Lamberto Sposini sostituito da Marco Liorni a La Vita in Diretta

Lamberto Sposini sostituito da Marco Liorni a La Vita in Diretta

Marco Liorni al posto di Lamberto Sposini nella prossima stagione de La Vita in Diretta

    Marco Liorni  a La vita in Diretta

    Marco Liorni conquista il pomeriggio tv di RaiUno: è lui a prendere il posto di Lamberto Sposini a La Vita in Diretta al fianco della confermata Mara Venier nella prossima stagione tv. L’occasione offertagli con il contenitore Estate in Diretta, chiamato a limitare gli ascolti del Pomeriggio Cinque di Barbara d’Urso, ha dato i suoi frutti e così per l’ex ‘portiere’ del Grande Fratello, da tempo alla ricerca di una degna rinascita tv, è tempo di rimboccarsi le maniche e mostrarsi degno del predecessore.

    Non è certo semplice sostituire Lamberto Sposini: il giornalista umbro, colpito lo scorso 29 aprile da un’emorragia cerebrale e rimasto a lungo tra la vita e la morte, è ora impegnato in una lunga terapia riabilitativa e le ipotesi su come riempire il vuoto lasciato nel contenitore pomeridiano di RaiUno si sono accavallate fin dai primi minuti del suo ricovero.

    Con determinazione, Mara Venier e gli autori hanno portato a termine la stagione de La Vita in Diretta senza ‘intrusi’, ma alla vigilia della presentazione dei palinsesti Rai si erano fatti diversi nomi: c’è chi ha avanzato la candidatura di Michele Cucuzza, chi – come la Venier – auspicava piuttosto un turn over di giornalisti, chi dava per quotato Massimo Giletti, altri che invece davano ormai per certo Tiberio Timperi.

    Alla fine i vertici Rai hanno scompaginato tutte le previsioni, decidendo di affidare il compito a una new entry, Marco Liorni, che sta facendo il suo ‘apprendistato’ con Estate in Diretta.

    In fin dei conti una scelta apprezzabile sotto molti punti di vista: intanto, essendo un ‘outsider’, può facilmente conquistarsi le simpatie del pubblico tv, che non vede l’ora di rivedere Sposini e che può accogliere di buon grado un ‘giovane alle prime armi’ nel campo del giornalismo di cronaca; in più la diversa ‘origine tv’ (o meglio il fatto di non essere uno dei ‘soloni’ del giornalismo Rai) potrà permettere a Liorni di evitare confronti e limitare prsso il pubblico l’antipatico effetto ‘scalzamento’. Insomma, forze nuove in ‘attesa’ che ritorni il ‘legittimo’ conduttore.

    418

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI