Le Due Facce dell’Amore su La5, Daniele Liotti contro Mediaset

Daniele Liotti contro Mediaset per il trasferimento coatto de le Due Facce dell'Amore su La 5: "Un'offesa al pubblico tv", dice l'attore

da , il

    Daniele Liotti ne Le Due Facce dell'Amore

    Il trasferimento coatto de Le Due Facce dell’Amore dal prime time di Canale 5 a quello di La 5 non è andato giù ai tanti fans della miniserie ispirata al successo di Sin tetas no hay paraiso che ancora non posseggono un decoder digitale o che vivono in zone non raggiunte dal segnale de La 5 (e sono ancora tante). A capitanare la protesta è sceso in campo Daniele Liotti, protagonista de Le Due Facce dell’Amore, che si è detto profondamente deluso, offeso e maltrattato dalla decisione di Mediaset. I fans sono con lui.

    Hanno offeso il pubblico spostando Le due facce dell’amore sul digitale“: così Daniele Liotti si mette a capo delle proteste che da giorni giungono al nostro blog e presso Mediaset, irritato e deluso dal trasferimento de Le Due Facce dell’Amore su La 5 a seguito degli scarsi risultati d’ascolto registrati di Canale 5. Dati sì bassi, ma che sono coincisi con la serata del 6 ottobre scorso, quella dominata dalla scoperta del corpo di Sarah Scazzi praticamente in diretta tv su Chi l’Ha Visto?. “L’azienda – continua Liotti – non ha tenuto in considerazione tutto le persone affezionate al programma, molte non più giovanissime, che hanno poca dimestichezza con le nuove tecnologie. Cosa decreta o meno il successo? Due punti di share? Se sei sotto, butti via mesi e mesi di lavoro. Se sei sopra, diventi una star“.

    E a proposito di star, Liotti assicura che non c’è acredine nei confronti di un altro bello delle fiction Mediaset, quel Gabriel Garko che fino alla settimana precedenti aveva sbaragliato la concorrenza con Il peccato e la vergogna e Caldo Criminale. “Non ho nessuna invidia per lui – chiarisce Liotti – semplicemente la ruota per me ancora non è girata. Diventare un sex symbol come Garko non mi interessa, ho il mio seguito di fan e preferisco che mi dicano che sono un bravo attore“. Caro Gabriel, prendi e porta a casa.