Las Vegas, scarpine da neonato per impedire la cancellazione

Las Vegas, scarpine da neonato per impedire la cancellazione

Puntuale dopo ogni cancellazione, arriva la campagna salva serie e Las Vegas, serie tv recentemente cancellata dalla NBC, non fa eccezione

    las vegas

    Puntuale dopo ogni cancellazione, arriva la campagna salva-serie e Las Vegas, serie tv recentemente cancellata dalla NBC, non fa eccezione: sebbene un ripensamento della rete sia alquanto improbabile, come già avvenuto per Jericho, 4400 e Veronica Mars (per la cronaca: ritornata, ancora in forse, cancellata), i fan, attraverso questo sito, si sono mobilitati per far tornare Las Vegas in onda. Dopo le noccioline, i Mars e i semi di girasole, anche l’oggetto scelto per far cambiare idea ai vertici del network prende spunto proprio dalla serie, ed in questo caso sono state scelte scarpine da neonato.

    Per chi non avesse familiarità con Las Vegas, le scarpine sono state scelte perché nell’ultimo episodio mandato in onda c’è stato un cliffhanger riguardante la gravidanza di Delinda (Molly Sims): tra oggi e domani, alla NBC dovrebbero quindi arrivare 135 casse contenenti 6912 scarpine da neonato, che oltre ad essere poco costose hanno anche il pregio di essere facili da spedire e “riciclabili”. Oltre a poter ordinare le scarpine, il sito permette anche di firmare una petizione online, che ieri aveva raggiunto quota 15.000 firme grazie anche al sostegno di gente coinvolta nello show, tra cui il creatore della serie, Gary Scott Thompson ed il produttore/sceneggiatore Matt Pyken. “Da parte di tutto il cast e la crew di Las Vegas, si legge nel sito in un messaggio di Thompson, grazie per averci sostenuto in queste stagioni.

    Siete i migliori fan del mondo, buona fortuna per la vostra campagna, siamo pronti e vogliamo darvi un finale degno di questo nome”. “Voglio sono aggiungere i miei ringraziamenti, spiega Pyken, per il vostro fedele supporto e per questa campagna, partita dal cuore, in difesa dello show. Lavorare a Las Vegas è stata la mia più emozionante esperienza come sceneggiatore, per il cast magnifico, la grandissima crew, i brillanti sceneggiatori, ma soprattutto per voi fa che ci avete guardato ogni settimana per cinque anni, senza avere paura di dirci cosa vi è piaciuto e cosa non vi è piaciuto di ogni episodio”.

    424

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI