La7: l’inviato di PiazzaPulita aggredito nel quartiere di Genny ‘a carogna [VIDEO]

La7: l’inviato di PiazzaPulita aggredito nel quartiere di Genny ‘a carogna [VIDEO]

Ecco come il quartiere di Genny A' carogna ha accolto (e aggredito) l'inviato di PiazzaPulita, Gaetano Pecoraro

da in La 7, Programmi TV, Talk Show, PiazzaPulita
Ultimo aggiornamento:
    Piazza Pulita cerca Genny 'a carogna e l'inviato viene picchiato

    A La7, PiazzaPulita va alla ricerca di Genny a’ carogna presumibilmente per intervistarlo ma l’inviato Gaetano Pecoraro viene picchiato. L’aggressione è stata mostrata in un video ieri sera – 05 maggio 2014 – all’interno della puntata messa in piedi da Corrado Formigli intitolata Calcio allo Stato. Il riferimento è agli episodi avvenuti sabato scorso, durante la partita di Coppia Italia Napoli-Fiorentina; secondo i giornali il tifoso avrebbe consentito che il match si disputasse dopo una breve trattativa con i rappresentati dello Stato, a seguito del ferimento di un uomo all’esterno dello stadio, oltre ad aver esibito una maglietta con la scritta Speziale libero.

    L’inviato di PiazzaPulita è come detto Gaetano Pecoraro che nei giorni scorsi si è recato a Napoli nel quartiere Forcella, zona di residenza di Gennaro De Tommaso – questo il vero nome del tifoso ultra – figlio di un affiliato alla camorra. A mostrare le immagini dell’aggressione, attuata da almeno una persona è stato lo stesso conduttore – ieri sera – a metà della consueta puntata settimanale del lunedì.

    Dopo prime domande rivolte ai residenti del luogo, a cui sono seguite risposte disponibili e utili, si sente una voce dal volto non precisato, rivolta al giornalista, e che in video afferma: ‘C’hai il microfono in mano…non puoi registrare… a chi hai chiesto il permesso?‘. L’inviato si accorge di quanto, e prova a difendersi con ‘Calma, calma! Abbiamo chiesto il permesso…‘; la replica di una voce maschile: ‘A chi hai chiesto il permesso?

    Ahi, oh, piano! Però perché mi dai…‘, queste le parole dell’inviato, basito dell’accoglienza riservatagli. Così, da buon giornalista non resta che appurare i fatti con un secco ‘Mi hanno colpito‘ in viso.

    Solidarietà anche da parte nostra al collega di La7. Nessuna giustificazione va mai avanzata per nessuno. La violenza non va mai giustificata.

    Dal canto suo, e al di là dell’aggressione in sé, perché – ci chiediamo – il giornalismo italiano a La7 sente l’esigenza di intervistare Genny a’ carogna? (padri compresi). Ricordiamo che il padre del capo ultras – Ciccio ‘a carogna – nell’intervista in questione ha negato i suoi rapporti con la malavita, su cui la Magistratura si è già esposta.

    E la fine del servizio in questione, in cui si vede Genny a’ carogna andar via in scooter perché non concede nessuna intervista, nemmeno fosse una star – rischia l’evitabile: dare luce a chi viaggia nell’ombra.

    Piaazzapulita,aggressione

    496

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN La 7Programmi TVTalk ShowPiazzaPulita