La7, il palinsesto 2012-2013: Servizio Pubblico dal 25/10, Corrado Guzzanti e Cristina Parodi

Tutte le novità del palinsesto di La7 e La7 HD: arrivano Servizio Pubblico (dal 25 ottobre), Corrado Guzzanti, le sorelle Parodi, forse torna anche Roberto Saviano

da , il

    LA 7 LOGO

    La7 presenta il suo palinsesto per l’autunno 2012, nell’attesa di decidere a chi e se vendere, la rete sfodera una serie di colpacci niente male, tra cui spiccano Cristina Parodi (lo spazio pomeridiano con programma di due ore in diretta su attualità cronaca e costume) e Michele Santoro (con Servizio Pubblico, non è chiaro se insieme a Marco Travaglio e Vauro, per cui le porte sono comunque aperte). Confermato anche Corrado Formigli e il suo Piazza Pulita, mentre le inchieste di Gianluigi Nuzzi passano da programma vero e proprio – Gli Intoccabili – a servizi all’interno dell’Infedele; Maurizio Crozza sarà la ciliegina sulla torta, con un nuovo format, ogni venerdì in prima serata, in onda senza pause dall’autunno alla primavera: scarsi i dettagli sul programma, che durerà un’ora (e passerà il testimone ad una nuova trasmissione di Geppi Cucciari) e non sarà più uno show ‘all’italiana‘. In autunno ci saranno delle serate evento con Corrado Guzzanti e performance di Teresa Mannino, mentre per il 2013 non si esclude il ritorno di Roberto Saviano.

    Offerte originali, offerte di qualità, qualche usato sicuro, programmi più brevi e tanta informazione, con quattro edizioni del telegiornale diretto da Enrico Mentana, pietra angolare sulla quale La7 ha cominciato la sua scalata da terzo polo televisivo, che in vista delle elezioni lancia addirittura l’idea di ‘una trasmissione che veda protagonisti del dibattito tutti i volti di rete‘. Sul fronte palinsesto, come riporta l’Ansa, dopo il TgLa7 delle 07:30 la giornata si apre con Omnibus, in doppia edizione mattutina – conduttori Andrea Pancani e Alessandra Sardoni – e notturna (dal titolo Omnibus Night, sarà affidata a Edgardo Gulotta e Flavia Fratello e conterrà anche il telegiornale e il TgLa7 Sport). Sempre nella mattinata ci saranno anche il magazine di attualità Coffee Break di Tiziana Panella e L’aria che tira, la trasmissione di Myrta Merlino che racconta e analizza l’economia più vicina alla vita di tutti i giorni.

    Dopo il tg delle 13:30, arriva Cristina Parodi con un nuovo appuntamento quotidiano di circa due ore in diretta dal lunedì al venerdì per raccontare l’attualità, la cronaca ma anche le tendenze e i costumi, con servizi e con l’aiuto di opinionisti in studio e del pubblico da casa. La Parodi senior si sdoppia con una seconda parte che, in onda dalle 17:50 alle 18:20, e darà la linea ai menù di Benedetta, il programma di cucina di Benedetta Parodi che precederà G’Day, con Geppi Cucciari, in onda prima del TgLa7 delle 20.

    In access prime time viene confermato uno dei format storici di La7, ossia Otto e Mezzo condotto da Lilli Gruber, che darà voce ai personaggi più importanti del panorama politico e culturale italiano analizzando i temi più significativi del momento, mentre in prima serata si alterneranno programmi di informazione: al lunedì andrà in particolare in onda L’Infedele di Gad Lerner, che al suo interno conterrà inchieste di Gianluigi Nuzzi, e al giovedì Servizio Pubblico di Michele Santoro che si alternerà a Piazzapulita di Corrado Formigli.

    Proprio il giornalista ha anticipato quale sarà il suo programma: ‘Con l’avvicinarsi della scadenza elettorale – ha detto Santoro intervistato da Enrico Mentana che ieri sera aveva dato per primo la notizia del suo arrivoi talk show riprenderanno importanza ma pensiamo anche a novità per renderlo più vicino al pubblico‘. Servizio Pubblico 2.0 partirà il 25 ottobre e ‘sarà un esperimento di integrazione tra un grande network e una produzione indipendente, figlio di una esperienza straordinaria come quella dell’anno scorso‘. Massimo riserbo sull’ingaggio, mentre per quanto riguarda la libertà assoluta chiesta da Santoro anche l’anno scorso, l’ex ad di Ti Media, Giovanni Stella spiega che ‘io gli ho dato libertà autoriale e lui mi ha dato qualcosa in cambio, cioè la responsabilità per cui in caso di eventuali querele paga lui‘. Non è chiaro se Vauro e Marco Travaglio saranno nel programma, ma Santoro ha spiegato che per entrambi la porta è aperta: ‘Sono sempre stati miei compagni di avventura, a meno che non decidano di fare altro, sono tranquillamente a bordo. Siamo un soggetto imprenditoriale collettivo, vogliamo sperimentare nuove formule e nuovi formati, un nuovo modo di raccontare la realtà attraverso documentari e costruzione cinematografica che è sempre stata il nostro pallino‘.

    Entusiasta dello sdoppiamento anche Corrado Formigli: ‘La prossima sarà una stagione cruciale per l’informazione – ha detto nel corso della presentazione del palinsesto – la più importante di tutti gli ultimi decenni, con un voto che cambierà probabilmente la vita della nazione. Il problema è raccontare come cambia la vita del Paese e noi lo faremo al meglio: con Santoro La7 ha acquisito un pezzo di informazione in più, io sono sempre per arricchire il palinsesto, bisogna che ci siano più professionisti dell’informazione. Santoro è stato il mio maestro ne sa una più del diavolo in questo campo. È importante che la rete si potenzi, cerchiamo di offrire un approfondimento costante che dura tutto l’anno

    Il martedì è la serata dedicata alla fiction: prima – in prima tv free – arriva Prime Suspect (con Maria Bello e Aidan Quinn), la serie tv remake dell’omonimo drama inglese con Helen Mirren incentrata su una brillante detective del dipartimento di polizia di New York che cerca di conquistarsi rispetto in un mondo dominato da uomini, mentre a novembre sarà la volta di Saving Hope, che secondo la press release è ‘il medical drama che nel network NBC ha preso il posto di Dr. House‘ [peccato che House andasse in onda su FOX e NBC (Universal, peraltro) fosse solo lo studio produttore].

    Al venerdì spazio alla comicità: si partirà a settembre con Se stasera sono qui, il nuovo show condotto da Teresa Mannino che proporrà un ritratto semiserio e dissacrante del Paese che cambia con la partecipazione di giornalisti, opinionisti, artisti e politici oltre che di una nutrita squadra di giovani comici, mentre in ottobre ci sarà un nuovo programma di Maurizio Crozza con un nuovo format di un’ora in onda dall’autunno alla primavera; la serata del venerdì, dedicata all’intrattenimento, sarà poi chiusa da un nuovo programma di Geppi Cucciari. In autunno, ma non è chiaro quando, spazio anche alla comicità di Corrado Guzzanti, che sarà protagonista di alcune serate evento.

    Al sabato in prima serata appuntamento con la nuova stagione di In Onda, condotto sempre dal duo Luca Telese e Nicola Porro, che di domenica si collocherà nella fascia di access prime time per lasciare poi spazio alla nuova edizione di Atlantide condotta da Mario Tozzi. Daria Bignardi con un nuovo programma tornerà invece in gennaio, così come, sempre nel 2013 e in data imprecisata, potrebbe tornare Roberto Saviano, reduce dal successo con Fabio Fazio di Quelli che non ho, dopo il successo (si spera) su Rai 3. Data imprecisata anche per Marco Paolini, che sicuramente porterà ancora una volta in televisione il teatro civile di qualità.

    Nel day time del weekend confermati L’Erba del vicino, il programma che entra nei cortili dei condomini italiani per rinverdirne fiori e piante con Lucia Loffredo, Ti ci porto io, il programma on the road ricco di sapori e curiosità, posti segreti e ingredienti tipici di tutte le regioni italiane con Michela Rocco e Gianfranco Vissani, e Bookstore, il format dedicato ai libri.

    Su La7d, infine, la nuova stagione comincerà dai successi dell’ultima, ovvero Cuochi e Fiamme, il fortunato cooking show di Simone Rugiati, e Notturno Femminile, il ciclo di film d’autore introdotto da voci autorevoli del mondo della cultura e dello spettacolo e arricchito da immagini d’archivio. Tra le new entry del palinsesto la versione italiana di Non ditelo alla sposa, il format inglese che ha spopolato in Gran Bretagna che vede i futuri sposi alle prese con l’organizzazione del proprio matrimonio. A settembre debutterà anche Mister Green, il nuovo programma di Luca Buonaccorsi che insegnerà a vivere meglio rispettando l’ambiente, con competenza e un pizzico di ironia, mentre ad ottobre spazio alla fiction con la seconda stagione della serie tv austriaca Fast Forward.