Laura Pausini a Taormina: con il concerto-show di Rai Uno festeggia i sogni diventati realtà

Stasera Laura, ho creduto in un sogno, la Pausini festeggia i suoi sogni divenuti realtà, dal successo alla maternità

da , il

    Nemmeno la pioggia ha fermato Laura Pausini, in concerto su Rai Uno con ‘Stasera Laura, ho creduto in un sogno’. L’evento è stato registrato a Taormina il 18 maggio 2014 e mai titolo fu più azzeccato, perché è proprio questo il tema della serata, lo straordinario sogno divenuto realtà di una ragazza che non si è arresa mai.

    Per la verità i sogni sono stati due, quello di sfondare nel mondo della musica e, più tardi, quello di diventare mamma. Entrambi si sono avverati, non senza intoppi e sacrifici, ed è questo duplice miracolo che Laura Pausini ha voluto festeggiare.

    Tanti gli ospiti, o per meglio dire gli amici, che Laura ha chiamato sul palco, a partire da colui che ‘l’ha inventata’. La cantante non potrebbe essere più orgogliosa di essere stata scoperta da mister Pippo Baudo in persona, e a lui spetta l’onore e l’onere di co-presentare il concerto-spettacolo. Sul maxi-schermo passano le immagini di vent’anni fa, quando una giovanissima concorrente tirò fuori il dolore e la solitudine che aveva dentro e conquistò il palco dell’Ariston.

    Paola Cortellesi ha accompagnato Laura in un inedito duetto sulle note di ‘Non mi chiedermi’, per poi lanciarsi in uno sketch televisivo. L’argomento è ovviamente la maternità, dai nomi reciproci delel proprie figlie alle piccole gelosie materne. La bravura della Cortellesi trascina la Pausini in un siparietto divertente e convincente, che sia l’inizio di una nuova carriera?

    E restando in tema, Laura ha voluto duettare con ‘l’artista che ha scritto la canzone più bella mai composta dedicata a un figlio’. Claudio Baglioni si è presentato in scena per intonare ‘Avrai’ e insieme i due hanno ricordato le fasi iniziali della gravidanza della Pausini, quando ancora nessuno lo sapeva.

    Promozione invece per Marco Mengoni, prossimo a tentare il grande salto verso il mercato dell’America Latina. Test di spagnolo per lui, con un brano bilingue in compagnia di Laura.

    Uno dei momenti più coinvolgenti della serata, però, è stata indubbiamente l’esibizione dell’artista con le ‘sue amiche’: Noemi, Paola Turci, Malika Ayane, L’Aura, Emma, Syria e persino La Pina hanno unito i propri talenti per dar vita a una performance assolutamente unica e irripetibile.

    Con Fiorella Mannoia, Laura ha condiviso la sconfitta a Castrocaro, ma entrambe si sono prese rivincite ben maggiori. La Pausini ha poi realizzato anche un altro sogno, quello di poter cantare con il suo idolo di adolescente, Raf: a Taormina il desiderio è stato esaudito.

    Tra ricordi e filmati dell’artista che cantava nel coro della Chiesa, c’è stato modo di far salire sul palco anche le altre amiche di Laura, quelle dei banchi di scuola.

    Particolarmente toccanti i duetti con Biagio Antonacci (‘l’amico che mi ha portato fuori a cena e mi ha fatto sfogare quando non riuscivo a fare niente’) e con Lucio Dalla. Sì, Laura è riuscita a cantare anche con lui, grazie ai miracoli della tecnologia, e così Laura ha avuto modo di salutare anche il primo artista famoso che ha conosciuto in vita sua.

    Chiusura inevitabilmente riservata a ‘La solitudine’, il pezzo che ha permesso tutto ciò. L’omaggio e il ringraziamento finale è per il suo calorosissimo pubblico, lo stesso che l’ha accompagnata e sostenuta in tutti questi anni, consentendo a Laura di realizzare tutti i suoi sogni.