La United Artists in trattative con la WGA?

La United Artists in trattative con la WGA?

    cruise wagner

    La United Artists, il braccio ‘indie’ della MGM posseduto da Tom Cruise e dall’amministratore delegato Paula Wagner, potrebbe cominciare delle trattative per una tregua ad interim con gli sceneggiatori, patto che consenta la ripresa dei progetti dello studios.

    Ricordiamo che la WGA ha recentemente firmato un accordo la Wordwide Pant di David Letterman, che ha permesso il ritorno in onda degli show di Letterman e Ferguson con gli sceneggiatori al seguito, accordo che aveva fatto ‘balenare’ l’idea di contratti separati. Nonostante le compagnie si dichiarino compatte, non tutte possono permettersi di non lavorare per lungo tempo, e un patto WGA-UA sarebbe il primo dall’inizio dello sciopero; la casa di produzione potrebbe riprendere la scrittura di nuove sceneggiature, oltre a riscrivere quelli già esistenti. La WGA sarebbe in trattative anche con la Lionsgate e the Weinstein Co.

    united artists

    Interrogato sulla veridicità del rumors, un portovoce della UA ha detto in un primo tempo che presto verrà rilasciato un comunicato, ma poi ha rifiutato ulteriori commenti. Nessun commento dalla WGA, ma una fonte ha detto che sono diverse le compagnie ‘minori’ con cui sarà possibile negoziare contratti ad interim, anche se ha aggiunto che le trattative non avverranno presto quanto lascia intendere la UA. Ricordiamo che la United Artists, reduce dal flop americano di “Lion For Lambs”, ha annunciato a metà novembre di aver posposto la produzione di Pinkville di Oliver Stone, spiegando che la pellicola aveva bisogno di una riscrittura del copione impossibile a causa sciopero, mentre l’uscita di “Valkyrie” è stata postata da giugno ad ottobre.

    366