Lady D morente, la foto di Unlawful Killing già pubblicata

Lady D morente, la foto di Unlawful Killing già pubblicata

La foto di Lady Diana morente, data per inedita nel documentario Unlawful Killing, circola da anni sul web

    Continua a far discutere le tv di mezzo mondo il documentario Unlawful Killing, presentato al Festival di Cannes qualche giorno fa e contenente una foto inedita della principessa Diana morente, scattata dai paparazzi che l’avevano inseguita all’uscita dell’hotel Ritz di Parigi. Tutto il clamore sul documentario ruota intorno a questa foto: ma in realtà è stata già pubblicata. Si capiva già dal trailer (uno sguardo attento rivelava che si tratta di un’immagine già pubblicata da Chi anni fa), ma ora arriva anche la conferma dalle prime immagini del documentario diffuse sul web. Di seguito la foto di Lady D morente, in alto uno speciale di Fox sulla morte di Diana e sul documentario.

    Una foto di Lady D scattata pochi minuti dopo lo schianto nel tunnel dell’Alma nella tragica notte del 30 agosto 1997, ancora viva e oggetto dei primi soccorsi: questo il contenuto più atteso del documentario Unlawful Killing, presentato a Cannes venerdì scorso e diventato oggetto di interesse per le tv di tutto il mondo, che non hanno mai smesso di occuparsi della principessa Diana e della sua morte.

    Il lancio del documentario, finanziato da Al Fayed senior, padre di Dodi – ultimo compagno di Lady D, morto con lei nell’incidente del tunnel dell’Alma – è ruotato tutto intorno a una foto inedita di Diana morente, mai pubblicata nel Regno Unito.

    Il trailer la mostra in ‘negativo’ in un rapido fotogramma, ma a uno sguardo più attento si nota subito che l’immagine non è per nulla inedita per il resto del mondo, anzi circola da anni sul web. Il confronto in basso è più che eloquente.

    diana dying unlawfull killing

    Si tratta di una foto acquistata anni fa per l’Italia da Chi, che vi costruì un’edizione straordinaria. In GB è effettivamente inedita, così come ‘inedito’ sarà il documentario Unlawful Killing, visto l’embargo imposto dalla Casa reale sul film: la Royal Family non è certo propensa a dare corda a un film che rilancia l’ipotesi del complotto reale, con il principe Filippo (presentato come un simpatizzante nazista) nel ruolo di orchestratore dell’incidente (e dei confusi soccorsi) che stroncarono a 36 anni la favola triste della principessa del Galles.
    Possiamo dire, senza fare illazioni o ipotesi, che Unlawful Killing ha avuto un’ottima campagna promozionale.

    416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàGossipDocumentario
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI