La Talpa a settembre su Italia1 con Paola Perego, che ottiene anche un game, Il Momento della Verità

La Talpa a settembre su Italia1 con Paola Perego, che ottiene anche un game, Il Momento della Verità

Paola Perego torna con La Talpa ed esordisce a guigno con un nuovo game show, Il Momento della Verità (The moment of truth)

    Paola Perego e Stefano Bettarini ancora a La Talpa, il logo de Il Momento della Verità

    Alla fine Paola Perego l’ha spuntata: erano mesi che chiedeva il ritorno de La Talpa ed evidentemente Luca Tiraboschi ha ceduto. Il reality show più ‘estremo’ della tv italiana torna a settembre - dopo tre anni – con la premiata coppia Paola Perego e Stefano Bettarini. Ma per la conduttrice, in odore di Grande Fratello 9, non finisce qui: dal 10 giugno sarà su Italia1 con un nuovo game show, Il Momento della Verità.

    Evidentemente l’intervista concessa qualche settimana fa a Libero ha portato fortuna alla ‘versatile’ conduttrice di casa Mediaset, per la quale si prennuncia una stagione densa di appuntamenti, soprattutto sulla rete giovane dell’azienda. Per programmi che arrivano altri sembrano ormai aver cambiato direzione, come testimonia l’intervista a ‘cuore aperto’ rilasciata a Mara Venier nell’ultima puntata stagionale di Buona Domenica. Lo scambio dei ruoli tra le due signore della domenica ha il sapore di un passaggio di testimone, sebbene il volto della domenica di Canale 5 sia destinato a cambiare radicalmente. Come anticipato nel corso dell’intervista di due giorni fa dalla Perego, il nuovo contenitore avrà una struttura molto diversa, con uno spazio dalle 16 alle 19 occupato da un ‘impegno misterioso’. In realtà si tratta di un segreto di Pulcinella, visto che dalla prossima stagione la domenica pomeriggio sarà occupata dallo Speciale di Amici, in una versione persino più lunga di quella finora trasmessa al sabato pomeriggio.

    Intanto Paola si concentra sui prossimi impegni sicuri: dal 10 giugno si cimenterà con la conduzione di un nuovo game show, Il Momento della Verità (The Moment of Truth), che mette in palio ben 250.000 Euro e che sta avendo un grande successo negli Usa, dove viene trasmesso da Fox. Il meccanismo è leggermente diabolico, ma adattissimo alla conduttrice, amante del privato, anche più piccante, dei propri ospiti. Il gioco, come di moda di questi tempi, è incentrato sull’uso della macchina della verità (già un must degli anni ’80): la novità è che la macchina non compare in video, ma il suo uso è propedeutico al corretto svolgimento della puntata. In pratica funziona così: il concorrente viene sottoposto alla macchina della verità prima di entrare in studio. Gli vengono fatte 50 domande, tra le quali, poi, gli autori ne scelgono 21 che saranno rivolte al concorrente in studio, circondato dal pubblico, con milioni di occhi che lo seguono da casa e, udite udite, con tanto di amici e parenti comodamente seduti al suo fianco.

    Per scalare il montepremi e vincere la notevole somma di 250.000 euro, il concorrente deve rispondere con sincerità alle 21 domande, ignorando quindi l’effetto ‘tabù’ provocato dalla situazione. La veridicità delle risposte è definita sulla base delle risposte date in solitudine alla macchina della verità: in pratica se prima della trasmissione la macchina ha registrato come vera una risposta data e in trasmissione il concorrente risponde in maniera diversa, il punto non viene assegnato e con esso il montepremi. Insomma, una tortura, cui, ed è qui la cosa bella, ci si sottopone volontariamente. Se qualcuno quindi dovesse chiederci se abbiamo mai tradito il nostro partner e noi avessimo l’ingenuità di non negare una marachella, rispondendo si con l’avallo della macchina della verità, una volta in studio non potremmo rimangiarci la risposta, pena la perdita del montepremi. Tutto chiaro, vero?
    Una tortura, ovviamente, anche per gli amici e i parenti del concorrente che seguono la puntata in studio: hanno comunque la possibilità di chiedere che la domanda venga cambiata, con il rischio di passare dalla padella alla brace. In basso un estratto della versione americana.

    Di un programma come questo si sarebbe da parlare per ore, ma torneremo di certo a parlarne una volta in onda.

    Intanto la notizia che la Perego aspettava da tempo è la riconferma nel palinsesto de La Talpa, un programma cui la conduttrice è particolarmente affezionata. Forse si tratta di un modo per colmare l’assenza de La Pupa e Il Secchione o semplicemente, dopo tre anni di pausa, Mediaset ne ha sentito nostalgia. Siamo pronti a raccogliere le prime news sul cast vip che si darà battaglia in non si sa ancora quale esotica location, ma una cosa è certa, Paola Perego e il compagno/agente Lucio Presta sono tipi che non mollano.

    984

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI