La Talpa 3, Russo e Tagliariol ringraziano autorità

La Talpa 3, Russo e Tagliariol ringraziano autorità

dichiarazioni di russo e tagliarol in partenza per la talpa 3

    Per un’atleta in divisa, Margherita Granbassi, al centro delle polemiche per la sua partecipazione ad Anno Zero, ce ne sono altri due, Clemente Russo e Matteo Tagliariol, che ringraziano le proprie Autorità per aver ottenuto il permesso di partecipare a La Talpa 3.

    Com’è strana la vita. Da una parte continua il giallo di Margherita Granbassi, che per la prima puntata di Annozero ha ottenuto il nullaosta dall’Arma dei Carabinieri, e poi causa ripensamenti dell’ultim’ora è stata costretta a mettersi in aspettativa per continuare la sua esperienza nel programma di Michele Santoro. A smorzare i toni come sempre ci ha pensato Striscia La Notizia che ha consegnato un bel tapiro d’oro alla fiorettista azzurra medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Pechino.


    Dall’altra parte, invece, sorridono e aspettano di mettersi in gioco alla Talpa 3 lo spadista Matteo Tagliariol e il pugile Clemente Russo, rispettivamente membro dell’Aeronautica militare e del gruppo Fiamme Oro della Polizia. Per i due olimpionici non è sorto alcun ostacolo (forse anche più condivisibile) alla partecipazione al reality di Italia 1 al via giovedì prossimo e per questo entrambi hanno ringraziato pubblicamente le autorità. In particolare Clemente Russo, argento olimpico nei pesi massimi, ha detto grazie al “Capo della polizia Manganelli, al prefetto Cirillo e al capo settore Fiamme Oro perché, in 15 giorni, mi hanno dato il permesso speciale”, riconoscendo inoltre che è la divisa a dargli la “possibilità di fare sport in tranquillità economica”. Bravo e sincero ad averlo sottolineato.

    Intervenendo sulla vicenda di Margherita Granbassi entrambi gli atleti, partiti ormai per il Sudafrica, hanno espresso la loro solidarietà per quanto sta accadendo.

    “Lo stop a Margherita è sbagliato – ha detto Tagliariol – perché non sta facendo nulla che vada contro l’Arma”. E questa è anche la mia opinione.

    Sia Clemente che Matteo hanno “giustificato” la partecipazione al reality di Paola Perego con la stessa motivazione: innanzitutto è un periodo vuoto, libero da allenamenti e gare, quindi perché non provare questa esperienza, e poi, diciamo la verità, il premio in palio, 200 mila euro, è allettante per tutti.

    Russo, poi, se vogliamo, ha una spinta in più dovuta alla voglia di rivincita per il mancato oro di Pechino, gli appassionati di Olimpiadi ricorderanno sicuramente le sue lacrime versate sul secondo gradino del podio . “Spero di vincere per smaltire così quella rabbia ancora rimasta – ha detto il pugile di Marcianise – Ma è un’occasione anche per mostrare a tutti, in particolare ai giovani, i tanti valori che il pugilato offre, che non è violento: con la mia faccia pulita – ha aggiunto – voglio trasmettere belle cose”.
    E una volta finita l’esperienza televisiva si ritorna allo sport. Con queste premesse Matteo e Clemente si candidano a diventare i veri protagonisti della Talpa 3.

    613

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI