Lady D, foto choc della morte nel doc Unlawful Killing

Sarà presentato a Cannes venerdì, Unlawful Killing, un documentario sulla morte di Lady D che mostra una foto di lei morente

da , il

    Verrà presentato al Festival di Cannes venerdì ma già si parla di scandalo. Nel documentario Unlawful Killing (nel video il trailer) viene mostrata un’immagine choc della morte di Lady Diana. A scattarla sono stati gli stessi paparazzi quella notte del 31 agosto del 1997 che tutti ricordano. La foto mostra Diana Spencer morente e non è mai circolata nel Regno Unito, gli autori dicono di averla acquistata da una rivista italiana e gira da tempo nel Web. Il lungometraggio è finanziato da Mohammed Al Fayed, padre di Dodi che morì insieme a Diana quella notte.

    La giustificazione degli autori però non basta. Il film, il cui titolo vuol dire omicidio senza il concorso di cause di giustificazione, è stato sostenuto dall’attore Keith Allen, padre di Lily, e da Mohamed al Fayed, il padre di Dodi che morì accanto alla principessa triste. Il documentario dura 90 minuti e nel trailer si intravede in un fotogramma la foto dello scandalo in bianco e in nero scattata qualche minuto dopo il drammatico incidente e che mostra per la prima volta un’immagine nitida di Diana morente. Negli anni scorsi, queste immagini furono fortemente sgranate. Se proprio volete, la potete vedere stoppando l’immagine del trailer verso il minuto.

    St. James Palace, la sede istituzionale della monarchia britannica, non ha commentato, ma secondo il “Daily Mail” fonti reali hanno riferito che i due principi William (in partenza pare per le Seychelles e gli States dopo il matrimonio celebrato il 29 aprile) e Harry non accoglieranno bene la notizia e non rilasceranno dichiarazioni per timore di dare a Keith Allen ulteriore pubblicità. Secondo altre fonti, i figli di Carlo e Diana non commenteranno mai notizie legate al decesso della madre perché ritengono la cosa un “aspetto estremamente personale e privato delle loro vite troppo pubbliche“.

    Il documentario verrà proiettato venerdì sulla Croisette al 64mo Festival di Cannes che partirà domani con la proiezione del film di Woody Allen Midnight in Paris e secondo la stampa britannica non arriverà mai nelle sale in Gran Bretagna. Per sostenere il lancio del film sarà presente Mohammed Al Fayed, ormai ex proprietario del grande magazzino Harrods.

    Nel 2008 al termine di un’inchiesta durata sei mesi, costata ai contribuenti 12 milioni di sterline (13,70 milioni di euro circa) e durante la quale furono ascoltati ben 250 testimoni, i giurati conclusero che quello della principessa Diana e di Dodi al Fayed fu un “unlawful killing“, omicidio diretta conseguenza della guida in stato di ebbrezza dell’autista Henry Paul e delle azioni dei fotografi che inseguivano la coppia in fuga dall’Hotel Ritz. C’è poco da fare, si continua a parlare di Diana a quasi undici anni da quel drammatico incidente del Tour del Alma.