La Prova del Cuoco: Elisa Isoardi non vuole mollare

Elisa Isoardi non vuole mollare La Prova del Cuoco: non importa quel che vuole la Clerici, deciderà Mazza

da , il

    Tutte alla conquista de La Prova del Cuoco: Antonella Clerici rivuole il suo posto ai fornelli di RaiUno (da cui fu allontanata con l”inganno’ da Fabrizio Del Noce ai tempi della sua gravidanza), Elisa Isoardi lo difende con i denti ribadendo che la decisione spetta al direttore di RaiUno, Mauro Mazza, il quale però vorrebbe dirottare l’eroina di Sanremo 2010 a Domenica In e avanza ipotesi diverse, come Mara Venier o Iva Zanicchi. Tutte contro tutte, quindi, mentre si delineano le strategie per la prossima stagione tv.

    In un’intervista a La Stampa Elisa Isoardi mostra tutta la sua combattività: non indende mollare La Prova del Cuoco e non accenna a fare un passo indietro di fronte all’agguerrita Antonella Clerici, decisa a riprendersi la sua trasmissione dopo due anni di assenza anche rinunciando a proposte sulla carta più ‘prestigiose’ come la conduzione della nuova Domenica In.

    Di fronte agli attacchi della Signora di Sanremo 2010, che combatte per riavere i suoi fornelli dalla scorsa primavera – dopo la nascita della sua Maelle – e ai rumors su altre possibili conduttrici, Elisa Isoardi sfodera gli artigli: “«Sono voci che sfuggono a ogni controllo. Inoltre non sto dietro ai desideri altrui. Io conto sull’unica persona in grado di decidere, Mauro Mazza. Si ha un bel dire, “Antonella vuole”. A volere deve essere il direttore di rete. A me, per ora, nessuno ha comunicato cambiamenti e io vado avanti. Sono felice degli ottimi ascolti di sabato scorso con oltre tre milioni di telespettatori. Che poi è quello che conta“.

    Insomma, il fatto che la Clerici rivoglia il suo programma non vuol dir niente per la giovane (e ormai ex) Del Noce’s Angel: nessun minimo accenno a qualunque forma di ‘solidarietà femminile’; l’unica concessione la fa allo ‘spirito aziendale’: “Io sono un soldato e se mi comandano, obbedisco” dice la Isoardi, che vedrebbe la sostituzione con estremo rammarico. “Mi sono molto affezionata a questa trasmissione, mi ha dato la notorietà che non avevo. Mi dispiacerebbe tanto abbandonare. Ma ho anche 27 anni e se la direzione decide di sperimentarmi in altre cose non posso puntare i piedi“.

    Chi la spunterà: noi non vorremmo essere nei panni di Mauro Mazza.