Le due leggi: Rai1 rimanda (e ricuce) la fiction con Elena Sofia Ricci. Pressing di Unicredit?

Le due leggi: Rai1 rimanda (e ricuce) la fiction, in onda il 25 e 26 marzo

da , il

    Allacciate le cinture! Non è il film di Ozptek che pure la vede protagonista nelle sale cinematografiche; Elena Sofia Ricci e la fiction di Rai1, Le due leggi, è stata rimandata al prossimo 25 e 26 marzo 2014, inizialmente prevista lo scorso 11 e 12. Inizialmente poco chiari, i motivi del rinvio godrebbero di maggiori schiarite: alla base della ‘spedizione’ alla fine del mese ci sarebbero dei possibili conflitti con Unicredit, a cui la fiction si sarebbe altamente ispirata. Come riporta Il Velino, un problema che avrebbe portato dapprima a forti dubbi per la messa in onda e, successivamente, ad una nuova fase di post-produzione, per evitare che in video apparissero loghi, nomi e comunque riferimenti troppo ‘vicini’ all’originale.

    Al centro di una polemica, potenzialmente forte con la banca, ci sarebbe anche una lettera inviata dall’ABI, Associazione Bancaria Nazionale, direttamente alla Presidente della Rai Anna Maria Tarantola (già in passato in BankItalia) affinché si attivasse e sensibilizzasse sui temi trattati dalla fiction in questione. In effetti, nella prima versione della fiction – poi a quanto pare riveduta e corretta – comparirebbe il logo e il nome di una società bancaria descritta come nel pieno di un fallimento.

    Insomma, anche se questa fiction segue ai successi di Che Dio Ci aiuti, non si può dire che abbia dei santi in Paradiso! La trama della serie, in due puntate, si sposta dunque nel palinsesto, prevista per martedì 25 e mercoledì 26 marzo, dopo un periodo di niet, annunciata e poi sospesa. Un’occasione per aprire ad un racconto, quello della crisi economica, che è cominciato – seppur in chiave diversa – con l’esperimento (riuscito) di Casa e Bottega con Renato Pozzetto (qui l’articolo).

    Se così fosse, il cast della mini-serie del servizio pubblico si troverebbe tra…Gli ultimi del paradiso, fiction sempre sul tema della crisi economica, sempre diretta da Luciano Manuzzi e andata in onda, con un buon risultato Auditel, lo scorso 25 e 26 gennaio 2013; dati che confermano senza dubbio, insieme a quelli riportati dalla tragi-commedia di Pozzetto e Frassica, che parlare da più punti di vista della stesso tema, non è poi così un’impresa impossibile.

    Insomma, non vorremmo finisse alla Cesaroni.

    Articolo del 20 marzo 2014, aggiornato da Raffaele Di Santo

    Elena Sofia Ricci sul set di Le due leggi, miniserie di Rai1 sulla crisi economica

    Elena Sofia Ricci reciterà in Le due leggi, miniserie in onda prossimamente su Raiuno di cui sono in corso in questi giorni le riprese a Roma. La fiction, che si sviluppa in due puntate, è diretta da Luciano Manuzzi, regista con cui l’attrice aveva lavorato già ne Gli ultimi del paradiso.

    La vicenda raccontata è quella di una direttrice di banca, interpretata dalla Ricci, che deve fare i conti con le difficoltà economiche di molti clienti e i problemi dovuti alla crisi: si trova, dunque, a dover scegliere se applicare le regole o decidere con il cuore (le due leggi, appunto: quella concreta e quella dell’animo). Alla fine, naturalmente, opta per aiutare i risparmiatori e i suoi clienti.

    L’attrice toscana, che prossimamente sarà protagonista anche di Romeo e Giulietta (fiction di Mediaset in cui interpreterà la balia di Alessandra Mastronardi, alias Giulietta), ne Le due leggi è affiancata da Anna Melato (sua madre) ed Enrico Ianniello (già visto su Raiuno nei panni del commissario di Un passo dal cielo).

    Elena Sofia Ricci (il cui vero nome è Elena Sofia Barucchieri) si conferma così uno dei volti di punta della fiction di Raiuno: già campionessa di ascolti con le due stagioni di Che Dio ci aiuti, si appresta a tornare sul piccolo schermo con un ruolo più attuale e contemporaneo, legato alla situazione economica di questi anni.

    Anche l’ambientazione in una banca rappresenta una novità: la fiction Rai, insomma, cerca timidamente di svincolarsi dall’usato sicuro (ospedali, religione e poliziesco) per entrare in contatto con la realtà più immediata.

    Non è un caso, per altro, che a dirigere la fiction sia Manuzzi, che era già stato dietro la macchina da presa de Gli ultimi del paradiso, miniserie in due puntate in onda su Raiuno a gennaio del 2010 dedicata alle morti sul lavoro. La fiction, ai tempi, raccolse poco più di cinque milioni nella prima puntata e quasi sei milioni nella seconda (trasmesse rispettivamente il 25 e il 26 gennaio) con uno share non lontano dal 20 %: a dimostrazione che, anche trattando temi “sensibili”, su Raiuno si può avvicinare una fetta consistente di pubblico.

    Lasciati i Cesaroni, e in attesa di tornare al cinema con Ferzan Ozpetek (nel suo prossimo film Allacciate le cinture), la Ricci prova ad avvicinarsi a un ruolo drammatico. Al suo fianco ci sarà, come detto, Anna Melato, sorella di Mariangela, che il pubblico di Raiuno ha già potuto vedere lo scorso anno in Troppo amore, film per la tv dedicato al delicato tema dello stalking.