La Valle dei Pini, niente salvataggio online

La Valle dei Pini, niente salvataggio online

Niente salvataggio online per ‘La Valle dei Pini’: le trattative per trattenere gli attori sono andate troppo oltre, e Prospect Park ha preferito procedere con la sola 'Una vita da vivere'

    all_my_children

    Niente salvataggio online per ‘La Valle dei Pini’, secondo quanto riportato dal sito ABC Soaps In Depth, Prospect Park – che lo scorso luglio aveva annunciato l’intenzione di produrre ‘All My Children’ e ‘Una vita da vivere’ e di distriburli online e su piattaforme emergenti come quelle delle tv collegate ad internet – ha fatto sapere a cast e crew che una soap basta e avanza, e che la prescelta, visto il miglior procedere delle trattative e della produzione, è ‘One Life To Live’.

    Brutte notizie per i fan de ‘La Valle dei Pini’, che insieme a ‘Una vita da vivere’ era stata cancellata lo scorso aprile da ABC dopo 40 anni di onorato servizio: le due soap avrebbero dovuto essere trasmesse sul web visto che la rete Disney aveva ceduto i diritti di messa in onda alla Prospect Park, la quale si era impegnata a produrre All My Children e One Life To Live e di distriburli online grazie al sito The Online Network.

    Secondo quanto riportato dal sito ABC Soaps In Depth, però, la lunghezza nelle trattative – ad oggi solo due attori di AMC, Cameron Mathison e Lindsay Hartley, avevano accettato di continuare a recitare nella soap – ha convinto Prospect Park che una serie è più che sufficiente, e nello specifico a salvarsi è OLTL che è in fase molto più avanzata (ben tredici attori hanno accettato di apparire nello show), mentre con effetto immediato sono state interrotte le trattative con gli altri protagonisti della Valle dei Pini.


    Tra questi c’è Susan Lucci, che dalla sua pagina di facebook smentisce di essere una delle responsabili (proprio per le lungaggini contrattuali) dell’affossamento di AMC: ‘Non è vero e non è il mio caso’, scrive l’attrice, ‘ho discusso più volte della possibilità di rimanere nella soap si da quando Prospect Park ha espresso l’interesse, e anche ad inizio settembre ho ribadito che mi avrebbe fatto molto piacere rimanere in pianta stabile se loro si fossero impegnati a produrre lo show per un altro anno’. Lucci – che appare nello show da 40 anni, cosa che considera ‘un privilegio ed un onore’ – aggiunge che da settembre gli executives di Prospect Park non si sono fatti sentire, ‘ho appreso della loro decisione di non continuare le trattative per All My Children insieme a voi, attraverso i media’.

    432