La7 sospende Decameron

La7 sospende Decameron

La7 sospende Decameron di Daniele Luttazzi

    La7 sospende Decameron

    La7 comunica che Decameron, il programma che ha sancito il ritorno in tv di Daniele Luttazzi dopo l’editto bulgaro, è stato sospeso per le offese e le volgarità rivolte a Giuliano Ferrara nel corso della puntata di sabato scorso e replicata giovedì sera. “Non ha saputo fare un uso responsabile della libertà creativa che la Rete gli ha garantito”, ha dichiarato La7. In alto il pezzo incriminato.

    E così Luttazzi è riuscito a farsi cacciare anche da La7, refugium peccatorum di tutti i personaggi più scomodi o difficili della tv italiana.

    “Le espressioni usate sono palesemente in contrasto con la satira” – dice la direzione della rete – “e sono una provocazione alla dignità di un nostro collaboratore”. E aggiunge: “Con Daniele Luttazzi è stato stipulato un contratto che garantiva la sua più totale libertà creativa, come dimostrato dalle puntate fin qui andate in onda. La7 si riserva anche di considerare la questione sotto il profilo legale per i possibili danni di immagine, trattandosi di una emittente fondata sul binomio inscindibile di libertà e responsabilità verso le persone così come verso il pubblico”.

    Dopo un mese si conclude così l’esperienza di Decameron, sottotitolo “politica, sesso, religione e morte”. Non si capisce però perchè è stata deciso di mandare in onda addirittura la replica di una puntata che avrebbe già dovuto far saltare la mosca al naso ai dirigenti. Forse Ferrara l’ha vista solo giovedì.

    405