La7, continua lo sciopero dei giornalisti

La7, continua lo sciopero dei giornalisti

La7: giornalisti in sciopero, per Daria Bignardi ultima stagione di Invasioni Barbariche, poi a RaiDue

    Tg La7

    Come avrete notato, già da ieri i Tg de La7 sono stati sostituiti da programmi di library. Il Comitato di Redazione de La7 ha proclamato uno sciopero che durerà anche oggi per protestare contro il previsto licenziamento di 25 giornalisti assunti a tempo indeterminato. La crisi de La7 inizia a mostrare i suoi lati più amari.

    Che La7 stesse riorganizzando palinsesti e programmi per recuperare il deficit accumulato nei suoi primi anni di vita è cosa nota. Ci siamo più volti occupati delle fughe (o epurazioni) eccellenti causate da compensi ridotti e dalla necessità di tirare la cinghia. Se Piero Chiambretti ha annunciato il suo passaggio a Mediaset, proprio in queste ore Daria Bignardi ha ufficializzato il suo trasferimento a RaiDue dopo la ultima stagione a Le Invasioni Barbariche, in onda dal 10 ottobre e fino a dicembre, per onorare il contratto in scadenza a fine anno. La Bignardi non potrà portare con sè il format, che potrebbe tornare nel 2009 con una nuova conduzione.

    Per nomi che vanno via tanti quelli che restano, come Antonello Piroso, o che arrivano, come Marco Berry o Lilli Gruber. Ma fin qui siamo nella logica del ‘mercato dello show biz’.
    Diverso il discorso dei licenziamenti.

    Il nuovo a.d. de La7, Giovanni Stella, ha annunciato infatti la chiusura della testata sportiva, l’accorpamento di alcune redazioni, la chiusura della sede di New York appena terminata la tornata eletorale per le presidenziali Usa, la riorganizzazione della redazione multimedia e la chiusura del settore telecineoperatori. Una serie di misure giudicate inaccettabili dal Cdr della rete che vede nel piano presentato una penalizzazione del comparto giornalistico, un tentativo di ‘scaricare’ in toto, o quasi, i danni della precedente gestione. Previsti 25 licenziamenti tra i giornalisti a tempo indeterminato e il blocco dei contratti a termine: qeusta la molla che ha portato il Cdr de La7 a sospendere l’informazione per 48 ore.

    A rischio anche i giornalisti Rai, stando al piano industriale di Cappon. Ma per ora in Rai è tutto fermo, in attesa della nomina del nuovo CdA.
    Vedremo come finirà la vertenza dei giornalisti de La7.

    495

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI