Le due signore del lunedì sera

La rubrica Carotelevip si ocupa questa settimana delle due regine dei reality del lunedì sera: da una parte Simona Ventura, lady di ferro di XFactor 2, dall'altra Alessia Marcuzzi, la sorella maggiore dei concorrenti del GF9

da , il

    Alessia Marcuzzi e Simona Ventura

    Care Alessia Marcuzzi e Simona Ventura,

    il lunedì sera su Canale 5 e RaiDue, non si gioca solo la sfida tra il Grande Fratello 9 e XFactor 2 ma anche quella tra due primedonne della tv italiana quali voi siete.

    Si perchè nonostante tu, cara Simona, non sia la conduttrice, il programma si identifica moltissimo con te. Una sfida che coinvolge stilisti, curatori d’immagine, sarte, truccatori, parrucchieri, produttori di accessori, di scarpe, di gioielli, tutti a vostra esclusiva disposizione per contribuire alla vittoria finale della sfida.

    Non è dato sapere quanto tutto questo sia quantificabile in termini di share guadagnato o perso, ma è certo che in programmi come Grande Fratello e XFactor voi non potete proprio permettervi errori di immagine.

    Già dalla prima puntata si è visto che il confronto tra i vostri look sarà molto importante. Tu, cara Simona, hai esordito con una immagine sofisticata e meno “strillata”. Capelli vaporosi che hanno ritrovato un color biondo spento al posto del rosso piccola fiammiferaia sfoggiato durante l’Isola dei Famosi. A XFactor, sei immersa nel ruolo di giudice-coach-talent scout; un ruolo serio ed impegnativo a cui fai corrispondere un look da magistrato in libera uscita.

    Tu, cara Alessia, hai un ruolo più dinamico e, al contrario di Simona, sei in piedi al centro dello studio avvolta dai bagliori di decine di monitors e spot luminosi. Per la prima puntata hai indossato un vestito cortissimo in stile charleston quasi a voler dire: “Sto stacco di gambe a XFactor non ce l’hanno“.

    Cara Simona, a te le inquadrature in primo piano hanno fatto “il faccione”, mentre tu cara Alessia hai mostrato un invidiabile fisico da bifidus essensis.

    La sfida dell’immodestia l’hai vinta tu cara Simona, quando ti sei soffiata le unghie ricordando che lo scorso anno hai scoperto Giusy Ferreri.

    Tu cara Alessia, ti sei limitata ad aprire la trasmissione ricordando che “Questo è l’unico, vero Grande Fratello!”. Anche per quanto riguarda il tasso di acidità, tu cara Simona hai surclassato Alessia. Le povere Sisters of Soul hanno osato dire che la canzone assegnata da Mara Maionchi non era nelle loro corde e tu le hai bacchettate con piglio arcigno: “Cominciamo molto male ragazze, se fate così”.

    Tu cara Alessia, fedele al tuo ruolo di sorella dei grandi fratelli, accetti serafica la loro inesperienza televisiva. Il concorrente maggiordomo di Casa Savoia è un capellone biondo che tiene tanto alla sua chioma fluente alla quale ci dici “Non rinuncerebbe mai!”. Non appena gli dici che se vuole entrare nella “casa” deve sottoporsi al taglio dei capelli, lui senza pensarci un attimo si immola: “Si! Lo faccio!”. A quanto pare non ci teneva poi così tanto e tu, spiazzata, lo inviti a pensarci bene, anche perché, il suo si immediato, ha fatto crollare il castello che tu avevi appena costruito e su cui volevi giocare qualche altro minuto.

    Care Alessia Marcuzzi e Simona Ventura, la vostra sfida durerà tredici lunghissime settimane e voi sarete lì, puntata dopo puntata, a tenere botta e a celebrare i riti previsti dalle vostre trasmissioni come due brave tele-sacerdotesse. E per tredici settimane avrete una sfilza di spettatrici interessate che sperano un giorno di prendere il vostro posto: Caterina Balivo, Eleonora Daniele, Elisa Isoardi, Veronica Maya, Ilary Blasi, Elena Santarelli, Elisabetta Gregoraci, Belen Rodriguez. Non mi siete particolarmente simpatiche ma vi prego, resistete ancora una decina di anni.

    (Foto: La Stampa, Rai)