Lamberto Sposini, sciolta la prognosi

Lamberto Sposini, sciolta la prognosi

Sciolta la prognosi riservata per Lamberto Sposini: segno evidente dei suoi progressivi, per quanto lenti, miglioramenti

    Lamberto Sposini sciolta prognosi

    Finalmente arriva un nuovo bollettino medico sulle condizioni di Lamberto Sposini: i professori Giulio Maira e Rodolfo Proietti, a capo dell’equipe del Gemelli che ha in cura il giornalista dallo scorso 29 aprile, annunciano che “in considerazione delle buone condizioni cardiorespiratorie e metaboliche” si è provveduto a sciogliere la prognosi riservata. E’ il primo concreto passo in avanti nel percorso post-operatorio dopo settimane di caute dichiarazioni di miglioramento.

    Sciolta la prognosi, finora riservata, di Lamberto Sposini, ricoverato presso il policlinico Gemelli di Roma dal pomeriggio del 29 aprile scorso, quando il giornalista si accasciò all’improvviso pochi minuti prima dell’inizio della puntata speciale de La Vita in Diretta dedicata al matrimonio di William e Kate. Ore di angoscia e di speranza, rese ancora più convulse dal giallo sui soccorsi e segnate da un delicato intervento chirurgico al cervello che ha ridotto la vasta emorragia cerebrale che aveva colpito Sposini.

    Ora finalmente sciolta la prognosi, mentre continua la terapia riabilitativa di Sposini presso il reparto di Terapia Intensiva del Policlinico. Non sono state diffuse notizie su eventuali danni cerebrali subiti dal giornalista: smentiti i problemi di memoria, ora attendiamo qualche dettaglio in più sul recupero di Sposini.

    228

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI