La Vita in diretta, Cristina Parodi e Marco Liorni conduttori: prima puntata nuova stagione

La Vita in diretta, Cristina Parodi e Marco Liorni conduttori: prima puntata nuova stagione

La Vita in diretta: la nuova stagione 2014-2015 su Rai Uno con l'inedita coppia Cristina Parodi-Marco Liorni

    La Vita in diretta su Rai 1: “Io lo dico – ammette Cristina Parodi con Marco Liorniperché mi fa ancora un po’ impressione“. Calcare il palco della prima puntata dell’8 settembre, che ha di fatto aperto la nuova stagione 2014-2015 del programma pomeridiano di Rai 1. Una partenza slow, ma con climax positivo, decisamente migliorabile e con potenziale inespresso. Almeno fino ad ora. La nuova Vita in diretta porta nel pomeriggio di Rai 1 la firma autoriale di Gregorio Paolini, evidentemente promosso dai vertici del Servizio pubblico dopo l’ultima opera su Rai 2, lo show di stand up comedian Aggratis, condotto da Fabio Canino in seconda serata, con Chiara Francini.

    Tra gli altri, inventore di Colpo di Fulmine e di Target, oltre ad aver adattato per Antonella Clerici, da oggi in tv con Dolci dopo il tiggì, il non troppo di successo Tutti pazzi per la tele, che ha fermato il suo ‘ciclo di vita’ dopo la fallimentare seconda stagione chiusa nel settembre del 2009.

    Gregorio Paolini è anche il papà di Cronache Marziane, la tv cult con Fabio Canino, e di Tintoria (Rai3), il programma che di fatto consacrò Belen Rodriguez in televisione. Oggi, lo ritroviamo dietro le quinte come capo progetto de La Vita in diretta, che per la nuova edizione si pregia di una inedita coppia al timone.

    Cristina Parodi, che di infotainement si è occupata anche con l’indimenticato Verissimo a Canale 5, ideato proprio da Paolini, per ben nove edizioni dal 1996 al 2005. E Marco Liorni, noto ai più come inviato “storico” del Grande Fratello, ma che è riuscito piano piano ad affrancarsi da questa figura, ambendo e ottenendo uno dei “posti vacanti” più importanti di Rai 1.

    Oggi però – forse complice il debutto da ‘primo giorno di scuola‘ – è sembrato più sottotono, rispetto ad una graduale piacevolezza in video sempre maggiore acquisita “low cost” dalla conduttrice con charme.

    Ed è proprio per una carriera di così onorata importanza, che coinvolge i tre, a cui va dato atto di averci messo la faccia anche quando gli ascolti non hanno premiato prodotti tv di sicura originalità, che da La vita in diretta firmata da Paolini ci saremmo aspettati qualche “esperimento” in più, anche se le novità – tra mille conferme del format – non sono mancate. E tempo ce n’è per ricredersi.

    Simpatica e a tratti innovativa è stata l’idea de La sfida in diretta per così dire “gestita” dal Liorni: una sorta di sfida con in studio due contendenti (tra cui Irene Pivetti) per parlare di una pubblicità sexy, discussa in studio perché offenderebbe le donne.

    La sfida è un ‘pro e contro’: un tot di secondi per difendere – nel caso di specie – il corpo della donna (è il tema avanzato dell’ex parlamentare), o per la giornalista Angela Azzaro per cui non c’è bisogno di essere tutelate, perché le donne hanno il pieno controllo della propria vita. E questo incontro-scontro dai toni costruttivi ci è piaciuto eccome. Come il talk in studio che fa tanto Arena di Giletti.

    D’altro canto, l’immarcescibile cronaca (coi casi ormai tristemente noti di Yara-Bossetti; il caso di morte di parto di una donna; gli aggiornamenti sui Marò; il ragazzo ucciso dagli spari del carabiniere a Napoli) affianca il gossip (con il matrimonio di George Clooney o le stra-ricchezze del magnate indiano in Puglia, di cui pur si è parlato in diretta per la tragedia delle cosiddette bombe d’acqua a Peschici, o, ancora, la nascita del secondo royal baby di Kate Middleton), e la cucina, che ormai straripa in tv (L’altro Vissani rubrica evidentemente di successo rispolverata dopo il test a Estate in diretta con Eleonora Daniele).

    Ma anche interviste-novità di sicuro appeal sui telespettatori.

    In apertura una breve “chiacchierata” con Al Bano, che poco dopo lascia il testimone ad Andrea Bocelli in un’intervista stavolta realizzata in differita da Cristina Parodi e, nella seconda parte del programma, in diretta in studio, intervista-celebrazione con l’ospite di turno in promozione: trattasi di Lando Buzzanca, alle prese in questi giorni con il Restauratore 2 su Rai 1 alla domenica sera.

    Ed è proprio sul fronte interviste che si annuncia – e da domani arriva – una prima vera novità: la prima intervista a coppie, di cui saranno protagonisti – ogni giorno – due volti noti dell’attualità, dello spettacolo o di quanto si sceglierà: per domani – cogliendo la palla al balzo – ci sarà Andrea Bocelli con la moglie Veronica. Apprezzabile anche l’intervista alla mamma di James Foley, il giornalista tra i tre americani decapitati dal terrorismo islamico.

    Tra gli altri intervistati, proprio Al Bano tanto osannato come ospite della prima puntata si potrebbe rivelare pregio (è risaputo il suo appeal tele-popolare che ha sul pubblico anziano di Rai Uno), ma anche beffa: visto che, dall’altro lato, a Pomeriggio 5, Barbara D’Urso ha aperto la puntata odierna proprio con la coppia Carrisi-Power “fresca” di concerto in Spagna. Quel che si chiama conoscere (e contrastare) le “scalette” tv altrui.

    Inoltre, sul versante ascolti fa riflettere la strategia usata da Barbara D’Urso e Pomeriggio Cinque per contrastare la prima puntata della Vita in diretta: Rai 1 anticipa il Tg1 delle 17.00 alle 16.30 (ora in cui termina il primo blocco Italia in diretta, come è successo per l’anteprima di Pomeriggio 5).

    Canale 5 mantiene i suoi ‘blocchi’ ben saldi con l’ordine adattato alla giornata speciale: prima la reunion tra Al Bano e Romina, poi la cronaca con le interviste alla gemella, ad un amico della mamma di Bossetti, e alla mamma stessa, per poi dedicare l’ultima parte della trasmissione al parto ‘famoso’ dell’anno: quella di Micol Olivieri, meglio conosciuta per il personaggio di Alice ne I Cesaroni; poi di nuovo “pillole” di cronaca, gossip e attualità, con la chiusura affidata al caso del ragazzo di Napoli ucciso dallo sparo di un carabiniere. Tema affrontato poco prima su Rai Uno.

    Insomma: la Vita in diretta riuscirà ad eguagliare o a superare il risultato della prima puntata di Pomeriggio 5, che anticipando il debutto a lunedì scorso 1 settembre ha ottenuto nella prima parte di trasmissione quasi il 19% con una media di circa 1.800.000 telespettatori? Le canzoni e il collegamento tv con Al Bano “riapparso” a Rai Uno dalle 18.00 in poi porteranno bene alla nuova coppia Parodi-Liorni de La Vita in diretta? Il verdetto finale…domani. Alle 10.00 si saprà.

    1190