La NBC fa l’antidoping ai concorrenti di American Gladiator

Dopo neanche tre puntate, la NBC ha deciso il rinnovo per una seconda stagione di “American Gladiators”, programma condotto da Hulk Hogan e Laila Ali

da , il

    american gladiators

    Dopo neanche tre puntate, la NBC, forte dei 12 milioni di telespettatori a puntata, ha deciso il rinnovo per una seconda stagione di “American Gladiators“, programma di cui abbiamo già parlato precedentemente.

    Prodotto dalla MGM Television e dalla Reveille e condotto da Hulk Hogan e Laila Ali, il programma è il remake dell’omonimo show degli anni ’90, in cui un cast fisso di atleti non famosi impegnati sfidava i gladiatori professionisti in una serie di prove di combattimento e abilità. Ad inizio settimana, oltre che per gli ascolti lo show è balzato alla ribalta delle cronache perché la NBC ha ‘testato’ i 12 membri del cast per scoprire l’eventuale uso di droghe: la rete ha confermato le analisi, ma ha rifiutato di specificare altro, spiegando solo che tutti i concorrenti hanno sottoscritto un contratto che prevede che questi si sottopongano a dei test durante il gioco. Ricordiamo che in America ultimamente si sono moltiplicati i casi di doping nello sport, e la NBC, con questa mossa, ha probabilmente tenuto a ricordare ai 12 membri del cast che “American Gladiators” è un programma di intrattenimento, non di sport, e che la rete tiene alla salute dei suoi ‘impiegati’: in un momento in cui il remake di “Gladiator” è diventato così popolare, non sarebbe certo buono per la rete che ci fossero casi di doping all’interno del programma.