La sfida della fiction riparte da Manuela Arcuri e Sebastiano Somma

La sfida della fiction riparte da Manuela Arcuri e Sebastiano Somma

    Manuela Arcuri e Sebastiano Somma

    Vanno in onda stasera le “seconde puntate” di Io Non Dimentico, miniserie in due parti con Manuela Arcuri su Canale 5, e Un Caso di Coscienza 3, con Sebastiano Somma su RaiUno. Ieri la sfida è stata vinta da Io Non Dimentico, che ha raccolto 6 milioni di spettatori e uno share di circa il 24% contro Un Caso di Coscienza che si è difeso bene con quasi 5 milioni e mezzo di ascolto e uno share del 20,5%.

    Scontro al vertice tra due prodotti che guardano al mondo della criminalità da due prospettive diverse. Da una parte lo sguardo di una donna napoletana, Angela (Manuela Arcuri), che cerca di sfuggire ad un amaro destino sentimentale che si mescola con la camorra e con le difficoltà di una vita segnata da un contesto sociale e culturale “corrotto”; dall’altra la lotta “quotidiana” di un avvocato tutto di un pezzo che affronta casi di cronaca e che si trova coinvolto, nella continuing story, nella difesa della memoria del padre del suo giovane praticante, Marco (interpretato da Giovanni Scifoni), arrestato per corruzione e morto in carcere. Una morte che si lega a quella di una ragazza e che si richiama ad un furto di documenti avvenuto in Procura alcuni anni prima. Il “caso di coscienza” investe il “rivale” di Rocco Tasca (Sebastiano Somma), ovvero il giudice Croce, diviso tra i suoi obblighi di magistrato e la difesa della famiglia, coinvolta in questa misteriosa indagine.

    Dalla prossima settimana Un Caso di Coscienza 3 andrà in onda solo il lunedì e terminerà il 4 febbraio: sul suo cammino incontrerà, dunque, la seconda parte de L’Ultimo Padrino, altra fiction dedicata alla mafia che andrà in onda la prossima settimana, e le prime puntate del Grande Fratello 8.
    Inutile dire che dopo il trend vincente della fiction in costume, considerata ora un peso dalle emittenti dati gli scarsi ascolti registrati in autunno, si punta soprattutto sulle fiction drammatiche di sapore mafioso, criminal e legal. In arrivo anche una nuova ondata di hospital (con Ospedale Centrale e Crimini Bianchi), genere mai del tutto scomparso, anche se ha fatto registrare alti e bassi (si vedano Nati ieri e Medicina Generale).
    Insomma per il momento si sono riposte le crinoline a favore dei sempre attuali “abiti da lavoro“.

    647