Law & Order Los Angeles e Criminal Intent, la realtà entra nella fiction

Law & Order Los Angeles e Law & Order Criminal Intent avranno episodi ispirati a fatti reali, la sparatoria in cui è rimasta ferita Gabrielle Giffords e gli incidenti del musical su Spiderman

da , il

    law order criminal intent

    Siccome la realtà supera la fantasia, Law & Order: Los Angeles e Law & Order: Criminal Intent proporranno, più o meno a breve, casi di puntata vagamente ispirati a fatti realmente accaduti; non è la prima volta che le serie tv si ispirano alla realtà, ma fa sorridere che siano due serie dello stesso franchise, a distanza di poche ore l’una dall’altra, a rivelare che si ispireranno a fatti famosi, anche se in verità Law & Order ha sempre avuto un debole per le storie famose. E se volete sapere quali – ma attenzione alle anticipazioni, seppur minori – non vi resta che leggere dopo il salto.

    Nella prima stagione di Law & Order: Los Angeles, tornata da poco in onda dopo il recasting creativo, non sono mancati i casi ispirati a vicende reali: ieri sera, NBC ha trasmesso la puntata di Lola ispirata all’omicidio di Ronni Chasen, agente delle star uccisa con cinque colpi di pistola sparati alla testa e al petto mentre era all’interno della sua auto (nel caso fittizio non si trattava di un’agente ma di una celebre stilista, ndr). Tra qualche settimana, invece, la produzione manderà in onda una storia vagamente ispirata alla sparatoria in cui Jared Loughner, un giovane di 22 anni, ha ucciso sei persone e ferito Gabrielle Giffords, politica democratica che ha più volte espresso posizioni di apertura su temi come aborto e staminali.

    Dopo l’episodio con Jay Mohr nel ruolo di una star che ricorderà molto le vicende di Charlie Sheen, Law & Order: CI, nella sua ultima stagione, prenderà invece ispirazione dalla sequela di incidenti che ha funestato la produzione del musical Spider-man: Turn off the dark, tanto da costringere la produzione a rimandare il debutto a tempo indeterminato, visti gli incidenti sul set (non mortali, ma comunque gravi) e la necessità di ripensare la sceneggiatura.

    Nella finzione, lo show si chiamerà funestato da incidenti si chiamerà Icarus e includerà numeri ‘volanti’ (tra cui uno che causerà la morte di uno stuntman): al posto di Julie Taymor (regista del musical sull’Uomo Ragno) ci sarà una protagonista nervosa ed eccitabile, alcolizzata per metà del tempo, mentre Bono (frontman degli U2 autore delle musiche del musical) sarà sostituito da Arno, rockstar segretamente bisessuale che tradisce la fidanzata con un collega.