La puntata censurata di Decameron live al teatro Ambra Jovinelli

La puntata censurata di Decameron live al teatro Ambra Jovinelli

La puntata censurata di Decameron live al teatro Ambra Jovinelli

    daniele Luttazzi a teatro con Decameron

    Martedì 18 dicembre Daniele Luttazzi proporrà al Teatro Ambra Jovinelli di Roma la sesta puntata di Decameron, mai andata in onda a seguito della sospensione del programma. Intanto il comico ha denunciato ai Carabinieri quanto accaduto e ha fatto sequestrare le cassette del programma, salvandole dalla minacciata cancellazione.

    Lo rivela lui stesso dalle pagine del suo blog, mandato in tilt dalle oltre 50.000 visite registrate in questi giorni.
    La vicenda va, dunque, avanti, con vicendevoli attestati di stima tra Daniele Luttazzi e Giuliano Ferrara e denunce alle autorità competenti, con la quale Luttazzi ha messo al sicuro le registrazioni della sua trasmissione. Durante il Crozza Italia Live di domenica, i funzionari de La7 avevano fatto sapere che non stavano procedendo alla cancellazione del programma. Il timore di Luttazzi, però, era che avrebbero provveduto a farlo la mattina seguente, all’apertura della sala di montaggio. Da qui la decisione di ricorrere ai Carabinieri.

    Intanto il comico raccoglie un gesto di “concreta” soliderietà dalla collega Serena Dandini, direttore artistico del teatro Ambra Jovinelli, presso il quale martedì 18 dicembre a partire dalle 21.00 andrà in scena la discussa puntata per la quale il comico aveva preparato un monologo di 20 minuti sulla nuova enciclica di Papa Ratzinger.

    La serata è organizzata dall’associazione Articolo 21, che in questi giorni ha decisamente supportato Luttazzi.

    E dire che Aldo Grasso, da Corriere.tv, aveva sostanzialmente dato la colpa della nuova espulsione televisiva di Luttazzi proprio al teatro e al suo pubblico, “assatanato” nel voler vedere il proprio beniamino colpire senza pietà i potenti e il potere.
    Inutile dire che la sua uscita ha trovato ampio spazio nei commenti dei lettori del blog di Luttazzi, assurti a protagonisti nelle ultime ore. Tra web e teatro sembra che Luttazzi stia per seguire la via di Beppe Grillo, altro illustre epurato ma per motivi del tutto diversi (a nostro modesto avviso).

    517