La WGA dice che lo sciopero continua, per ora

La WGA dice che lo sciopero continua, per ora

    wga strike

    Dopo l’ottimismo, una mezza doccia fredda: pur non smentendo un accordo di massima, la WGA fa sapere in un comunicato che le due parti devono ancora mettere i puntini sulle i e i trattini sulle t, e che “per ora”, lo sciopero continua.

    Come abbiamo scritto più volte, i problemi sorgono tutti dai guadagni della vendita dei DVD, ma soprattutto, dei nuovi media: i rappresentanti degli studi cinematografici vorrebbero infatti corrispondere un compenso fisso, mentre gli sceneggiatori vorrebbero ricevere una percentuale degli introiti collegati alla distribuzione online del programma: ad oggi, le due parti non hanno ancora rilasciato dichiarazioni di sorta, anche se tutte e due ammettono che “Internet è un problema centrale, soprattutto considerando il ruolo dominante che potrebbe rivestire nel prossimo futuro”. Comunque: dopo i rumors di ieri, il sindacato degli sceneggiatori non vuole diffondere false speranze, soprattutto tra i suoi membri, e secondo Wired, questo sarebbe il testo della mail diffusa dai leader: “Mentre continua il blackout mediatico, vi scriviamo per spiegarvi i rumors che si sono diffusi e che indubbiamente avete sentito. I fatti: siamo ancora in trattative e non abbiamo firmato nessun contratto. Se e quando avremo raggiunto un accordo, la prima cosa che faremo sarà avvertirvi con una mail. Fino ad allora, non fate caso ai rumors su un possibile accordo o sui termini di questo accordo. Finché non avremo raggiunto un accordo con l’AMPTP, è essenziale continuare a mostrarci uniti, solidali, e forti.

    I picchetti riprenderanno Lunedì (oggi, ndr), e il nostro potere al tavolo delle trattative dipende dal vostro attaccamento alla causa. Per piacere, continuate a mostrarci il vostro supporto ai picchetti: siamo tutti coinvolti”.

    327

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE