”: ognuna ha una passione. Lui scova i ladri e, invece di chiamare la polizia, li fotografa, li cataloga e cerca di fermarli. 3,2,1, via su un autobus, poi la “iena” si traveste da vecchietto esca! Colpo riuscito, la presunta ladra è stata fermata, ma lei accusa la ‘collega’ e viene arrestata.

    21:30 – Fine anteprima, si comincia davvero per l’Auditel: e si va di Luigi Pelazza con il servizio “Luca cerca suo padre 2″. Una foto, un uomo, è suo padre? Ora i risultati del test Dna. Si va in clinica e finalmente si fa l’esame; in attesa, i due si ‘scoprono’ in un nuovo rapporto. Ricordiamo che non è detto che i due siano padre e figlio. Quindi, il risultato: Carlo non è il padre di Luca. Si scoppia in un pianto liberatorio.

    Luca scopre che Carlo non è suo padre

    21:45 – In studio gaffe sul cantante all’Isola dei Famosi: “Sono tutti nudi: uomini, donne e Valerio Scanu“. Che tristezza. Tutto questo per creare uno straccio di cappello al servizio sul ‘caso Schettino’. Ma, prima, si tergiversa, la storia delle “foto rubate di Ilary Blasi nuda“: due fermo immagine di un video. E la conduttrice va in paranoia: “se ha questo, ha anche altro”, dice a proposito del porno-fotografo. Ma lei stessa ha scoperto di non essere la ragazza raffigurata nelle foto. E quindi chi è? A Le Iene non resta che cercarlo.

    22:00 – Tale Alessio Marconi su Facebook (un nick ovviamente falso), ma Le Iene scoprono vari dettagli tra carte di credito e dati web. Sembra si tratti di un feticista dei piedi. La pista è un uomo della provincia di Campobasso: tale Tiziano Pincopallino. Per l’occasione ‘scende in campo’ da “iena” Ilary Blasi: vuole incontrarlo. Si riesce a risalire al filmato originale grazie a Stefano Corti: ha riconosciuto il frame in questione; appartiene a un video porno (che lui conosce perché ha visto). Ilary becca faccia a faccia la persona che diffonderebbe, vendendole, le foto. Beccato. E’ lui! Insomma, è un pippa-man che s’è meritato pure un selfie con la Ilary.

    Non sono vere le foto di Ilary Blasi nuda

    22:30Nadia Toffa ci parla della Silicon Valley, “la valle dei sogni” e “la Disney delle start up”. Storie di imprenditori italiani all’estero avvezzi al rischio. Da qui sarebbe partito l’inventore di Facebook (così genio che ha risparmiato pure sull’insegna promozionale); e poi c’è la storia di quello che si è inventato l’app per le info-parking a pagamento. Questa pure è bella: hanno inventato la Wikipedia delle opinioni. Insomma, qui un’idea si trasforma in realtà vincente. C’è di tutto: anche il letto intelligente che si (auto)riscalda quando sei fuori così appena torni…

    22:45 – Rientro in studio terribile con “l’Oscar per il miglior playback”, si dice da sola Ilary. Ora vediamo Andrea Agresti con il servizio “pagare per non fare il bodyguard“: una proposta apparentemente allettante a Cinecittà con promessa di assunzione definitiva, ma prima c’è da pagare un corso. La “iena” svela la presa in giro. “Giancarlo Bassi e Fabrizio Bassi sono scomparsi“, denunciano le vittime. Dei due, al momento sembra non esserci traccia, anche se in molti li cercano. Alla fine si becca uno dei due, Fabrizio. L’agenzia è chiusa, si difende l’ex titolare. Ma la “iena” scopre: chiusa un’azienda, pare ce ne sia una nuova con lo stesso savoir faire.

    Agresti, pagare per non fare i bodyguard

    23:00 – Si torna in studio: dieci ore di prove per stacchetti impossibili. La sensibilità di Nina Palmieri torna a Le Iene con la storia di Clorinda: vuole “tornare libera” perché il marito violento le rivolge intimidazioni da sette anni. Lei ha persino accettato di farsi picchiare, pur di non farsi vedere dai figli. Si dice sola al mondo, mentre lui continua a chiamarla “bo**hinara”. Si chiama Cosimo, le fa un monologo di violenza ogni volta. Le ha rotto un timpano e un dito.

    23:10 – E’ una storia che tenta di spiegare la complicata modalità relazionale tra due persone: esistono sì vittime e carnefici, ma c’è un mondo in mezzo di sofferenza e necessità al di là delle definizioni. Nina è sempre brava a raccontarlo, senza invadere il mondo interiore della persona con cui dialoga. “Ricordo che quando ero incinta di quattro mesi mi mise la pistola in testa”, però “l’amore è un’altra cosa”, anche se “è difficile”. I messaggi “riparatori” che le manda il marito, fanno capire bene il circolo vizioso di questa relazione. Parla la figlia: non vuole vedere la madre in un programma di “nera”.

    Clorinda minacciata da 7 anni dal marito violento

    23:20 – “Sono stato fatto le corna. Va a chattare nel bagno”, dice Cosimo, l’uomo violento, ai microfoni di Nina. “E’ normale, quando uno non ragiona più”. Non si menano le donne, devi farti aiutare.

    Sottoscriviamo le sacrosante parole di Nina. Una storia che non è tanto diversa da tante altre. E noi vogliamo restituirvi una riflessione: denunciate sempre, perché aiuterete tutti. Anche il ‘vostro lui/lei’. Abbraccio finale in famiglia, Clorinda – forse – è finalmente libera. E da Bitonto è tutto, anzi no, unlavoroperclorinda@gmail.com, la mail per darle un lavoro dignitoso.

    23:30 – La “iena” Cisco si occupa di “culoni”. Sì, avete capito bene. E ce ne sono di tutti i tipi: da quelli grandi a quelli veramente grandi. Insomma, la moda sta cambiando: dalle magre modelle anoressiche al grasso che cola. ‘Na via di mezzo no? Si chiama anche “dottrina del BumBum“. Aiuto! E’ una moda e una danza in Brasile, tecnica perfetta che richiede anni di sacrifici. Contenti voi! C’è però chi bara e si concede silicone riempitivo; chi ha la fabbrica di protesi per BumBum; chi è finito in ospedale per delle gravi infezioni per via di gel non a norma. E’ strano l’essere umano. “La cosa più importante è la vita non il culo“, ricorda in conclusione uno dei medici intervistati.

    Enrico Lucci

    23:45Enrico Lucci e del “caso Schettino” non c’è ancora traccia. Vediamo la storia di Romeo, vittima di una grande truffa. Non ci crederete, ma questo ha davvero abboccato ad una mail spam. Ha pagato una cifra di quasi 500 euro, credendo di essere erede milionario, ma al primo fantomatico trasferimento di soldi gliene chiedono altri per via di un intoppo. E lui glieli dà. Romeo ha fatto anche un prestito per pagare i debiti che ha cumulato. Ma come si fa a crederci? Ha buttato oltre 20.000 euro perché a volte l’illusione, ciò che “è scattata dentro”, dice, supera la realtà. Lucci lo fa rinsavire. Giustamente.

    00:00 – Finalmente il servizio più atteso della serata. Giulio Golia e la versione “continua” del “caso Schettino” a Le Iene. Per Schettino è tutto falso (la presunta proposta di partecipare all’Isola dei Famosi per un cachet di 2 milioni e mezzo); Francesco Pepe (l’uomo della presunta trattativa), uscito allo scoperto dopo il servizio in questione, dice di essere stato incaricato da Schettino per la presunta trattativa per lo sbarco a Canale 5. Nel secondo incontro tra Pepe e i finti produttori delle Iene, Pepe disse che Schettino “si muoverebbe per 2 e mezzo, meno credo proprio sia molto difficile”. Al terzo incontro, l’avvocato conferma per nome di Schettino – dice – la possibile partecipazione al reality show.

    Francesco Pepe a Le Iene

    00:10 – In un’intervista inedita, l’avvocato Pepe chiarisce ancora una volta: “A me ha dato incarico di procedere”, Schettino. Dopo la vicenda delle Iene, “mi ha telefonato ed è rimasto colpito da questa cosa”, negando ogni rapporto con il mediatore; ora “non ci sono più rapporti”. Golia va dunque a casa del comandante a Sorrento, ma suona e non risponde nessuno. Niente da fare, servizio buca. Si passa di corsa al caso “affittopoli” di Roma e con Filippo Roma: c’è pure la rima. Negli elenchi degli immobili mancano alcuni dati (strategicamente?). Il vice-sindaco dice che è intervenuto il garante per la privacy, che smentisce.

    00:30Veronica Ruggeri si occupa dell’ennesimo caso di annunci sexy. Insomma, l’ennesimo “porno sceneggiatore“. Il casting? In una camera d’albergo, senza telecamere e la promessa di un ruolo per una fantomatica fiction targata addirittura Endemol. No, vi prego, già ci basta Solo per Amore! Per recitare, si sa, servono baci, carezze, bei piedi e bisogna superare un esame…orale. Così la iena fa la parodia de Il Segreto, si chiama “Inciucio”. Geniale!

    Il prono sceneggiatore

    00:35Mauro Casciari con un ragazzo siriano arrivato a Lampedusa: ha filmato con un cellulare “i morti di Lampedusa senza sepoltura“, prima della fine trattati male da scafisti senza scrupoli. Traversate, viaggi che sempre più spesso sono un incubo. E, addirittura, nemmeno i cadaveri riposano in pace, talvolta. Prima di essere tumulati sono messi dove capita, anche vicino alla macchinetta del caffè. La iena parla col sindaco, che promette i lavori e, a sorpresa, sono officiati. Menomale.

    00:40 – Si chiude con Silvio Muccino, attore e ora per la terza volta regista per “Le leggi del desiderio“. E’ da 7 anni anni che non parla col fratello Gabriele, che l’accusa di essere plagiato dalla scrittrice Carla Vangelista. Ma non vuole parlare della lite. “Un life coach che cambia la vita a tutti quanti”, in estrema sintesi il film. Sesso, amici e cinema: il personale podio del regista. “Sono diventato morigerato” e non fuma più le canne, dice. “Se la smetterà di fare chiagne e fotti”, Gabriele e Silvio faranno pace. Ultime battute dopo il break e la puntata finisce qui: vi lasciamo a Simone Annichiarico con la nuova produzione Fronte del Palco in onda ora su Italia 1 con Elio e le storie tese stasera protagonisti. Ciao!

    Silvio Muccino

    2174

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Italia 1Le IeneProgrammi TVBlogcronaca Ultimo aggiornamento: Venerdì 27/02/2015 00:48
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI