La FOX al TCA tour: Bones rinnovato e una serie tv prodotta da M. Night Shyamalan

La FOX al TCA tour: Bones rinnovato e una serie tv prodotta da M. Night Shyamalan

Ospite del TCA press tour, la FOX annuncia il rinnovo di Bones per una nona stagione e anticipa l'arrivo di due nuove serie tv evento, da M

    La FOX ai TCA: Bones rinnovato e una serie tv prodotta da M. Night Shyamalan

    Sono iniziate ieri in America le conferenze stampa del Television Critics Association press tour, in cui i network presentano i nuovi prodotti e sponsorizzano quelli già in onda. L’evento è anche un’occasione per fare il punto della situazione tra rinnovi e cancellazioni imminenti. La prima giornata è stata dedicata alla FOX, che ha annunciato il rinnovo di Bones per una nona stagione e anticipato la produzione di due nuove serie tv. Entrambe si presentano già come pezzi forti della rete: la prima nasce dalla mente di M. Night Shyamalan e la seconda da quella di Bruce C. McKenna, produttore e sceneggiatore di Band of Brothers e The Pacific.

    Buone notizie per tutti i fan di Bones, la serie tv basata sulle vicende dell’antropologa forense Temperance Brennan (Emily Deschanel) e del detective Seeley Booth (David Boreanaz). Il telefilm ha infatti ricevuto l’ok per una nona stagione e tornerà sugli schermi statunitensi anche l’anno prossimo.

    Ma se Bones continua ad avere successo, insieme alla comedy New Girl, non si può dire lo stesso per altre serie tv FOX: Ben and Kate e The Mindy Project non hanno avuto l’esito sperato e sono entrambe avviate verso un destino fatale.
    Inoltre, Fringe è giunto alla sua stagione finale, quindi si sta liberando parecchio spazio nel palinsesto del network. E la FOX ha già pronti due progetti con cui occuparlo, due serie tv che si annunciano come veri e propri eventi televisivi.

    La prima si intitola Wayward Pines ed è un thriller partorito dal genio di M. Night Shyamalan, colui che ha incantato il mondo intero con Il sesto senso. Il telefilm si basa sul romanzo ‘Pines’ di Blake Crouch e si focalizza sulle vicende di un agente dei Servizi Segreti, che giunge nella cittadina di Wayward Pines per indagare sulla scomparsa di due agenti federali. Una volta lì, si troverà al centro di un mistero ben più grande di lui.

    Nel presentare la serie tv alla platea, la FOX ha scomodato un paragone importante, assimilando le atmosfere e il concept di questo prodotto a quelli di Twin Peaks.

    Blood Brothers è ambientata invece nella seconda metà del diciannovesimo secolo e si concentra sulle vite di un gruppo di allievi dell’Accademia Militare degli Stati Uniti. Il progetto prende spunto dalla storia vera della classe dei diplomati del 1861 che, chiamati a prestare servizio nella Guerra Civile, si ritrovano a combattere su fronti opposti del conflitto. Il legame formatosi tra loro all’accademia è quindi minacciato dall’appartenenza a fazioni nemiche.
    Dopo The Pacific e Band of Brothers, Bruce C. McKenna porta nuovamente in scena conflitti militari e drammi personali. E, come i due casi precedenti, anche questo ha tutta l’aria di essere un successo annunciato.

    526