La Tribù, Emanuele Filiberto non fa causa alla Triangle

Emanuele Filiberto ha deciso di non fare causa alla Triangle per la mancata partenza de La Tribù-Missione India

da , il

    Emanuele Filiberto di Savoia

    Emanuele Filiberto ha deciso di non fare causa alla Triangle per la mancata partenza de La Tribù-Missione India che l’avrebbe visto tra i concorrenti. “Sono convinto che i produttori sono dei signori e che onoreranno sicuramente gli impegni presi, almeno parzialmente” ha detto il principe a Visto. E intanto elenca i programmi cui ha dovuto rinunciare e spiega i motivi per cui il reality non è più andato in onda.

    Sebbene irritato per la cancellazione de La Tribù-Missione India, l’adventure reality di Canale 5 cui avrebbe dovuto partecipare, il principe Emanuele Filiberto di Savoia torna sui suoi passi e non intende far causa alla produzione, la Triangle di Silvio Testi, e spiega i motivi della mancata partenza. “Non è stato ottenuto il permesso per il ponte satellitare tra Italia e India. Forse le cose sono state prese un po’ troppo alla leggera e non ci si è resi conto di quanto fosse difficile effettuare delle riprese in un Paese molto protezionista e che vuole dare un’immagine di avanguardia come l’India“: una stoccatina alla produzione, sebbene Silvio Testi continui a ribadire che ormai la soluzione era a portata di mano, gli incontri, seppur in extermis, con il Governo Indiano erano andati a buon fine e il programma sarebbe potuto partire il 30 settembre, comunque con due settimane di ritardo sulla data prevista.

    Ho già voltato pagina” dice intanto il principe che conferma la preparazione dello show di Bibi Ballandi, Manuale d’Amore, probabilmente su RaiDue a gennaio 2010, ma che rimugina sulle occasioni perse: ha rinunciato all’Isola dei Famosi 7 (quindi è escluso che Simona Ventura lo accolga tra i suoi naufraghi, notizia circolata qualche giorno fa, dopo il gran rifiuto), a Miss Italia 2009 e ad alcuni spot tv. Resta ancora aperta, invece, la vertenza con Domenica Cinque, che lo avrebbe arruolato nel gruppo di opinionisti in virtù di un contratto-pacchetto di 250.000 euro che avrebbe riunito reality e contenitore domenicale.

    Il principe non dispera, quindi, di comparire prima o poi al fianco di Barbara D’Urso: la sua esclusiva con Mediaset, però, dovrebbe terminare a dicembre, ma se non fa il reality e neppure l’opinionista questi euro a che titolo dovrebbero essere ricevuti? Ne sapremo di più.