Lamberto Sposini: condizioni buone, test positivi

Lamberto Sposini: condizioni buone, test positivi

Sono definite buone dai medici del Gemelli le condizioni di Lamberto Sposini dopo il malore (o meglio l'emorragia cerebrale) che lo ha colpito venerdì pomeriggio

    lamberto sposini condizioni

    Lamberto Sposini risponde bene alle cure: incoraggiante il bollettino medico diffuso nella tarda mattinata di oggi dall’equipe neurochirurgica del Gemelli che lo ha in cura da venerdì pomeriggio, quando è giunto al Policlinico in coma per un’emorragia cerebrale. Stamattina il giornalista è stato sottoposto a una Tac e a un’angiografia cerebrale, esami che hanno confermato la riuscita dell’intervento al cervello di venerdì sera e un decorso post operatorio soddisfacente.

    Il bollettino medico diffuso dai medici di Lamberto Sposini fanno tirare un po’ il fiato ad amici, colleghi e al pubblico tv, che da venerdì 29 aprile seguono con affetto gli sviluppi del malore di Sposini, colpito da emorragia cerebrale poco prima de La Vita in Diretta.

    Gli esami clinici di questa mattina confermano il buon esito della delicata operazione servita a ridurre l’ematoma cerebrale, ma Sposini verrà mantanuto in coma farmacologico per almeno altre 48 ore.

    Ancora prematuro, secondo i professori Giulio Maira e Rodolfo Proietti che coordinano lo staff medico, ridurre la sedazione farmacologica che garantisce al momento le migliori condizioni di pressione e ossigenazione al cervello.

    L’ultimo bollettino medico di Lamberto Sposini si chiude, quindi, con delle buone notizie: “Si confermano buone le condizioni generali del paziente, sempre ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Terapia Intensiva“. “Le cose che ci hanno detto sono positive e siamo un po’ più distesi, ma dobbiamo comunque aspettare” ha commentato – giustamente cauto – il collega del Tg1, Paolo Di Giannantonio, stamattina al Gemelli.

    298

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI