La Fattoria 4, vince il pubblico

La Fattoria 4, vince il pubblico

La Fattoria 4 rimarrà nella storia come uno dei migliori esempi di trash tv: ma il pubblico ha dimostrato di saper discernere fiori nel letame sparso della fazenda di Paraty, consegnando la vittoria a Marco Baldini e il secondo posto a Morena Funari

    Marco Baldini vince La Fattoria 4

    Scarso e spesso deriso, il pubblico de La Fattoria 4 è il vero vincitore di questo dimenticabilissimo reality che ci auguriamo non torni in tv. Perché? Non ha ceduto al trash imperante e ha mandato alla finalissima Marco Baldini, vincitore, e Morena Funari, seconda classificata, i due outsider di un cast che ha brillato per ‘oscenità’.

    Siamo pronti a salvare anche Carla Velli, Riccardo Sardoné e Linda Batista: ma i primi due sono stati troppo evanescenti per lasciare un segno, mentre la Batista si è dovuta scontrare con il suo carattere spigoloso (per quanto apprezzabile), un discreto ostacolo per la vittoria finale. La caparbietà di Morena Funari, aggrappatasi ostinatamente all’esperienza tv per aprire un nuovo capitolo della sua vita (decisione che a parte tutto ha seguito con tenacia, attirandosi l’ira dei ‘compagni’ che hanno visto in questa motivazione una ipoteca sulla vittoria), e l’ironia lucida di Marco Baldini, amato da tutti (o quasi) i concorrenti del reality hanno conquistato il pubblico che comunque è stato capaci di sorbirsi ore di chiacchiere inutili, di scontri finti, ma non per questo meno violenti, di bassezze, di insulti, come potete ben vedere nella http://www.televisionando.it/articolo/la-fattoria-4-la-finalissima-vince-marco-baldini/12187/ di ieri sera. Come ci siano riusciti è un mistero della fede: saremmo curiosi di avviare uno studio su questi ‘eroi’ dell’audience tv, ma il loro ‘riscatto’ passa per il verdetto finale, la vittoria dei due personaggi più singorili (non ci viene un sinonimo altrettanto efficace) in un mare di squallore.

    ‘Squallore’ (ovviamente tv) di cui molti personaggi sono portatori (in)sani da anni, da Fabrizio Corona a Marina Ripa di Meana, che hanno costruito negli anni i propri personaggi cui sono rimasti fedeli: o si amano o si odiano, si dice, ma da quanto abbiamo visto ci vuole proprio una gran dose di cinismo o di buona volontà per amarli ‘consapevolmente’. Ci sono state poi molte sorprese, di cui avremmo fatto volentieri a meno: da Barbara Guerra, finora sconosciuta e forse abbiamo capito il perché, a Marianne Puglia, egregiamente comportatasi fin quando era in Fattoria: poi tra fidanzati, ex fidanzati (si veda il caso Caesar) e filrt sconfessato con Ciro Petrone ha finito per fare una ben magra figura. Anche Ciro si è applicato con dovizia allo schema del reality, mostrando alcuni dei suoi lati peggiori (non vogliamo credere che siano gli unici), mentre di Daniela Martani è anche superfluo parlare.

    Un caso a parte è quello di Lory Del Santo: noi l’abbiamo amata dai tempi dell’Isola dei Famosi e riteniamo che si sia trovata ‘incapace’ di giocare ad armi pari con gli altri. Ma questo è un parere del tutto personale: crediamo che sia stata trascinata nel baratro dalla smania di protagonismo di un fidanzato, Rocco Pietrantonio, ben poco innamorato di lei, piuttosto attratto dalla sua celebrità.

    Ma addossare ai concorrenti tutte le ‘colpe’ dell’orrore propinato da Canale 5 al pubblico del prime time della domenica sarebbe miope se non ingiusto: dove lo mettiamo quel carrozzone autoriale che ha fatto del marcio, delle pochezze, delle corna (vere, presunte, ipotetiche, immaginate, spiate), delle invidie, delle rivolte, delle liti (spesso artefatte) l’unico ‘contenuto’ del programma.

    Per non parlare della ‘vomitevole’ preferenza accordata da conduttrice e inviata a quel ‘grand uomo’ di Fabrizio Corona.

    Ma ci fermiamo qui per non incorrere nello stesso errore del programma, ripetere stancamente sempre le stesse cose parlando del nulla, di cui la finale è stata la vera apoteosi con le sue scarse quattro ore. Reality non si traduce con polemica a tutti i costi: La Fattoria 4 ne è, paradossalmente, la dimostrazione, con il suo vincitore e i suoi bassi ascolti. Il pubblico ha premiato chi non ha occupato questi 40 giorni a trovare il sistema per prenderlo in giro. Aspettiamo i vostri commenti.

    (Foto: Il Giornale)

    781