Lamberto Sposini malore, intervento riuscito ma situazione critica

Lamberto Sposini malore, intervento riuscito ma situazione critica

Riuscito l'intervento chirurgico cui è stato sottoposto Lamberto Sposini dopo l'emorragia cerebrale di questo pomeriggio

da in Attualità, Lamberto Sposini, Personaggi Tv
Ultimo aggiornamento:

    lamberto sposini operazione

    E’ terminato l’intervento chiurigico cui è stato sottoposto Lamberto Sposini dopo l’emorragia cerebrale che l’ha colpito questo pomeriggio, alle 14.00, poco prima della puntata de La Vita in Diretta sul matrimonio reale. I neurochirurghi del Policlinico Gemelli, presso cui è ricoverato il giornalista, hanno fatto sapere che l’emorragiache ha coinvolto i due lobi del cervello è stata asportata e che ora Sposini è mantenuto in coma farmacologico nel reparto di terapia intensiva. La situazione, però, resta critica: non è possibile al momento accertare eventuali danni cerebrali.

    E’ sera quando i medici del Policlinico Gemelli diffondono un primo ‘bollettino medico’ sulle condizioni di Lamberto Sposini, colpito probabilmente da un ictus o da un aneurisma nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 29 aprile. L’operazione al cervello è andata bene ed è stato “asportato” – così si legge nella nota diffusa – l’estesa emorragia che ha provocato il coma del giornalista. Ora Sposini è in coma famacologico e potrebbe essere lasciato in questo stato per tre-quattro giorni, per favorirne il recupero. Per quanto i medici parlino di “ematoma riassorbito”, il vero problema è capire se il cervello ha subito danni e, se sì, di quale entità.

    Al capezzale di Sposini la compagna Sabina Donati e la figlia Francesca.

    Intanto sul nostro sito continuano ad arrivare messaggi di solidarietà, auguri e incoraggiamento: noi ci uniamo ai nostri lettori nel fare un grande bocca al lupo a Lamberto Sposini.

    269

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàLamberto SposiniPersonaggi Tv Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI