La7, arriva Mentana? E Gad Lerner difende Crozza

La7, arriva Mentana? E Gad Lerner difende Crozza

Enrico Mentana ha divorziato ufficialmente da Mediaset ed è tornato 'signorino': attende quindi incarichi che potrebbero portarlo a La7

da in Enrico Mentana, Gad Lerner, Informazione, La 7, Maurizio Crozza, Palinsesto La7, Personaggi Tv, censura, crozza-italia-live, satira
Ultimo aggiornamento:

    Enrico Mentana e Gad Lerner

    Enrico Mentana è ormai sciolto da Mediaset ed è definitivamente sul mercato tv. Potrebbe interessare a La7, anche se le parti smentiscono accordi. Intanto Gad Lerner difende Maurizio Crozza:Il suo ridimensionamento è un segnale negativo“.

    Enrico Mentana è ufficialmente alla ricerca di un ingaggio. “Da oggi sono ufficialmente tornato ’signorino’. Ieri infatti ho firmato gli ultimi protocolli per la separazione consensuale con Mediaset in un clima assolutamente sereno“: così Mentana ha annunciato all’Ansa di aver ormai chiuso la vertenza con Mediaset e di essere quindi pronto ad un nuovo incarico televisivo. Il ‘mitraglia’ quindi è sul mercato e molti lo vedrebbero bene a La7, anche se sia il gionalista che la rete smentiscono accordi e contatti in merito a progetti comuni.

    Intanto a La7 le acque si agitano.

    All’indomani della presentazione del palinsesto autunnale, Gad Lerner ha commentato, preoccupato, la decisione della rete di ridurre Crozza Italia Live a due sole puntate ‘speciali’ in onda a dicembre.
    Non posso far finta di niente solo perché ieri non ho partecipato alla conferenza stampa – scrive Lerner sul suo blog – Il ridimensionamento della presenza di Maurizio Crozza, uno dei nostri collaboratori di maggior successo, tutt’altro che logoro dal punto di vista artistico e d’impatto sul pubblico, è un segnale negativo“.

    Un segnale che Lerner contestualizza suia sul piano strategico che politico: “So bene quanto sia difficile il contesto politico e di mercato in cui si trova a lavorare il management de La7, piccola televisione che fa parte di un grande gruppo telefonico, Telecom, per il quale è al tempo stesso fisiologico e essenziale mantenere un rapporto sereno e collaborativo con il governo in carica, qualunque esso sia - scrive ancora Lerner -. So anche che la satira di Maurizio Crozza, proprio per la sua bravura, ha disturbato potenti sia di destra che di sinistra, producendo le solite proteste di chi conta“.

    Lerner avvalora quindi la tesi della ‘censura’ su cui ieri aveva ‘scherzato’ lo stesso Crozza (qui l’audio). E conclude: “Sacrificare il suo spazio pare a me un cedimento, non so valutare quanto ‘obbligato’, di cui mi rammarico. Tanto più in un momento di tale stretta governativa su Rai e Mediaset da far risaltare il pluralismo interno e la varietà dell’offerta di La7 non solo come una nicchia (in cui sono felice di lavorare da nove anni) ma come una tv destinata a valorizzare la propria diversità”.

    Tra un Minzolini in libera uscita e un Crozza in lbertà vigilata evidentemente per Lerner c’è ben poco di cui stare allegri.

    559

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Enrico MentanaGad LernerInformazioneLa 7Maurizio CrozzaPalinsesto La7Personaggi Tvcensuracrozza-italia-livesatira Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI